Come faccio a sapere se il mio partner ci tiene davvero a me?

· 28 settembre 2016

Forse l’argomento di questo articolo vi sembrerà alquanto banale. In fondo, come si fa a non sapere se si è amati o no dal proprio partner? Beh, a volte, le persone non hanno un istinto infallibile, a volte si sbagliano e alcuni errori fanno più male di altri.

Lo sappiamo bene. Infatti, sono molti gli uomini e le donne che hanno trascorso gran parte del loro tempo, e della loro vita, con un partner che, in realtà, non li ha mai amati come si meriterebbero o, almeno, come loro si aspettavano. Forse sono stati traditi o, semplicemente, i loro partner non hanno mai creduto molto nell’impegno che avrebbero dovuto mantenere.

Di solito, questi sono i fallimenti che fanno più male. Quelli che feriscono di più e che distruggono emotivamente chi li ne è vittima. In fondo queste persone hanno investito tempo, sforzi, speranze. Forse, hanno persino rinunciato ad aspetti della loro vita che, in quel momento, erano molto importanti… e tutto ciò per qualcuno che, possibilmente, non ha mai nemmeno avuto il coraggio di dire loro che li amava o che, semplicemente, non voleva impegnarsi e regalare un futuro a quella relazione.

È fondamentale, dunque, fare attenzione ai seguenti indizi. Si tratta di aspetti che, di sicuro, già conoscete, ma sui quali vale comunque la pena riflettere e da prendere in considerazione.

Come capire se il partner è interessato

1. L’interesse per le piccole cose

L’interesse degli altri non risiede solo in domande come “Hai dormito bene?”, “A che ora torni dal lavoro?” o “A che ora ci vediamo?”. L’interesse di qualcuno si vede nel suo sguardo, nei suoi gesti e nei piccoli dettagli.

Nel notare che c’è qualcosa che ci preoccupa appena arriviamo a casa, nell’indagare sul motivo di quella preoccupazione. L’interesse sta nel sapere che cosa pensiamo e quali sono le nostre opinioni su un certo argomento. Interesse per il passato, per il presente e per il futuro. Nel conoscere quei dettagli dell’infanzia, le manie insignificanti del presente, e gli interessi che ci spingono verso il futuro.

Sapremo di essere importanti per una persona quando la sua voglia di sapere e la sua preoccupazione saranno sincere e, nel suo linguaggio verbale e non verbale, riusciremo a captare empatia e, soprattutto, sincerità. L’interesse si vede, si intuisce e si sente.

2. L’impegno

dipendenza-emotiva-di-coppia

L’impegno è la necessità di preservare e di maturare i sentimenti e la relazione. L’impegno ha a che vedere con una certa preoccupazione per un futuro nel quale entrambi i partner sono ancora insieme e inseguono un progetto comune. È possibile avere una relazione sincera e gratificante, ma se non ci viene mostrato il desiderio di avere qualcosa in più, di sviluppare quel progetto verso un orizzonte comune, di sicuro inizieranno a sorgere dei disaccordi. E, soprattutto, necessità diverse.

Per uno dei due, una breve fuga durante il fine settimana è sufficiente, mentre l’altro sente un vuoto all’idea di poter creare una casa o una famiglia con il suo partner. Fate attenzione alle false promesse, quelle che cercano di rattoppare il presente con castelli in aria che, poco a poco, crolleranno. Dovete cercare di essere più intuitivi e fare attenzione ai dettagli, ai piani che non vengono rispettati, alle scuse sulle quali si arrampicano i rinfacciamenti.

3. La necessità di stare insieme

C’è forse una cosa più basilare e semplice? Condividere il proprio tempo, lo spazio, i momenti, le opportunità, i rumori e i silenzi…

Non c’è spazio per le scuse dell’ultimo minuto che mandano all’aria un appuntamento, che ci fanno trascorrere più tempo del giustificabile fuori casa… Il tempo che si condivide con il proprio partner deve essere intriso di complicità e piacere, per il semplice piacere di stare in compagnia dell’altro. Ovviamente, ciò non significa che bisogna stare “ammanettati” l’uno all’altro 24 ore al giorno, assolutamente no.

Tuttavia, per sapere se qualcuno tiene davvero a noi, bisogna percepire quella necessità di condividere momenti e, soprattutto, che il tempo trascorso insieme sia di qualità.

4. L’importanza della comunicazione

coppia con problemi di comunicazione

Com’è la comunicazione nella vostra relazione? Esiste complicità ed empatia? Un ascolto sincero? Il vostro partner ricorda le vostre parole, le vostre idee e i vostri commenti?

È fondamentale fare attenzione ai dialoghi, vedere se c’è interesse e fare attenzione a quello sguardo nel quale ci vediamo riflessi. Vedere se, effettivamente, le nostre parole hanno il potere di ferire o di donare felicità.

Ciò che, invece, non dovrebbe mai percepirsi è l’indifferenza. Soprattutto l’indifferenza. Quella nebbia nella quale i sentimenti si disfano e dove le nostre frasi non sono più in grado di risvegliare le stesse emozioni che, un tempo, suscitavano nell’altro. Se è il vostro caso, allora è arrivato il momento di prendere una decisione. Ricordatevi di proteggere la vostra autostima ed evitate di mantenere una situazione che, lungi dal dare speranza, non fa altro che causare dolore…

Immagine di copertina per gentile concessione di Benjamin Lacombe.