Se vi ha trasformato nel suo pupazzo, non è amore

10, gennaio 2017 in Emozioni 0 Condivisi

Frasi come “se non c’è gelosia, non c’è amore”, “se davvero mi ama, non ha bisogno di uscire o vedere nessun altro” oppure “amare significa indovinare ciò di cui l’altro ha bisogno” servono a giustificare situazioni ingiuste e avvilenti che, in realtà, non rappresentano altro che un amore illusoriamente romantico, la maggior parte delle volte fittizio.

In amore, come in qualsiasi altro campo nella vita, si impara. Talvolta, però, siamo portati ad imparare nel modo sbagliato. L’idea di un amore romantico e idillico così spesso ambito al giorno d’oggi, non aiuta per niente le relazioni interpersonali. I valori su cui si dovrebbero basare le relazioni di coppia sono del tutto distinti da quelli di un amore passionale basato sul tutto o niente.

L’amore è uno dei sentimenti più potenti che esistano, e ciascun essere umano gli apporta caratteristiche proprie e idee che, in molti casi, non sono del tutto veridiche. La maggior parte dei problemi di coppia si deve, infatti, ad alcune aspettative legate all’amore e alla coppia che si distanziano un po’ troppo dalla realtà. Simili idee distorte dell’amore passionale possono arrivare a far vacillare anche le coppie più stabili.

“Le emozioni perturbanti e le relazioni tossiche sono state identificate tra gli elementi di rischio che possono favorire la comparsa di malattie”
Condividere

Caratteristiche della manipolazione

La manipolazione si presenta quando una persona esercita il controllo sul comportamento di un’altra persona. Per farlo, vengono utilizzate tecniche di persuasione volte ad annullare o condizionare le capacità di giudizio degli altri. La manipolazione mentale può essere considerata una particolare forma di egoismo.

bambola-rotta

I manipolatori tendono ad utilizzare il proprio partner senza scrupoli, guidati da scopi narcisistici pensati per il raggiungimento del potere o per ottenere i propri obiettivi. Possono fare uso della bugia o della seduzione, arrivando persino alla costrizione esercitata attraverso la minaccia o la forza fino a destabilizzare la vittima. Le persone manipolatrici sono in grado di raggirare le situazioni in modo tale che il comportamento degli altri vada a proprio favore. Se sono particolarmente brave, non faranno capire alla persona manipolata di essere caduta nella loro trappola.

Le persone più portate ad essere vittime della manipolazione da parte del proprio partner sono quelle che soffrono di bassa autostima, abituate a provare sensi di colpa e di inferiorità. Esistono anche altri fattori che favoriscono la manipolazione, come alcune situazioni esterne: perdita di familiari, rottura, divorzio, perdita del lavoro.

L’amore non ha nulla a che vedere con la manipolazione.  
Condividere

Come riconoscere un manipolatore?

Riconoscere le persone manipolatrici vi consentirà di evitare molti problemi e frustrazioni nella vostra vita futura. Se il vostro partner odia ricevere un “no” come risposta e se quando provate a resistere ai suoi tentativi di seduzione si comporta in modo strano, arrivando persino a perdere le staffe, ebbene potreste trovarvi di fronte ad una persona che odia l’idea di non avere influenza su di voi.

Le persone che manipolano il proprio partner amano dimostrare i propri punti di forza e le proprie prodezze – si tratta raramente di persone timide. Tendono a far ricadere le responsabilità sugli altri quando non ottengono i risultati attesi. A queste persone non importa aiutare gli altri o offrire se stesse, al contrario, vivono concentrate su se stesse. Non conoscono il significato della parola reciprocità.

manipolazione-mente

Parlano sempre di sé, domandandovi di rado come state o se avete bisogno di qualcosa, sempre disinteressate. Inoltre, vi renderete conto di come, quando pian piano comincerete a cedere, loro non dimostreranno mai gratitudine per le vostre azioni, anzi: vorranno sempre di più. Le persone manipolatrici tendono ad essere incredibilmente insicure, cercando, però, di mostrare l’esatto contrario. Mettono in pratica comportamenti egoisti e dominanti per coprire i propri timori.

Il primo passo fondamentale per uscire da una situazione in cui vige la manipolazione è quello di essere consapevoli che qualcuno vi sta manipolando. Rendervi conto che la persona che amate vi sta usando al punto da trasformarvi nel suo pupazzo, vi porterà inevitabilmente a sentire un profondo malessere emotivo.

Le soluzioni per risolvere un simile problema sono varie. Una di esse consiste nel concludere la relazione di fronte all’impossibilità che il comportamento del partner cambi. Un’altra soluzione è portare il vostro partner a modificare il modo in cui vi fa delle richieste: portatelo a chiedervi le cose in modo diretto anziché indiretto, così da obbligarlo a mostrarvi tutte le sue carte e i suoi veri obiettivi.

È curioso notare come le persone che pretendono di controllare gli altri siano incapaci di controllare prima se stesse.
Condividere

Immagini per gentile concessione di Catrin Welz-Stein

Guarda anche