Animali e neonati: i vantaggi per la crescita

· 13 ottobre 2018
Quando pensiamo al rapporto tra animali e neonati, forse non pensiamo agli innumerevoli benefici che crescere con un cucciolo apporta al bambino.

Quando c’è un neonato in arrivo, l’attesa è carica di entusiasmo, ma anche di paure e domande. Una preoccupazione comune riguarda la convivenza tra animali e neonati? Pensiamo a tutti i pericoli che possono derivarne, senza pensare agli innumerevoli benefici per la crescita del piccolo.

Tuttavia, il successo di questa relazione dipenderà, in larga misura, dalla nostra bravura nel non trascurare l’animale domestico. Se continueremo a prenderci cura dei suoi bisogni fisici ed emotivi, ci sono tutti i presupposti affinché si instauri una delle prime e più belle relazioni di amicizia dei nostri bambini.

Ma quali sono i benefici della convivenza tra animali e neonati?

Animali e neonati: quali vantaggi per la crescita?

I vantaggi di crescere con un animale domestico sono innumerevoli e i genitori che hanno l’opportunità di “sfruttare” questa situazione, noteranno i benefici giorno dopo giorno. A seguire, elenchiamo alcuni dei vantaggi che gli animali domestici apportano alla crescita dei neonati.

Stimolazione sensoriale

I neonati esplorano e studiano il mondo per conoscerlo, e gli animali sono una vera e propria fonte di stimoli per loro. Grazie agli animali domestici, l’apprendimento che deriva dalle prime “esperienze” del mondo si arricchisce. Giocare con un amico a quattro zampe offre al bebè le più variegate, emozionanti e divertenti esperienze.

Il risultato è che l’agilità si rafforza grazie ai tentativi del piccolo di seguire, prima visivamente e poi a livello motorio, il suo amico animale. Inoltre, il bambino svilupperà il tatto accarezzando il cucciolo.

neonato accarezza un cane

Affetto ed empatia

Gli animali sono molto sensibili verso i neonati, dato che percepiscono che si tratta di esseri fragili e indifesi, che richiedono delicatezza e protezione. In diverse occasioni sentiamo parlare di animali che salvano neonati, che li proteggono dagli incidenti mortali o che si prendono cura di loro in situazioni estreme. Tutto questo non è finzione: il loro istinto li porta a preservare la vita dei bambini.

I neonati imparano a ricevere e a dare affetto proprio dagli animali. Imparano a ricambiare l’amore che ricevono da questo membro della famiglia con cui condividono tempo e spazio. Animali e neonati imparano a prendersi cura l’uno dell’altro, a volersi bene e a dimostrare affetto in modo spontaneo.

Diversi studi sostengono anche che i piccoli che crescono con cani e gatti sono emotivamente più intelligenti e compassionevoli. Uno studio su bambini tra i tre e i sei anni ha dimostrato che chi cresce con un animale domestico è molto empatico verso gli animali e verso gli altri esseri umani.

Autostima

Quando i genitori rendono i propri figli partecipi delle cure dei cuccioli domestici, i bambini si responsabilizzano e rafforzano la propria autostima. Accudire un animale (sia in casa che fuori) offre ai bambini un nuovo e importante senso di responsabilità, inoltre aumenta la loro autostima.

Secondo Nienke Edenburg e Ben Barda, “I più piccoli imparano in tenera età a prendersi cura e a nutrire un animale domestico”. Le responsabilità che ne derivano stimola nei più piccoli sentimenti di sicurezza e accettazione.

Salute

Gli animali rafforzano il sistema immunitario, il che renderà i bambini più forti dinnanzi alle malattie.

Un team di ricercatori finlandesi ha condotto uno studio pubblicato sulla rivista Pediatrics che dimostra che i bambini con meno di un anno di età che convivono con gatti o cani hanno un 30% in meno di possibilità di soffrire di tosse, rinite o febbre. Lo stesso studio ha rivelato che le probabilità che questi neonati contraggano infezioni all’orecchio si riducono del 50%.

Neonato con gattino

Sviluppo linguistico e cognitivo

Parlare a un neonato ha un impatto positivo sul suo sviluppo cognitivo e linguistico. È importante dedicare del tempo alla comunicazione con i neonati, a trasmettere loro affetto mediante carezze e parole. Tuttavia, molto spesso trascuriamo la comunicazione tra bambini e animali.

Quando animali e neonati crescono insieme, la comunicazione tra loro è costante ed estremamente ricca di benefici. Il neonato cercherà di comunicare e troverà nel suo compagno un destinatario sempre disposto ad ascoltarlo e a rispondere. A dimostrazione di ciò, gli studi ci dicono che avere in casa un cucciolo stimola l’acquisizione del linguaggio e fonda le basi delle future doti comunicative del neonato.

I bambini molto piccoli estrapolano le informazioni dalla realtà giocando e interagendo con gli animali. Ciò stimola a sua volta il loro sviluppo cognitivo, oltre ad aumentare il loro futuro coefficiente intellettivo.

Abilità sociali

Gli animali aiutano il bambino a conoscere il mondo a livello fisico e sociale, e questo perché rispondono alle prime forme di comunicazione verbale del piccolo, ma anche alle sue espressioni corporee, ai suoi movimenti e al tatto.

Diversi studi dimostrano che i bambini che si relazionano con animali sani si adattano con più facilità, sono più responsabili e hanno un sistema immunitario più forte”. C’è chi afferma che neonati e bambini che crescono con gli animali domestici siano più felici.

In qualche modo, aver sviluppato e rafforzato le abilità precedentemente menzionate migliora le abilità interpersonali, favorendo legami più forti e più intimi.

Famiglia

Con il trascorrere del tempo, i neonati si accorgono che alcune cose cambiano, mentre altre rimangono immutate. La famiglia è il punto di riferimento più solido nella vita dei bambini. Ed è all’interno della famiglia che i bambini individuano gli animali. Il cucciolo di famiglia è, infatti, fonte di sicurezza e complicità per i bambini.

Gli animali, a loro volta, si sentono responsabili delle cure e della protezione dei neonati. A volte, questo può risultare stressante per loro, dunque il modo in cui vivono il cambiamento dipenderà dal modo in cui gestiamo la situazione. È nostro dovere fargli vivere le novità nel miglior modo possibile. Tuttavia, una volta adattatasi ai cambiamenti, scopriranno un nuovo membro della famiglia che li amerà e che loro ameranno. Qualcuno con cui giocare e condividere.

Bambina con cucciolo

Non basta volere che i propri figli crescano con un animale per adottarne uno

Volere che i propri figli crescano con un animale non è un motivo sufficiente per prenderne uno. Bisogna essere in grado di farsi carico delle responsabilità che ne derivano, capire i bisogni e diritti dell’animale ed essere certi di poterli soddisfare. Un animale richiede tempo, dedizione e anche di “sporcarsi le mani”. Per questo motivo, dobbiamo mostrarci responsabili e coerenti con le nostre scelte, perché gli animali non vanno trascurati.

I cuccioli insegnano responsabilità, emozioni, senso di responsabilità e della famiglia. Insegnano cosa è l’amore. Animali e neonati si capiscono tra loro, perché entrambi comunicano con innocenza, in modo incondizionato e con tenerezza. Il privilegio di crescere con uno o più animali, a prescindere dall’età, non ha prezzo. Gli animali ci rendono senz’altro persone migliori.