Shinrin-yoku: bagni nel bosco per rilassarsi

· 19 Marzo 2019
Lo shinrin-yoku, o bagno nel bosco, ci restituisce il contatto con la natura ed è in grado di ridurre ogni tipo di stress.

Lo shinrin-yoku in Giappone indica respirare l’atmosfera del bosco. È una terapia che aiuta a liberarsi dalle tensioni e dal caos della vita urbana. La natura è quasi sempre una buona alleata della nostra salute. È capace di migliorare la qualità della vita di chi è stressato per motivi di lavoro o personali.

Il termine shinrin-yoku significa assorbire l’atmosfera del bosco, allo scopo di prevenire le malattie legate alla tensione cittadina. Il contatto prolungato con un ambiente spesso sgradevole è, infatti, una delle cause delle malattie croniche.

La terapia del bosco o shinrin-yoku

Lo shinrin-yoku è stato proposto nel 1982 dal corpo forestale giapponese come alternativa per ridurre lo stress. È una terapia basata su principi shintoisti e buddisti che ci invitano a un contatto totale con la natura. Attraverso i cinque sensi, l’essere umano stabilisce un contatto con l’ambiente boschivo e recupera la pace interiore.

Partita dal Giappone, questa terapia sta conquistando adepti in tutto il mondo. Quella che in Italia viene chiamata terapia del bosco, pare garantire uno stato di rilassamento senza necessità di farmaci o altri rimedi.

luce-che-filtra-attraverso-il-osco

Quali benefici offre lo shinrin-yoku?

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Chiba, diretti da Yoshifumi Miyazaki, ha analizzato gli effetti che derivano da un contatto totale con il bosco. Attraverso un biomarcatore dello stress, hanno rilevato maggiori livelli di cortisolo nelle persone immerse in un ambiente urbano, rispetto a chi è a contatto con la natura.

Applicando le tecniche offerte dalla neurobiologia, hanno osservato come la foresta sia in grado di diminuire l’intensità delle attività cognitive. Allo stesso tempo, aumentano quelle collegate al piacere. Gli alberi, infatti, rilascerebbero composti volatili benefici per il nostro sistema immunitario, i fitoncidi. Sono gli stessi antimicrobici allelochimici utili per la salute e ampiamente utilizzati in medicina olistica.

“Dobbiamo prenderci il tempo necessario per osservare, respirare profondamente, sentire il contatto con l’aria, la trama delle foglie, ascoltare il rumore del vento tra gli alberi e il canto degli uccelli”.

-Amos Clifford-

Come si realizza?

Milioni di giapponesi stressati seguono ogni anno la terapia della foresta. Grazie a diversi punti ufficiali designati dal corpo forestale nipponico è anche molto accessibile. La tecnica consiste nell’addentrarsi nel bosco per realizzare una serie di tecniche respiratorie per due ore. 

I partecipanti vengono controllati prima e dopo la terapia, per verificare se ci sono stati dei miglioramenti. In questo modo è possibile valutarne subito l’efficacia e notare se si sono verificati dei cambiamenti importanti in termini di benessere. In breve, per apprezzare l’importanza dello Shinrin-yoku nella vita emotiva.

Il contatto con la natura non migliora soltanto l’equilibrio psichico e il benessere generale. Sembra che induca anche variazioni nel sistema nervoso. In particolare influenza in modo positivo irritabilità, rabbia, depressione, ansia e tensione.

Uomo seduto nel bosco mentre pratica lo shinrin-yoku

Riflessioni finali sullo shinrin-yoku

La terapia dei boschi è un rimedio naturale che possiamo realizzare in qualunque momento della vita. Una pratica corretta che ci permette di raggiungere un livello ottimale di rilassamento. Inoltre, il contatto con la natura migliora la qualità della vita e lo stato emotivo.

Respirare profondamente, sentire il vento sulla pelle, camminare lasciando alle spalle le nostre preoccupazioni sono i pilastri che fanno dello Shinrin-yoku un successo mondiale.

“Abbiamo realizzato il 99,9% della nostra evoluzione in ambienti naturali (…). Le nostre funzioni fisiologiche sono ancora adattate a questi ambienti, ecco perché nella nostra quotidianità possiamo raggiungere una sensazione di benessere sincronizzando il nostro ritmo con quello della natura.”

-Yoshifumi Miyazaki-

  • Bertrán, Ana Rosa Castro, and Camilo Macías Bestard. Actualización bibliográfica sobre técnicas de relajación. Revista de Información Científica 65.1 (2010).
    Gesse, Á. (2018). Sentir el bosque: La experiencia del shinrin-yoku (baño de bosque). Grijalbo ilustrados.
    Peiró, Pablo Saz, and Shila Saz Tejero. Tierra, sol, agua y aire: aplicaciones terapéuticas en el paciente oncológico. Medicina naturista 8.1 (2014): 6-16.