Le azioni valgono più delle promesse

· 8 gennaio 2016

Passiamo gran parte della vita a fare promesse, come se avessimo la certezza che così facendo le persone a cui vogliamo bene non ci abbandoneranno mai. Facciamo promesse che sembrano contratti e che consentono, in modo illusorio, di allungare il tempo che ci resta a disposizione con gli altri.

Tuttavia, spesso non ci rendiamo conto che ciò che conta davvero non è la promessa in sé con l’aspettativa che essa crea, bensì la sua capacità di trasformarsi in realtà. In fin dei conti, la realtà è l’unica cosa che davvero importa: quello che ci arriva, che possiamo sentire e toccare.

Scegliete chi vi dà il cielo invece che promettervelo

Quante volte abbiamo promesso l’impossibile o meglio ancora, quante volte lo hanno promesso a noi? Fare promesse è semplice, per questo quando poi non si compiono possono fare molto male. Ed è sempre per lo stesso motivo che quando una promessa non si avvera, ci sentiamo delusi: ci aspettavamo qualcosa, avevamo creduto a parole che non si realizzeranno.

uomo-raccoglie-stelle

Quando una promessa non fuoriesce dalla sfera dell’impossibile, ci si sente traditi o ancor peggio delusi. La delusione è un sentimento orribile che si può provare in molte occasioni della vita, e che ci mette dinnanzi ad una realtà che non vorremmo vedere.

Alle volte, si tratta di realtà che, a causa del nostro dolore, appaiono persino confuse e sfocate. Per evitare che questi sentimenti negativi entrino nella nostra vita, è necessario essere consapevoli che l’affetto non si nutre soltanto di belle parole e di promesse a distanza, come direbbe Julio Cortázar; bensì di un presente pieno di dettagli concreti.


 

“Non ti prometterò amore eterno. Cercherò di farti sentire ogni giorno che ti amo, di farti scoprire come sono davvero. Non ti farò discorsi né promesse, perché ho appreso che l’amore fatto di parole non vale quanto l’amore che si dimostra con i fatti.”

-Anonimo-


Perché diamo tanta importanza alle promesse

Non c’è dubbio sul fatto che qualsiasi relazione forte si basi sulla fiducia che si nutre nei confronti dell’altra persona. Non importa il tipo di rapporto: che si tratti del partner o di un amico, la fiducia resta il punto di partenza, la sostanza e il fine di qualsiasi legame esistente tra due persone.

Abbraccio

E proprio per questo è giusto non dimenticarsi che le promesse generano uno stato di fiducia negli altri, esse possono determinare il mantenimento o la conclusione di un rapporto. Questo è il motivo per cui, inconsapevolmente, tendiamo a dare troppa importanza e rilievo alle promesse.

Imparate a coltivare le promesse

Al fine di mantenere vivi e sani i nostri rapporti il più a lungo possibile, possiamo tenere a mente una serie di passaggi non troppo difficili da osservare:

  • In primo luogo, è importante capire che non tutte le promesse sono alla nostra portata: bisogna essere coscienti del fatto che, per quanto sia difficile crederlo, esistono promesse impossibili. Limitatevi a promettere ciò che siete sicuri di poter realizzare, e credete soltanto alle promesse che considerate fattibili.
  • In secondo luogo, è sempre un bene soffermarsi a pensare alla persona cui stiamo promettendo qualcosa. Come credete che si sentirebbe se non riusciste a realizzare la vostra promessa? Come vi sentireste voi al suo posto?
  • Infine, tenete sempre a mente il fatto che dietro al compimento di una promessa, esistono tantissimi vincoli, e non è uno scherzo. Fare una promessa a qualcuno è una faccenda tanto seria quanto il far valere una relazione.

 

“E che ne dici se fossi tuo senza anelli né accordi? E che ne dici se fossi tuo perché lo voglio e perché ti amo? E che ne dici se per la vita stessimo insieme più che essere sposati, se fossimo innamorati più che soddisfatti, uniti più che associati? E che ne dici se ci amassimo senza perché, senza scuse e senza paure? E che ne dici se fossimo verità, realtà e luna?”

-Brando-