Fare sport all’aria aperta aiuta a guarire un cuore infranto

18 settembre 2017 in Emozioni 1217 Condivisi

Il dolore bruciante di una relazione fallita è una delle maggiori sofferenze che si possano mai provare. Sentirsi in un tunnel senza fine col cuore a pezzi spegne le forze e impedisce di vedere oltre.

Un modo eccellente di riprendersi dal vuoto provocato da una rottura sentimentale e aiutare a guarire il cuore è fare sport, soprattutto all’aria aperta. Il motivo è che ciò permette di liberare tutta la tensione accumulata nel corpo e, inoltre, bombarda il cervello con endorfine, i neurotrasmettitori incaricati di farci sentire bene e diminuire le sensazioni di dolore, sia fisiche che emotive. Vediamo più a fondo di che cosa si tratta.

La connessione mente-corpo

Quando viviamo una rottura sentimentale, veniamo pervasi da un dolore emotivo che provoca, a sua volta, reazioni fisiche. Diversi studi affermano che l’area del cervello che si attiva quando siamo feriti fisicamente è la stessa di quando viviamo un rifiuto amoroso o la perdita di una persona cara.

Di conseguenza tutte le sensazioni ed emozioni della nostra mente si ripercuotono sul nostro corpo e, analogamente, lo stress e la stanchezza fisica influiscono sulla nostra mente.

Per quanto possiamo negarlo, corpo e mente sono connessi, lavorano assieme e influiscono l’uno sull’altra. L’efficacia dell’esercizio fisico nel guarire un cuore infranto, dunque, deriva da questa profonda connessione. Quando ci prendiamo cura della nostra mente ci prendiamo cura del nostro corpo e, viceversa, quando ci prendiamo cura del nostro corpo ci prendiamo cura anche della nostra mente.

Tuttavia, quando si tratta di un cuore infranto, fare sport all’aria aperta è molto più raccomandabile di qualsiasi altra attività. Il semplice fatto di passeggiare in mezzo alla natura comporta una serie di benefici aggiuntivi che non si possono trovare altrimenti.

L’esercizio fisico all’aria aperta offre una grande opportunità di curare il dolore emotivo. Riduce i sentimenti di collera e tristezza che accompagnano un cuore infranto.
Condividere

Lo sport all’aria aperta attenua l’ira e ci rende speranzosi

Come si è detto, l’esercizio fisico ci aiuta nell’arduo compito di ricucire i lembi di un cuore infranto da una rottura, meglio ancora se all’aria aperta, in mezzo alla natura, imparando grandi lezioni.

Quando affrontiamo gli sforzi richiesti da una corsa, una camminata o un qualsiasi altro esercizio fisico in un ambiente naturale, recuperiamo subito coscienza del nostro vero posto nel mondo. Siamo insignificanti e potenti allo stesso tempo, siamo pura energia vitale.

Ogni fosso, ogni pietra, ogni vuoto che saltiamo, ogni obiettivo che raggiungiamo e ogni sfida che vinciamo sono una conquista che attenua l’ira, grazie alla secrezione di endorfine, e che poco a poco la esclude lasciando il passo alla speranza. In questo modo, ci rinnoviamo dentro, ripuliamo le nostre ferite e, con il tempo, recuperiamo la coscienza del nostro essere e, in definitiva,della nostra essenza.

L’esercizio fisico è un esempio di quanto siano importanti la costanza e lo sforzo per superarci e rimetterci in sesto.

Nella natura possiamo trovare molte risposte. Risposte che ci apriranno nuove possibilità, che trasformeranno l’energia negativa dell’ira in energia positiva per andare avanti.
Condividere

La natura ci aiuta ad ampliare le prospettive

Fare sport all’aria aperta ridurrà la nostra ira e ci aiuterà anche ad avere una rinnovata prospettiva della nostra vita e a risolvere i problemi e le difficoltà. Entrare in contatto con la natura e soffermarci a osservarne la bellezza ci calma e ci permette di ampliare le nostre prospettive.

Grazie all’osservazione dei momenti più semplici e quotidiani, degli elementi più comuni e dell’armonia che scaturisce nonostante la sua grande immensità, possiamo riuscire a carpire cose che forse non avevamo mai notato.

Tutto quello che i nostri cinque sensi raccolgono dalla natura può indurci in uno stato meditativo attraverso il quale liberare la mente, ridurre l’ansia e, come abbiamo visto, calmare l’ira. Fare esercizio fisico in mezzo alla natura può diventare il nostro porto sicuro. La sua semplicità e magnanimità, la trascendenza e “volatilità”, i suoi cicli… Tutto ci aiuta ad ampliare la nostra comprensione delle cose e a differenziare ciò che è importante da ciò che non lo è.

“La speranza risorge come una fenice dalle ceneri dei sogni infranti”
-S.A. Sachs-


La natura aiuta a perdonare

Per ultimo, ma non meno importante, fare esercizio fisico in mezzo alla natura ci predispone a sanare il nostro rancore per quanto vissuto. Lo stato di benessere originato dallo sport, assieme al meraviglioso potere della tranquillità trasmessoci dalla natura, ci aiuta a trovare una nuova speranza e, con essa, la capacità di perdonare. Perché il perdono richiede speranza e la convinzione che esista un posto migliore lontano dal doloroso vuoto formatosi dopo la rottura.

Come abbiamo visto, fare esercizio fisico all’aria aperta libera la mente, allevia il dolore emotivo e ci dà la forza per poter andare avanti. Perché anche se ci si spezza il cuore, possiamo sempre cercare il modo migliore di ricucirlo, e la combinazione migliore per farlo è quella offerta dallo sport e dalla natura.

Guarda anche