La testardaggine dell’amore: quando insistere non funziona

· 20 dicembre 2016

Non mi piace non provarci, abbandonare il tavolo alla prima mano. Fatico ad accettare le cose come si presentano in un primo momento. Anche se è faticoso, ci metto tutto l’impegno di cui dispongo affinché funzionino. Nel fare così, mi è capitato di sbagliare. Forse a volte mi confondo, finendo per non riconoscere nei miei estremi tentativi di far andare bene le cose quella che in realtà è semplicemente la testardaggine dell’amore.

L’amore è sforzo e affidamento. L’amore non è una cosa facile, è sacrificio. Quante volte ci sarà capitato di sentire frasi di questo tipo? Parole che sembrano banali, ma che si fissano nella nostra mente. Ci ritroviamo così a lottare per una cosa impossibile. Questo è quello che ci insegnano queste frasi. A dichiarare guerra, a combattere, a non restare con le mani in mano. Solo in questo modo saremo in grado di dimostrare all’altra persona quanto siamo innamorati di lei.

Non ce ne rendiamo conto perché abbiamo paura di sentirci male per non esserci impegnati abbastanza. Eppure la testardaggine dell’amore termina sempre in un nulla di fatto.

La testardaggine dell’amore è causa di grandi disastri

Sono molte le coppie che, senza sapere perché, un determinato giorno si svegliano diversi. Quelle farfalle nello stomaco sembrano sparite. È passato il tempo necessario affinché svanisse l’idealizzazione del partner e si attenuassero le illusioni. D’un tratto ci si trova davanti alla realtà, e si prova è un grande sconforto.coppia-testardaggine-amore2

Spesso ci vogliono molti anni per accorgersene… quando ormai si è già formata una famiglia con tanto di bambini. Un gruppo unito, ma felice? Fino a poco prima sembrava così, ma d’un tratto le cose sembrano essere cambiate. All’improvviso, spuntano fuori le differenze. Non sono differenze abissali, quindi forse non devono per forza essere viste come un ostacolo. Dopo tutto, gli opposti si attraggono, o no?

Questa credenza ci porta a sbagliare, a credere in cose che non sono vere. Le differenze, così come l’essere troppo diversi, non unisce, ma separa. Con la convivenza, le brutte esperienze e le situazioni stressanti, non è sempre facile orientarsi e spesso non ci facciamo caso fin quando non ci rendiamo conto che le differenze sono insostenibili.

Eppure, a volte basta il passato ad imporci di non arrenderci. “Non abbiamo passato tutti quei momenti insieme per poi buttare tutto all’aria”. Ci aggrappiamo a questo per non perdere quanto conquistato nel tempo, per non sentirci distrutti e per dimostrare al nostro partner che lo amiamo, che vogliamo che la nostra storia continui.

Non accettiamo il fatto che la relazione sia arrivata al capolinea. Non ci rendiamo conto che lasciare le cose così come stanno, è peggio che porvi fine.

I figli, in questo caso, sono quelli più esposti a situazioni poco piacevoli. Discussioni, rimproveri e tanti altri momenti frutto di una testardaggine che altro non è che la terribile paura di accettare la fine della relazione. È finita, non fate finta che non sia così. Eppure, nonostante si sia persa quella magia, avete troppa paura di cosa vi aspetta fuori da quel nido sicuro nel quale avete vissuto per tanti anni. E questo vi paralizza, portandovi all’inerzia.coppia-distante

Non lottare vuol dire non amare

Sbagliamo nel credere che smettere di lottare ed accettare la situazione voglia dire che non abbiamo a cuore l’altra persona, né la relazione che abbiamo con lei. Al contrario, si tratta di una prova di maturità, di saper accettare quando si è arrivati al capolinea, senza tergiversare.

Siete arrivati al momento in cui vi rendete conto di come già da un po’ i vostri pezzi non si incastrino più tra di loro o di come forse non l’abbiano mai fatto. Le buone intenzioni che avevate all’inizio hanno generato una situazione che, con il tempo, si è presentata per come era davvero. Non siete compatibili e non è un dramma.

Sarà un dramma se forzerete quello che non è fatto per essere forzato.

Potete buttarvi a capofitto in una relazione insipida, nella quale finirete col farvi male senza volerlo, col trovarvi in situazioni difficili per entrambi. Non otterrete quella felicità tanto desiderata, anzi, un po’ alla volta finirete con lo scoprirvi in una relazione senza logica.donna-colorata

Cosa succede quando i pezzi di un puzzle non si incastrano più così bene come avremmo voluto? Per quanto ci si sforzi, l’unica cosa che si guadagna nell’insistere a tutti i costi è che i pezzi perdano la loro forma, si pieghino e si rovinino. La stessa cosa succede ad una relazione. L’angoscia, la pressione ed il disagio saranno i nuovi sentimenti che si accompagneranno alla vostra relazione.

Nella testardaggine dell’amore prima o poi qualcuno finisce col farsi male. Rifiutare la situazione porterà ad una realtà dolorosa e nociva.

Non abbiate paura che niente vada bene. Non sempre le cose vanno come vorremmo che andassero e tutto può cambiare quando meno lo si aspetta. Così è la vita, e così sono le relazioni. Imprevedibili e mutevoli, ma da esse possiamo imparare tantissimo. Mettete da parte questa testardaggine che vi impone l’amore e accettate il fatto che non sarà sempre tutto come lo volete voi. Ma ricordate, mai pensare che ciò significhi che non avete mai tenuto alla persona in questione né al vincolo che vi univa, anche se ad un certo punto era forzato.