14 idee sbagliate sull’amicizia

· 2 luglio 2015

Si parla molto dei benefici che si ottengono avendo degli amici e, soprattutto, degli effetti positivi che l’amicizia ha sulle persone. Ed è proprio così. Tuttavia, a volte alcune idee erronee o alcuni miti possono farci sperare dall’amicizia e dagli amici più di quello che dovremmo in realtà chiedere. Possiamo pensare, inoltre, che il concetto di amicizia sia universale e che per il semplice fatto di coincidere con qualcuno sia possibile intavolare un rapporto di amicizia solido e duraturo.

Molti miti si muovono attorno al concetto di amicizia e vengono alimentati dalle parole, non sempre basate su esperienze concrete e/o parziali, che ne aumentano il valore e che rendono le aspettative al riguardo sempre maggiori.

Questi miti sull’amicizia possono provocare anche stati d’ansia o stress nelle persone che non riescono a trovare amici che rispondano a tali aspettative.

Miti sull’amicizia

#1 – Gli amici ti renderanno felici

La felicità non la regala nessuno, se non il proprio stato interiore che permette di trovare l’allegria in qualsiasi rapporto, anche d’amicizia. Ad ogni modo, anche se questo fosse vero, non sarebbe corretto, poiché un amico non può sentirsi responsabile della felicità o della tristezza di un altro. Non tutti i momenti che trascorriamo con i nostri amici sono allegri, ma questo non significa essere circondati da cattive persone.

Gli amici aiutano ad essere più felici, ma non sono gli unici responsabili. D’altra parte, non avere amici non implica essere infelice.

#2 – È meglio avere più amici possibili

La qualità dell’amicizia non ha nulla a che vedere con la quantità. Gestire il rapporto con un gran numero di persone, inoltre, debilita quello individuale con ciascuno di loro. Può sorgere una grande confusione che non permette di distinguere tra amici e conoscenti.

D’altra parte, gli amici non si collezionano né sono un mezzo per essere più popolare nel quartiere o in qualsiasi altro posto.

#3 – Gli amici sono per sempre

Sarebbe stupendo, ma la realtà è che gli amici possono arrivare e andare nelle nostre vite. Si può recuperare un’amicizia persa a causa della distanza o del trascorrere del tempo, ma quando si smette di alimentare il rapporto, questo non è più lo stesso, perché le persone cambiano.

Le amicizie, inoltre, possono finire per diversi motivi. In qualsiasi caso, il ricordo non è l’amicizia in se stessa e non possiamo pretendere che un’amicizia persa o abbandonata resusciti da sola. Bisogna avere pazienza.

#4 – È necessario avere un migliore amico

È molto infantile. I migliori amici sono difficili da trovare. Le persone che ne hanno uno sono molto fortunate, ma non si tratta di un requisito fondamentale per godere dell’amicizia ed essere felici. È possibile avere diversi buoni amici che soddisfano più di un singolo migliore amico.

#5 – Gli uomini danno meno valore all’amicizia rispetto alle donne

Si tratta di uno dei molti miti sulle differenze di genere. Il fatto che gli uomini gestiscano i propri rapporti in generale, e le amicizie in particolare, in modo diverso non vuol dire che non diano valore all’amicizia.

#6 – Gli amici condividono tutto

Le amicizie hanno bisogno di tempo per crescere. Le persone hanno bisogno di tempo per conoscersi. Ci sono cose che rimangono rilegate all’ambito del privato e che non devono essere condivise per forza.

Ognuno ha il diritto di tenere per sé quello che considera opportuno senza sentirsi in colpa. Anche se un amico condivide con noi gran parte della sua vita, questo non vuol dire che dobbiamo fare lo stesso. Questo non sminuirà il rapporto di amicizia.

uomo e donna di spalle amicizia

#7 – Gli uomini e le donne non possono essere amici 

Se avete avuto rapporti intimi con qualcuno, è difficile restare amici. La cosa più probabile è che il nuovo rapporto non abbia successo. L’amicizia può essere difficile quando c’è un passato romantico oppure quando si è interessati all’altra persona. Tuttavia, è possibile, anche se c’è bisogno di tempo e non ci si deve ingannare.

In qualsiasi caso, il fatto di essere uomini non vuol dire che siate interessati a tutte le donne e viceversa oppure che non potete avere punti in comune con persone dell’altro sesso con la necessità che nasca un interesse sessuale.

#8 – Un buon amico non vi deluderà mai

Le persone non sono perfette e, per quanta amicizia ci possa essere, possono presentarsi motivi che portano ad agire in un certo modo, con il rischio di deludere gli altri.

D’altra parte, le persone spesso agiscono d’istinto, senza pensare alle conseguenze o con altre priorità. Non tutte le persone, inoltre, hanno lo stesso concetto di amicizia, per cui non comprenderanno la mancanza di rispetto allo stesso modo.

In qualsiasi caso, anche se un amico può deludere qualche volta, è la sua intenzione che importa. Gli “amici tossici” vogliono ferire, i veri amici no.

#9 – L’amicizia sorge in modo naturale tra le persone

Molte persone credono erroneamente che le amicizie nascano in modo naturale nel corso della vita. Questo può accadere durante l’infanzia con i compagni di classe o durante le attività extra-scolastiche. Tuttavia, il numero di amici della fase infantile si riduce man mano che si cresce.

Ad ogni modo, per gli adulti è necessario fare uno sforzo per conoscere gente nuova e creare una connessione. La ricerca di nuovi amici, inoltre, deve andare di pari passo con le altre già esistenti.

#10 – Avere molti amici evita la solitudine

La solitudine si verifica in molte situazioni e può interessare anche le persone che hanno molti amici. Non è il numero di persone intorno che aiuta ad evitare la solitudine, ma il fatto che alcuni di loro sanno quanto ci si senta soli e siano disposti ad aiutare.

Una sola persona può farti sentire meno solo. Ancora una volta, la qualità vale più della quantità quando si parla di amicizia.

#11 – Non bisogna impegnarsi per avere buoni amici

Se l’amicizia non viene alimentata, poco a poco si indebolisce o sparisce. Bisogna mantenerla viva, anche se di tanto in tanto. Questo non significa uscire a divertirsi tutte le sere e fare tutto insieme. Chiamare, preoccuparsi per l’altro e ricordare i piccoli dettagli, come il compleanno, permettono all’amicizia di crescere.

#12 – Mantenere amicizie dell’infanzia vuol dire essere un buon amico

Alcune persone si vantano di avere gli stessi amici fin dalla più tenera età, ma questo non significa necessariamente essere buoni amici né che queste persone siano amici migliori di altri. Non vuol dire nemmeno che l’amicizia sia migliore perché dura da molti anni.

#13 – La gente che non ha amici ha qualche problema

Le persone che hanno difficoltà a farsi nuovi amici si sentono davvero tristi riguardo a questo mito che ne mette in dubbio la capacità di socializzazione e comunicazione. È del tutto falso.

Molte persone passano periodi in cui hanno meno amici o, addirittura, nessuno. Può dipendere da un trasferimento, da un momento di stress o depressione, da un grande cambiamento nella vita o dal fatto di aver sofferto una relazione tossica che ha fatto perdere la fiducia negli altri, etc. Questo non significa che non si possano avere di nuovo rapporti di amicizia più in avanti, né che questa persona abbia qualche problema o sia cattiva.

#14 – Avere molti contatti su Facebook significa avere molti amici

La parola amici ha smesso di avere significato da quando viene utilizzata su Facebook. Quelli su Facebook sono contatti e molte volte servono solo per dire al mondo quanto si è popolari.

Nemmeno aver incontrato vecchi amici e conoscenti del passato implica il recupero del rapporto con gli stessi. Se usate Facebook, inoltre, è probabile essere stati delusi più di una volta. Molta gente ha smesso di usare questo social network proprio per questo motivo.