Un amico è un tesoro da custodire con cura

Il rapporto di amicizia si regge su un mistero bellissimo: la consapevolezza di sapere, con un solo sguardo, chi sono le persone su cui possiamo davvero contare. 
Un amico è un tesoro da custodire con cura

Ultimo aggiornamento: 17 aprile, 2021

“Chi trova un amico trova un tesoro”, dice il famoso proverbio. Nulla di più vero. L’amicizia è una delle dimensioni più importanti della vita. Si dice che un amico è un tesoro, un regalo che facciamo a noi stessi. La fiducia, l’onestà e l’autenticità sono valori che condividiamo ogni giorno con gli amici veri.

L’amicizia è basata su un linguaggio fatto non solo di parole, ma di significati. È una relazione di appoggio e sostegno reciproco nella quale si accettano i difetti e si accetta incondizionatamente l’altra persona, senza badare alle circostanze del momento.

Qual è il vero significato dell’amicizia? Difficile da descrivere. Un amico è un tesoro, senza dubbio, eppure esistono diversi rapporti che è bene non catalogare sotto un’unica definizione.

Ogni amicizia è unica e può essere descritta come la capacità di due persone di comprendersi in maniera speciale. Una relazione basata su un affetto in grado di dare significato alle nostre vite. Dal punto di vista psicologico e socio emotivo, l’amicizia si caratterizza dall’interdipendenza della relazione.

Non camminare dietro di me, potrei non guidarti. Non camminare davanti a me, potrei non seguirti. Cammina solamente al mio fianco e sii mio amico.

-Albert Camus-

Vera amicizia tra due amiche al bar.

L’amicizia secondo Aristotele

Aristotele si interessò profondamente al concetto di amicizia. Secondo il filosofo greco, l’amicizia è il modo più sincero e leggero che Eros ha di sfiorarci. La classificò in tre tipi: funzionale, accidentale e intenzionale.

  • Funzionale: è un rapporto basato sul reciproco beneficio più che sull’affetto. È più comune tra adulti che tra i giovani e dura soltanto finché durano i benefici.
  • Accidentale: molto frequente nei giovani. Si basa sul piacere, sulla condivisione di passioni comuni ed è intesa in senso ludico. Si tratta degli amici con cui andiamo a ballare, facciamo sport o qualsiasi altra attività. Dura fin quando dura la passione comune.
  • Intenzionale: non si regge sul beneficio quanto più su un affetto reale. Gli amici condividono la visione del bello della vita e intraprendono una relazione basata sulla bontà. Di solito dura tutta la vita.

L’alleanza di due formidabili nature

Ralph Waldo Emerson analizza un aspetto diverso dell’amicizia, più realista. Secondo Emerson, la vera amicizia non richiede virtù. Si tratta dell’insieme di similitudini e disparità che unisce gli uni agli altri.

Affinché nasca un’amicizia autentica tra due persone, deve verificarsi una condizione imprescindibile: la capacità di entrambi di prescindere da essa.

Emerson denomina gli amici come un’alleanza tra due grandi e formidabili nature che si contemplano a vicenda e riconoscono la profonda identità di ciascuno. Si sentono uniti nonostante le diversità. Dal suo punto di vista, non c’è dubbio sul fatto che un amico sia un tesoro.

Un amico è un tesoro ed è la famiglia che ci siamo scelti

In un certo senso, la nostra cerchia di amici è come una famiglia che ci siamo scelti. L’amicizia è in grado di generare una reciprocità profonda e un rispetto mutuo.

Le persone scelgono di essere amiche. A volte ci identifichiamo in loro molto più di quanto non lo facciamo con coloro con i quali abbiamo un legame di sangue.

“Quel che rende indissolubili le amicizie e ne raddoppia l’incanto è un sentimento che manca all’amore: la sicurezza.”

-Honoré de Balzac-

Due fattori ci guidano nella scelta dei nostri potenziali amici: quelli individuali e quelli ambientali. Nei primi rientrano le nostre abilità sociali, la somiglianza e l’accessibilità delle varie persone.

I fattori ambientali riguardano invece gli eventi della vita, la vicinanza geografica e la preferenza verso particolari attività, tutti elementi fondamentali per definire un’amicizia.

Gli studi al riguardo rivelano la tendenza dell’uomo a simpatizzare con le persone che reputa affini a sé stesso, e con una personalità che ci permette di godere della loro compagnia. A quanto sembra, questi termini favoriscono la nascita di amicizie e riducono la possibilità di conflitti nella relazione.

Gruppo di veri amici si abbraccia.

Una relazione senza maschere: un amico è un tesoro

Dicono che quando un amico è per davvero non esistono muri dietro cui nascondersi nella relazione. A volte conosciamo i nostri amici meglio di quanto conosciamo noi stessi, possiamo essere interamente noi stessi e parlare di tutto. Un’amicizia vera può arrivare a definirci come persone.

“Amico è colui che sa a memoria la tua canzone preferita e può cantarla per te quando ne dimentichi le parole”.

-Julio Ramón Ribeyro-

Un amico è un testimone di vita, è colui che assiste al nostro fianco a tutto quello che ci succede. Uno specchio in cui riflettersi, un rifugio basato sull’amore e il rispetto. Tira fuori il meglio di noi pur conoscendo il bene e il male che abbiamo dentro.

Potrebbe interessarti ...
Riconoscere una vera amicizia
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Riconoscere una vera amicizia

È importante essere capaci di riconoscere una vera amicizia. Accettare di dover porre fine a una relazione non è mai facile.