Ansia della domenica sera

È comune provare ansia la domenica sera al pensiero degli impegni della settimana. Il disagio può essere lieve o intenso, al punto da accorciare il weekend.
Ansia della domenica sera

Ultimo aggiornamento: 22 agosto, 2022

L’ansia della domenica sera è comune e responsabile in alcuni casi di infarto. I livelli di stress e ansia tendono ad aumentare più del necessario la domenica sera e questo è un ovvio rischio per la salute.

Appoggiare la testa sul cuscino e avviare la fabbrica delle eccessive preoccupazioni, quelle che anticipano l’arrivo della settimana che sta per iniziare.

Sebbene la cultura popolare parli della classica noia della domenica pomeriggio, la realtà è spesso ben diversa. Il fine settimana passa in un batter d’occhio che ci porta quasi istantaneamente su quel confine a ridosso del lunedì.

Tornare alla routine a volte è terrificante e riporta a una realtà piena di incertezze, pressioni e obblighi ci travolgono. Uno studio di The Sleep Judge (organizzazione che aiuta a dormire bene) ha rilevato che quasi l’80% della popolazione sperimenta un picco di ansia la domenica.

Questo disagio compare timidamente al mattino, ma con l’avanzare della giornata i livelli di cortisolo e adrenalina aumentano. E gli effetti non sono positivi. Approfondiamo questa realtà che bisogna saper gestire.

Cambiare la nostra routine domenicale può aiutarci ad alleviare quel disagio che sorge con l’avvicinarsi dell’inizio della settimana.

Donna con ansia della domenica sera.
I lavori che provocano intenso stress sono la causa dell’ansia della domenica sera.

Quando il lavoro (o la sua mancanza) ci toglie la salute

Ansia, stress, angoscia, disagio… Possiamo definire in molti modi lo stato negativo che precede spesso l’inizio di una nuova settimana. In ogni caso si tratta della risposta a una minaccia percepita.

Sebbene la stragrande maggioranza riesce ad affrontare e gestire quel disagio domenicale, per molte persone questa esperienza è paralizzante.

La popolazione più giovane sperimenta più ansia durante le ultime ore del fine settimana. I millennial e la Generazione Z descrivono un travolgente senso di pressione.

Se le preoccupazioni si intensificano la domenica sera, non pensiamo che la causa sia solo legata al lavoro. Entrano in gioco diverse variabili.

Qual è la causa?

Il fattore scatenante più comune è lo stress lavorativo. La pressione, la necessità di raggiungere determinati obiettivi, a volte sommati a condizioni di lavoro precarie e persino a mobbing, provocano questa angoscia ricorrente.

Anche la disoccupazione, temporanea o cronica, provoca un picco di ansia la domenica. Il motivo? Si tratta di quel momento della settimana in cui ci si prepara di solito al recupero della routine lavorativa. Quando ciò viene meno, quando non c’è un lavoro da riprendere il lunedì, il disagio psicologico si acuisce.

Il lunedì è anche quel giorno in cui gli studenti tornano in classe. Anche questo settore della popolazione vive un notevole carico di pressioni, pretese personali, ansia per le lezioni e per gli esami, ecc.

Allo stesso modo, c’è un’altra causa non meno importante. Molte persone hanno difficoltà a conciliare vita privata e vita professionale. Veder svanire il weekend e l’opportunità di condividere più tempo con i figli o con la coppia è vissuta in modo stressante.

Quali sintomi presenta l’ansia della domenica sera?

L’ansia della domenica sera è accompagnata da una vasta gamma di sintomi che può differire da persona a persona. Tuttavia, i sintomi comuni che contraddistinguono il disagio provato l’ultimo giorno della settimana sono:

  • Inquietudine, non riuscire a smettere di pensare di dover tornare al lavoro, in classe, ai compiti in sospeso.
  • I cicli di pensiero sono ruminanti e catastrofici.
  • Tachicardia.
  • Fatica.
  • Difficoltà ad addormentarsi.
  • Cattivo umore.
  • Non essere in grado di concentrarsi su nulla o godersi il tempo libero.
  • Inappetenza o fame eccessiva.
  • Disturbi digestivi.
  • Mal di testa.

Le persone che la domenica non riescono a smettere di pensare ai compiti in sospeso e a cosa devono fare durante la settimana corrono un rischio maggiore di soffrire da attacchi di ansia ad attacchi di cuore.

Donna stanca.
Attività artistiche, il riposo o la socializzazione possono alleviare l’ansia della domenica.

Cosa fare?

Già nel 1991 il New York Times aveva pubblicato un articolo sul “Sunday blues”. In questa analisi sono stati discussi aspetti come la precarietà del lavoro, nonché altri fattori scatenanti di questo fenomeno, come le alterazioni del ritmo biologico e persino il disincanto per lo stile di vita condotto.

Se è vero che l’ansia per il lunedì è un fenomeno collettivo, ognuno deve indirizzare all’interno della propria realtà quegli elementi che orchestrano detto disagio psicologico. Non normalizziamo lo “stare male”.

Se l’inizio della settimana è percepito come una minaccia, facciamo del nostro meglio per far sparire la sensazione di pericolo. Ciò è possibile grazie ad alcune strategie che presentiamo a seguire.

1. Ascoltare l’ansia della domenica, possiamo cambiare qualcosa?

Lo stress e l’ansia sono meccanismi naturali che ci avvertono di un rischio, una minaccia reale o meno. E se ascoltassimo il loro messaggio? E se affrontassimo la causa del disagio in modo da annullarla?

Forse dovremmo risolvere aspetti legati al lavoro, allo studio o alla  vita personale affinché questa angoscia verso il lunedì cessi di essere presente.

2. Riscrivere la domenica: dovrebbe essere un giorno di calma ed equilibrio

Se le preoccupazioni si intensificano la domenica sera, è tempo di mettere su un’altra “narrazione mentale“. Una priva di paure e ansie.

Bisogna abbassare il volume della preoccupazione e aumentare quello della calma e della fiducia. Bisogna smettere di essere catastrofici e diventare più ragionevoli, logici e speranzosi.

Molto probabilmente, nulla di ciò che immaginiamo accadrà. Non esitiamo, dunque, a programmare meglio le domeniche:

  • Socializzare, uscire con gli amici o la famiglia.
  • Fare una passeggiata, entrare in contatto con la natura.
  • Riposare, dedicarsi ad attività artistiche. Una ricerca dell’Università di Scienze Applicate di Leiden, nei Paesi Bassi, parla dei benefici dell’arte per calmare l’ansia e lo stress.

3. Pianificare il lunedì per renderlo più allettante e ridurre l’ansia della domenica

L’ansia della domenica può dissiparsi se associamo il lunedì a momenti più piacevoli ed emozionanti. I piccoli cambiamenti che rompono le routine di ferro sono talvolta necessari e persino catartici.

Non esitiamo, dunque, a dedicare quel primo giorno della settimana ad attività che ci motivano e ci rendono felici.

Conclusioni

La domenica rappresenta quel meridiano della settimana in cui la mente diventa alquanto meditativa e si calibra la propria vita, mentre il lunedì incombe con le sue pressioni e richieste. Evitiamo di cadere in questo vuoto, in questo buco nero che consuma lo spirito e la speranza.

Possiamo sempre avviare dei cambiamenti in modo da avere una percezione diversa. Cambiamo la nostra mentalità per vedere cosa succede. Affrontiamo i problemi per limitare l’ansia della domenica sera e vediamo quali miglioramenti offre.

Potrebbe interessarti ...
Controllare l’ansia anticipatoria?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Controllare l’ansia anticipatoria?

Come possiamo controllare l'ansia anticipatoria? Abbiamo provato tutti la sensazione che andrà tutto storto quando iniziamo un'attività.



  • Abbing A, Baars EW, de Sonneville L, Ponstein AS, Swaab H. The effectiveness of art therapy for anxiety in adult women: A randomized controlled trialFront Psychol. 2019;10:1203. doi:10.3389/fpsyg.2019.01203
  • Hartono M. Drawing hobby as a medium to manage stress and self-development. J Visual Communic Design. 2022;7(1):43-52. doi:10.37715/vcd.v7i1.2905
  • Heitmann B. Your guide to winning @work: Decoding the Sunday Scaries. LinkedIn.
  • Carpenter JK, Andrews LA, Witcraft SM, Powers MB, Smits JA, Hofmann SG. Cognitive behavioral therapy for anxiety and related disorders: A meta-analysis of randomized placebo-controlled trials. Depress Anxiety. 2018;35(6):502-514. doi:10.1002/da.22728