Ai bambini piacciono i dinosauri: perché?

Alcuni bambini hanno una vera passione per i dinosauri. Conoscono le caratteristiche di ogni specie, cosa mangiavano e sanno distinguere persine le ere geologiche. A cosa si deve questa passione?
Ai bambini piacciono i dinosauri: perché?

Ultimo aggiornamento: 08 maggio, 2021

Dal diplodoco al triceratopo fino ai velociraptor o i Tirannosaurus rex. A prescindere dalla specie, i dinosauri attirano l’attenzione dei più piccoli (e anche di molti adulti). Perché ai bambini piacciono i dinosauri?

L’interesse per i dinosauri che provano molti bambini è più di un semplice passatempo. Conoscono il nome scientifico delle diverse specie, anche se poco comuni, sanno cosa mangiavano e dove vivevano o quali erano le loro caratteristiche.

In molti casi sanno persino distinguere le diverse ere geologiche in base ai dinosauri . Incredibile, vero? Ma perché ai bambini piacciono i dinosauri?

Vediamo insieme i motivi per cui questi animali attirano l’attenzione dei più piccoli e cosa può rivelarci di loro.

Uno dei più grandi errori è provocare un entusiasmo forzato. Una persona non sceglie le sue passioni; sono le passioni a scegliere la persona.

-Jeff Bezos-

Passione e curiosità: l’importanza degli interessi intensi

In psicologia è noto il concetto di “interesse intenso” per indicare la preferenza, la motivazione o la passione che i bambini nutrono per oggetti, attività o tematiche ben specifici. Questo fenomeno di solito si sviluppa in tenera età, inoltre è più comune nei bambini rispetto alle bambine.

Ebbene, gli interessi intensi non rappresentano un piacere generico e passeggero per un determinato oggetto, come un travestimento, un aereo giocattolo o i dinosauri, come in questo caso. Si caratterizzano per una vera attrazione, una grande passione.

È come se i bambini provassero una smisurata curiosità verso qualcosa in particolare. In alcuni casi, inoltre, questa attrazione può trasformarsi in un’ossessione. Così, gli interesse intensi presentano alcune caratteristiche comuni:

  • In genere sono relativamente duraturi. Non svaniscono in qualche ora o nel giro di qualche giorno.
  • Si concentrano su diversi oggetti dalle caratteristiche simili o tratti in comune.
  • Favoriscono il dominio sull’ambito di interesse.
Bambino gioca con modellino di dinosauro.

I genitori riconoscono subito una simile condotta nei figli perché fanno continue domande e sono desiderosi di approfondire l’argomento di loro interesse.

Cercano informazioni alla loro portata per saziare la loro curiosità intellettiva; allo stesso modo, spesso raccontano tutto quello che sanno a chi li circonda.

Ai bambini piacciono i dinosauri perché provano una grande curiosità con dosi di passione conosciuta come interesse intenso.

I bambini con interesse intenso sono come quei ricercatori che studiano di continuo per saperne di più su un argomento in particolare.

Non si stancano mai di acquisire nuove conoscenze sull’oggetto di loro interesse, vogliono tenersi aggiornati e, oltretutto, si preoccupano che gli altri siano messi al corrente delle loro “nuove scoperte”.

Secndo alcune ricerche, quasi un terzo dei bambini mostra questo tipo di interesse tra i 2 e i 6 anni, sebbene in alcuni casi potrebbe protrarsi. Che ai bambini piacciano i dinosauri, dunque, non è un caso.

La gioventù di un essere non si misura sulla base degli anni che ha, bensì sulla curiosità che custodisce.

-Salvador Paniker-

Perché ai bambini piacciono i dinosauri? Benefici cognitivi

Gli interessi intensi che richiedono un dominio concettuale, come nel caso dei dinosauri, sono molto utili per lo sviluppo cognitivo. È quanto rivela lo studio The development of conceptual interests in young children, condotto dall’Università dell’Indiana e Wisconsin.

La passione per i dinosauri.

Oltre ad arricchire il vocabolario e ampliare le conoscenze su una tematica specifica, migliorano lo sviluppo delle abilità complesse associate all’elaborazione delle informazioni, l’attenzione, la concentrazione o la perseveranza.

Il ruolo dei genitori

I genitori possono alimentare la curiosità dei figli e stimolarli ad approfondire i loro interessi. A tale scopo, dovranno:

  • Creare spazi appositi e offrire risorse affinché i bambini possano imparare quanto desiderano.
  • Stimolare conversazioni sugli argomenti che li appassionano. Per esempio, parlare dei diversi dinosauri, chiedere di illustrare le particolarità di ognuno, ecc.
  • Incoraggiare l’apprendimento su altri argomenti. In questo caso, si può iniziare da tematiche associate a quella principale.
  • Dimostrare interesse. Il bambino deve percepire che lo stiamo ascoltando e che siamo attenti a quello che dice. Questo alimentare i suoi interessi e la sua voglia di conoscenza; di conseguenza lo aiuta a crescere.
Potrebbe interessarti ...
La creatività può essere insegnata?
La Mente è MeravigliosaLeggilo in La Mente è Meravigliosa
La creatività può essere insegnata?

Secondo un'idea diffusa tutti i bambini sono dei creativi naturali, ma tendono a perdere questa abilità crescendo. La creatività può essere insegnata?