Smettere di comunicare con il partner

Smettere di comunicare è uno dei sintomi peggiori per una coppia. A volte è necessario intervenire in modo attivo per modificare alcune dinamiche e migliorare la situazione.
Smettere di comunicare con il partner

Ultimo aggiornamento: 17 luglio, 2021

Allo stesso modo in cui ci sono valide ragioni per migliorare e arricchire il dialogo con la persona che amiamo, ci sono altrettanti motivi per cui si è portati a smettere di comunicare con il partner. Una situazione simile è piuttosto grave, dato che la comunicazione è uno dei pilastri della relazione. Se l’interazione verbale non è fluida e sana, probabilmente emergeranno altri problemi.

Una relazione è fatta principalmente di dialogo. I grandi amori si fondano su dialoghi appaganti che si estendono nel tempo. Se l’interazione si indebolisce e gradualmente si raggiunge il punto di rottura della comunicazione, il rapporto ne risentirà.

Quando si mantiene un dialogo sincero e affettuoso, è possibile risolvere tutti i problemi. Se invece si alzano delle barriere o si inibisce la libertà di espressione, ogni minima difficoltà diventa una sfida insormontabile. Quali condotte inducono a interrompere la comunicazione con il partner? In questo articolo enunciamo le più comuni.

“Le relazioni sane crescono grazie a una fiducia illimitata.”

-Beau Mirchoff-

Smettere di comunicare con il partner: 5 cause comuni

1. Enfatizzare ogni dettaglio senza motivo

Ci sono persone che parlano, parlano e parlano; spesso perché è un modo per manifestare il loro stress e la loro ansia. Tuttavia, potrebbe trattarsi anche di una forma di narcisismo. I monologhi infiniti raramente sono piacevoli. Il più delle volte stancano.

Spesso si smette di comunicare con il partner proprio per questo motivo: parlare senza limiti mostrando di non essere capaci di ascoltare. Le persone che usano questo tipo di comunicazione di solito enfatizzano ogni minimo dettaglio.

Questo atteggiamento superficiale a volte rivela un bisogno di leadership che offusca la comunicazione. Inoltre, persino un messaggio importante può essere oscurato da frasi insignificanti. La specificità e l’interesse a contribuire invece di accumulare è una virtù che rende il dialogo più fluido.

2. Smettere ci comunicare con il partner perché racconta i problemi di coppia a terzi

Quasi a nessuno piace affrontare i problemi di coppia davanti agli altri. Eppure, alcune persone non riescono a individuare il confine tra quello che può essere condiviso o meno con gli altri.

Spesso la coppia parlano di problemi personali con gli amici più intimi. Tuttavia, a volte è meglio che certi fenomeni o eventi restino privati.

È normale sentirsi traditi e risentiti quando il partner condivide con gli altri informazioni riservate. In questi casi, un rapporto basato sulla fiducia può indebolirsi notevolmente. Di norma, gli amici e i familiari non dovrebbero sapere perché abbiamo litigato ieri e come abbiamo fatto pace.

D’altra parte, le informazioni che condividiamo possono cambiare la percezione che gli altri hanno di noi e del nostro partner. È facile, di fatto, proiettare un’immagine parziale e ingiusta del partner in un momento in cui non controlliamo le nostre emozioni perché siamo arrabbiati o risentiti nei suoi confronti.

3. Smettere di comunicare con il partner perché non ascolta

Se per uno dei membri della coppia è importante discutere di un argomento, tale bisogno non deve essere inatteso. Anche se pensiamo che la questione non sia così rilevante, se il partner ha fretta di affrontarla, vuol dire che per lui o per lei ha una certa importanza.

Rimandare il confronto è un modo per voltare le spalle all’altro. A volte non è facile ascoltare dopo una dura giornata di lavoro o quando si desidera solo vedere un film, invece di parlare. Tuttavia, il bisogno dell’altro di essere ascoltato non dovrebbe mai essere sottovalutato né sminuito.

Chi vuole parlare ha bisogno di attenzione. Negarla equivale ad abbandonare la persona al proprio destino. Ovviamente ciò provoca dolore, ma anche senso di solitudine e probabilmente risentimento. Se ci riflettiamo, non è così difficile interrompere quello che stiamo facendo per ascoltare i bisogni del partner.

Conclusioni

La qualità della comunicazione la dice lunga sulla salute di una coppia. Esprimersi con intelligenza implica saper parlare, ma anche saper tacere.

Raccontare, rimanere in silenzio e scegliere con saggezza le informazioni da condividere con il partner faciliterà la comunicazione all’interno della coppia e la renderà uno dei suoi pilastri fondamentali.

Potrebbe interessarti ...
Migliorare la comunicazione di coppia
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Migliorare la comunicazione di coppia

Oggi presentiamo alcune strategie con cui porre fine alle incomprensioni e migliorare la comunicazione di coppia. Scopritele!



  • Polaino-Lorente, A., & Martínez Cano, P. (2002). La comunicación en la pareja: errores psicológicos más frecuentes. Madrid: Rialp, 2002.