Bambini in ospedale: esaudire i loro desideri

1 luglio 2018 in Psicologia 0 Condivisi
Orsacchiotto con cuore bambini in ospedale

I bambini in ospedale assistono a un drastico, e molte volte improvviso, cambiamento della loro vita. Per sottoporsi a cure e terapie, devono abbandonare la loro routine (estremamente necessaria) che li vede andare a scuola, giocare con i loro amici, fare le loro attività extrascolastiche, ecc. In sostanza, sembra quasi che smettano di essere bambini.

Si può fare qualcosa per restituire loro la gioia? Di fatto, una delle proposte più utilizzate per riuscire in questo scopo sono i programmi focalizzati sull’esaudire i desideri di questi piccoli. Ma si limitano a questo o hanno anche altri benefici?

Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

-Norman Vincent Peale-

Famiglia triste

Esaudire i desideri dei bambini in ospedale aiuta anche la famiglia

La verità è che i bambini in ospedale non sono gli unici a soffrire, anche le loro famiglie vivono molto male questa situazione ed entrano in una dinamica governata da ansia, tristezza e preoccupazioni. Nonostante ciò, è molto importante che i genitori siano capaci di offrire un sostegno emotivo ai propri figli.

Questi programmi basati sull’esaudire i desideri dei bambini possono aiutare i membri della famiglia. In primo luogo, facilitano la comunicazione fra i genitori e il figlio quando questi dice loro qual è il desiderio che desidera esaudire. Pianificarlo insieme li invita a parlare della malattia e della vita del piccolo. In questo modo, sarà possibile rafforzare i legami familiari.

Servirà anche come strumento affinché comunichino l’uno con l’altro rivelandosi cosa pensano e come si sentono rispetto alla situazione nella quale si trovano. In questo modo, viene favorito un processo di accettazione della malattia; ma non finisce qui: questi programmi offrono anche una boccata d’aria da tutte le conseguenze del ricovero. In altre parole, contribuiscono a far provare loro il piacere di trascorrere di nuovo del tempo insieme.

“Le anime più forti sono quelle temprate dalla sofferenza. I caratteri più solidi sono cosparsi di cicatrici”.

-Kahlil Gibran-

Esaudire i desideri: uno strumento in più affinché i bambini in ospedale recuperino la gioia

Quando viene ricoverato un adulto, questi sente che la sua vita è stata messa a soqquadro. Accade lo stesso ai piccoli. Si trovano in una fase della loro vita nella quale è fondamentale che si sentano amati e integrati nell’ambiente che li circonda, e il ricovero interrompe tutto ciò.

Per questo motivo, è normale che i bambini ricoverati si sentano diversi dagli altri a causa della malattia. Passando tanto tempo in un ambiente ospedaliero, può darsi che smettano di sentirsi dei bambini, poiché sono costretti ad abbandonare le attività tipiche di questa fase dello sviluppo.

Su questa linea, è fondamentale che i piccoli siano speranzosi. Ed è qui che entrano in gioco i programmi basati sull’esaudire i desideri della popolazione pediatrica degli ospedali. Il desiderio infonde la speranza nei più piccoli che ciò che desiderano possa avverarsi. Dona loro gioia e voglia di vivere, fondamentali affinché continuino a lottare.

Bambina ricoverata con orsacchiotto

Bambini in ospedale e aumento delle emozioni positive

La realtà emotiva dei bambini in ospedale si trova molte volte inondata da emozioni negative. L’ansia, l’ira o la tristezza possono essere molto presenti nel quotidiano dei piccoli che, in molte occasioni, non sanno come gestirle.

È normale che si presentino anche problemi di autostima e insicurezza, dato che i piccoli sono consapevoli che questo processo che sono costretti ad affrontare li rende diversi dagli altri, che non possono più continuare con la loro routine quotidiana e che non possono giocare con i loro amici come prima.

Per tutti questi motivi, è importante tenere conto delle emozioni positive che vengono generate dall’esaudire i desideri e che equilibrano la bilancia emotiva di questi bambini. Esaudire i loro desideri migliora il loro benessere emotivo e si sentono di nuovo i piccoli che sono. E, cosa più importante, riduce la loro sofferenza e li aiuta ad affrontare la malattia con più energie e ottimismo.

Guarda anche