Anche gli uomini sono vittime della violenza domestica

· 4 novembre 2016

Quando parliamo di violenza domestica, ci viene subito in mente un uomo che maltratta una donna. È normale, poiché si tratta del tipo di violenza più frequente. Le donne maltrattate sono, senza dubbio, molte di più rispetto agli uomini. Ciò nonostante, non dobbiamo dimenticare che anche loro sono vittime di maltrattamento.

Anche se i casi di uomini maltrattati sono meno frequenti, non significa che non esistano.

Violenza domestica silenziosa

L’Istituto Nazionale di Statistica ci segnala che solo una quarta parte delle violenze domestiche corrisponde ad aggressioni di donne verso il proprio partner. Le restanti sono denunce inverse, ovvero di donne vittime di violenza domestica.

Le vittime di sesso maschile, che vengono uccise dalle loro compagne, hanno una media di 45 anni. Di solito nessun uomo sporge denuncia. Forse la vergogna impedisce loro di chiedere aiuto o di parlarne. Non bisogna dimenticare, però, che le persone maltrattate hanno serie difficoltà nel chiedere aiuto.

uomo-accovacciato

Le vittime di maltrattamento non solo subiscono una violenza fisica, ma anche psicologica. Questo le porta ad allontanarsi dalla famiglia e dagli amici, perché provano vergogna per quanto hanno vissuto e hanno paura di opporsi al loro maltrattatore.

La mancanza di visibilità degli uomini vittime di maltrattamento rende la società poco informata riguardo questa realtà.

La cosa peggiore è che la persona maltrattata potrebbe interpretare la situazione come normale. Questo le impedisce di vedere la situazione per quella che è davvero. Molti uomini maltrattati non considerano la situazione grave o anormale. Per questo non sporgono denuncia.

La cosa più importante è riconoscere che la paura influisce allo stesso modo sulle persone maltrattate, indipendentemente dal sesso, non importa se si è uomo o donna. Anche se, in termini di legge, c’è una certa disuguaglianza.

Il maltrattamento è uguale per tutti

Maltrattamento infantile, sulle donne, sugli uomini. Tutti queste forme di maltrattamento sono uguali, l’unico fattore che cambia è l’età e il sesso. Ciò nonostante, consideriamo spesso il maltrattamento sugli uomini meno serio. Un uomo è forse meno vulnerabile di una donna?

La violenza di genere ha una pena molto superiore rispetto a quella domestica, e questo favorisce la mancanza di visibilità degli uomini maltrattati.

Gli uomini che subiscono violenza domestica vengono picchiati e anche a loro vengono lanciati addosso gli oggetti. Hanno lividi e segni di violenza su diverse parti del corpo. Non importa se sono forti o se sembra inverosimile che possano essere maltrattati dalle loro compagne. Una persona, indipendentemente dal sesso, può essere vittima di violenza.

uomo-maltrattato

La violenza di genere è molto diversa rispetto a quella domestica. Una minaccia verso una donna viene considerata reato penale, mentre se la vittima è un uomo, si tratta di delitto di reato lieve. Ma una minaccia è sempre una minaccia, e uno schiaffo è sempre uno schiaffo, indipendentemente da chi lo riceve. Le conseguenze non dovrebbero essere le stesse, si tratti di un uomo o di una donna?