4 scuse che allontanano dalle proprie mete

· 26 luglio 2015

“Lo farò domani”, “non ho tempo”, “non sono portato”… Tutte queste frasi che di certo avete pronunciato qualche volta e che vi sono servite per costruire un muro tra voi ed i vostri obiettivi.

Le mete da raggiungere ed i sogni da avverare sono il motore della nostra vita. Coloro i quali non hanno obiettivi è come se non potessero continuare a vivere su questo pianeta. Tuttavia, molte volte per colpa della paura, dell’incertezza, della poca fiducia in se stessi o dell’ignoto, finiamo per scappare dall’idea di sognare, immaginare o pianificare.

È in questo momento che iniziamo a comparire le scuse. Non sono uguali per tutti, dato che ogni persona è un mondo a sé, ma possono assomigliarsi. Forse non avete detto o pensato la stessa identica frase, ma una simile o che avesse lo stesso significato.

Non importa quale sia il vostro obiettivo, quanto sia difficile ottenerlo o cosa bisogna fare perché si avveri. È vitale mettere da parte le scuse e focalizzarsi sul raggiungimento degli obiettivi.

Le scuse più frequenti che non permettono di avanzare

Non ho tempo”. La frase per eccellenza del XXI secolo. Viviamo sempre a mille all’ora e non abbiamo nemmeno un minuto per le cose importanti. I nostri giorni passano e in definitiva non ci godiamo nulla. L’attuale ritmo di vita è molto frenetico, non lo può negare nessuno, ma è anche vero che volere è potere. Non nascondetevi dietro la scusa di non avere tempo libero per fare le cose.

Fare quello che dobbiamo fare è una questione di priorità. Se ci fosse davvero qualcosa che vi appassiona, trovereste qualche minuto libero, vi svegliereste prima, prendereste un mezzo di trasporto più veloce, non fareste straordinari, etc. Analizzate il modo in cui usate il vostro tempo prima di usarlo come scusa.

“Devo risparmiare”. Se avete raggiunto il vostro preventivo necessario, perché non usarlo? È vero, le crisi, le fluttuazioni economiche e i valori della borsa non aiutano, ma non potete mettere da parte tutti i soldi per paura che succeda qualcosa.
Cercate di risparmiare un po’ di più per rimanere con una riserva dinanzi a qualsiasi problema, ma il resto destinatelo alla realizzazione dei vostri sogni. Non si sa dove potreste essere domani e cosa potrebbe succedere con quei soldi. Meglio usarli in modo intelligente.
protezione

“Cosa penseranno gli altri?”. Il “cosa diranno” ci ha sempre preoccupati e bisogna accettarlo. Cosa penseranno i miei genitori se abbandono gli studi perché questa facoltà non mi piace? Cosa diranno i miei suoceri se decido di rinunciare al lavoro per badare ai miei figli? Come reagiranno i miei amici se racconto loro che ho deciso di avviare un’attività in proprio?

Non date importanza a quello che pensa la gente. Avranno sempre motivi per criticare, qualsiasi cosa facciate. Se vi interessa davvero quello che dicono gli altri sulle vostre azioni, parlate con i vostri cari prima di prendere una decisione, ma l’ultima parola spetta sempre a voi.

Non ho le capacità per farlo”. La mancanza di autostima è un problema molto grave che non ci permette di avverare i nostri sogni. Se non abbiamo fiducia nelle nostre abilità, è impossibile andare avanti e raggiungere le nostre mete. Nessuno è nato sapendo le cose, non dimenticatelo. Forse avrete bisogno di più esperienza, conoscenza o pratica, ma non dite mai che siete dei “buoni a nulla”, anche quando le cose non vanno come vorreste.

Se per di più non lo avete nemmeno provato, come fate a sapere di non riuscirci? Di certo inciamperete su molte pietre lungo il cammino. La vostra capacità consiste nel toglierle e proseguire. La vita è sbagliarsi e imparare dagli errori per poi commettere un altro errore e continuare.

Mettete da parte le scuse e siate coraggiosi. Non dite che “non è il momento giusto”, “sono troppo grande”, “già è stato inventato tutto” oppure “ho paura di fallire”. Provate tutto il possibile. Se non si verifica quello che speravate, almeno avrete una nuova esperienza da sommare ai vostri aneddoti.