5 atteggiamenti intelligenti per affrontare la vita

· 14 giugno 2015

A cosa pensate quando sentite dire che qualcuno è intelligente? Evocate l’immagine di una persona capace di rispondere a tutte le domande del trivial e di prendere i voti più alti in tutti gli esami? In seguito alle numerose scoperte scientifiche sul funzionamento del cervello e sulle capacità cognitive, sono sorte nuove ed interessanti teorie sull’intelligenza, su cosa sia davvero e su come la usiamo.

Oggi possiamo affermare che l’intelligenza non è legata solo all’essere intellettualmente “brillante”. Dobbiamo imparare a vedere l’intelligenza da un punto di vista più integrale, per cui essere davvero intelligente implicherebbe aspetti tali quali essere creativo, riflessivo, sensibile e persino umile.

Tenendo in considerazione questo concetto alquanto diverso rispetto a quello tradizionale, possiamo riflettere su alcuni aspetti comuni alla maggior parte di queste persone.

Come affrontano la vita le persone intelligenti?

Primo: accettano il fatto che il fallimento sia necessario per crescere, non permettono che un errore impedisca loro di raggiungere gli obiettivi prefissati. Le abitudini delle persone intelligenti si concentrano sul presente. Chi utilizza l’intelligenza a proprio favore evita di rievocare senza motivo eventi del passato.

Secondo: credono nel potere della mente; conoscono la necessità di evitare i pensieri negativi, poiché sanno che la negatività attrae conseguenze sfavorevoli. Questo non vuol dire che non abbiano mai problemi. La differenza tra i più intelligenti ed il resto delle persone è che i primi affrontano le difficoltà, le risolvono e vanno avanti.

Terzo: non si preoccupano dell’opinione altrui. Per condurre uno stile di vita di questo tipo, è necessario evitare di dare troppa importanza a quello che gli altri pensano di noi. La verità è che in caso contrario non assaporeremmo mai il mondo, meglio vivere adattandosi ai propri parametri, alla personale definizione di successo.

Quarto: non perdono tempo. Le persone considerate intelligenti riescono a stabilire abitudini che aiutano a lavorare in modo più efficace senza dover lavorare di più. Un dettaglio molto importante: sanno che quando la mente è stanca, è inutile forzarla. Si riposano quando si sentono senza energie, cosa che li aiuta a ritornare con maggiore forza e chiarezza alla propria attività.

Quinto: evitano la superbia e l’ingratitudine. Le persone davvero intelligenti sanno di possedere capacità limitate, come tutti gli esseri umani. Sanno che il loro valore risiede in quello che sono e non in quello che possiedono e sono coscienti del fatto che da soli non si ottiene nulla, bisogna essere in sintonia con il resto dell’umanità. Le persone intelligenti collaborano con gli altri e, a loro volta, sono grate dell’aiuto altrui, fondamentale per essere felici.

Una persona intelligente è consapevole dei propri limiti, si vede come un piccolo ingranaggio di un vasto mondo, ma sa anche di possedere un enorme potenziale per fare cose grandiose; il suo cuore e la sua mente non hanno limiti. 

Immagine per gentile concessione di Petar Paunchev