Attratti dalle persone che ci ignorano?

Tendiamo a essere attratti da tutto quello che è impossibile, complesso o misterioso. Nelle relazioni interpersonali è un fatto piuttosto comune. Ma sappiamo perché succede?
Attratti dalle persone che ci ignorano?

Ultimo aggiornamento: 21 giugno, 2021

Ci sarà capitato più volte di sentirci attratti dalle persone che ci ignorano. Invece di frequentare qualcuno che ha tutte le carte in regole per diventare il nostro potenziale partner e che ci tratta con affetto, tendiamo a idealizzare coloro i quali ci rifiutano.

L’effetto psicologico chiamato reattanza ci aiuta a spiegare perché spesso si prova attrazione fisica e mentale per chi è irraggiungibile. “Reattanza” è un termine coniato da Brehm e si riferisce al sentimento che nasce in ogni individuo che viene privato della propria libertà.

Le persone che ci ignorano e la reattanza

Di solito la reattanza si verifica quando qualcuno è costretto ad accettare un particolare punto di vista. Questo fatto crea una reazione emotiva e motivazionale che spinge ad adottare il punto di vista opposto e rafforza anche la resistenza alla persuasione.

La reattanza può sorgere in molte situazioni della vita quotidiana ed è un fenomeno universale. Può apparire sia nei bambini sia in adulti maturi e intelligenti. Nel campo delle relazioni sentimentali, quindi, è piuttosto comune riscontrare questo effetto.

Quando ci sentiamo spinti a mantenere una relazione, ad amare qualcuno in particolare, in una certa misura possiamo vedere minacciata la nostra libertà personale. Tuttavia, quando una persona ci ignora o ci trasmette indifferenza -che equivale a una privazione- nasce quella reazione motivazionale che ci spinge a ripristinare la libertà di scelta.

Più siamo privati ​​della possibilità di scegliere un’alternativa, più è forte la sensazione di reattanza e più lottiamo per ottenerla. Il divieto o la privazione del potere di stare liberamente con qualcuno, dota la persona di un’aura di mistero tremendamente attraente. Nasce in noi un desiderio irrefrenabile di “andare a caccia” di chi ci ignora.

Coppia con problemi.

Sentirsi attratti dalle persone che ci ignorano e i nostri vuoti interiori

Sebbene la reattanza psicologica sia rilevante nelle relazioni affettive o di coppia, anche i nostri vuoti interiori hanno una grande influenza.

Ci sono persone che si appassionano all’impossibile perché questa dipendenza è intrattenimento, dopotutto. Il problema è che quello che in un primo momento è un hobby o una montagna russa emotiva può finire per avere conseguenze negative a lungo termine.

È complicato quando l’obiettivo ci fa prendere le distanze e ci fa staccare la spina dalla routine e dalla noia. Ma perché la noia diventa un problema? Alcune persone si sentono così vuote che sentono che una relazione facile e fluida sia priva di fascino.

Per evitare tale noia, scelgono dunque un “passatempo” sentimentale, si affezionano a una telenovela che possa riempire quel vuoto interiore che da soli non si riesce a colmare. Di solito la conseguenza è che se l’obiettivo viene raggiunto e la relazione evolve, quella che prima era una pausa divertente diventa routine e quindi noia.

Le montagne russe nelle relazioni

Se desideriamo una relazione stabile, è importante sapere che quello che potrebbe sembrare un gioco da ragazzi può trasformarsi in un problema. Inseguire le persone che ci ignorano può sembrare divertente, ma solo all’inizio.

Può provocare, di fatto, una piacevole sensazione di curiosità ed entusiasmo che rende dipendenti. Il problema è che non si può vivere così per sempre. Arriva un momento nella vita in cui bisogna scendere dalle montagne russe emotive e vivere una relazione normale, che è molto più lenta.

Le ragioni per non prolungare questo gioco sono varie. La più importante è l’autostima. Essere attratti dalle persone che ci ignorano vuol dire rifiutare chi ci tratta bene perché abbiamo un’autostima molto bassa.

Mancando di una solida autostima, la mente continua a ripetere che non meritiamo di ricevere affetto. Al contrario, meritiamo indifferenza. Per ogni passo avanti che facciamo per raggiungere la persona che ci trascura, ne facciamo due indietro dall’amore verso noi stessi.

Al tempo stesso, perdiamo l’abitudine verso stati emotivi naturali, come la calma, la routine o la riflessione. Un altro motivo è che probabilmente stiamo sprecando del tempo prezioso. L’essere umano raramente prende coscienza della sua natura finita per organizzare il suo tempo.

Molte volte il nostro modo di vivere aspira alla finzione dell’immortalità, lasciando scivolare via il tempo prezioso. È allora che ci troviamo alla ricerca di sfide impossibili che finiscono per rivoltarsi contro di noi.

Potrebbe interessarti ...
Attaccamento ansioso o partner sfuggente?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Attaccamento ansioso o partner sfuggente?

L'attaccamento ansioso delinea un legame in cui predominano irrequietezza, possessività e insicurezza. Scopritene di più.



  • Congost, S. (2017). Si duele, no es amor. Editorial Zenith