7 caratteristiche delle persone assertive

· 24 ottobre 2017

Persone assertive non si nasce soltanto, ci si diventa anche. Di certo ci sono condizioni che facilitano più di altre lo sviluppo di certe virtù o abilità, ma alla fine dobbiamo impegnarci tutti per evolvere verso forme di essere e di agire che siano più corrette e costruttive.

L’assertività potrebbe essere definita come la capacità di relazionarsi con gli altri in modo sincero ed edificante costruendo, così, un ponte per la fiducia interpersonale. Potremmo anche dire che è un atteggiamento verso se stessi e gli altri che induce a mantenere l’equilibrio tra i diritti e i doveri e che al contempo garantisce mutuo rispetto.

È molto più facile teorizzarlo che metterlo in pratica. Le persone assertive, infatti, sono il frutto di diversi processi e sforzi che confluiscono nel raggiungimento di questo atteggiamento. Alla fine, tutto ciò fa parte di quel lungo cammino che la vita ci porta ad intraprendere. Vale la pena, dunque, di esaminare quali sono le caratteristiche che ci rendono assertivi.

1. Conoscono il rispetto

Il termine “rispetto” viene definito come la capacità di dare valore e trattare con considerazione qualcosa o qualcuno. Le persone assertive sviluppano questa capacità. La applicano verso se stessi e, soprattutto, fuori di sé, ovvero verso persone, idee, opere o animali.

Il rispetto si manifesta prima di tutto come una rinuncia alla violenza. Maltrattare non è un’opzione in nessuna circostanza. Se c’è contraddizione o conflitto, le persone assertive lo elaborano attraverso l’auto-rispetto e il rispetto verso gli altri. Molte volte ciò si traduce in uno sforzo per preservare sia la propria dignità sia quella altrui.

Questo atteggiamento rispettoso viene manifestato anche nei confronti del mondo dei concetti, delle idee e delle ideologie. Il campo delle credenze e delle convinzioni non viene disprezzato sebbene non sia condiviso. Una persona assertiva comprende che in ogni essere umano e nelle sue opere vi è un valore che non può essere ignorato.

Ragazzo che ha le caratteristiche delle persone assertive

2. Si relazionano in modo sincero con gli altri

Le persone assertive danno importanza alle buone relazioni con gli altri. Capiscono che i rapporti non possono essere costruiti sulla falsità o sull’ipocrisia. Per questo motivo, si mostrano per come sono, vogliono che gli altri si facciano un’idea chiara di loro.

Tentano di non assumere posizioni che a lungo termine possono essere sfavorevoli, come la condiscendenza. Se non sono d’accordo con qualcosa, lo dicono direttamente. Non sacrificano la loro identità per evitare contrasti. Allo stesso modo, scelgono le loro amicizie con attenzione. Se non sentono nel profondo del cuore di voler donare la propria amicizia a qualcuno, non lo faranno. Non agiscono per convenienza, bensì per convinzione.

3. Conoscono se stessi, si accettano e si apprezzano

Le persone assertive hanno fiducia in se stesse, ma ciò non nasce da un sentimento di sufficienza o da una percezione di superiorità. Si fidano di sé perché si conoscono e si conoscono perché si osservano, si valutano e imparano ad avere un dialogo interiore costruttivo. Questo significa che si accettano con i loro pregi e i loro difetti.

L’auto-conoscenza porta alla comprensione. Questa, a sua volta, conduce all’accettazione e all’amor proprio. L’assertività consiste esattamente nel contare su un’umiltà sufficiente per sapersi umano e, dunque, imperfetto. Un “sentimento di imperfezione” dal quale scaturiscono la volontà e la motivazione per crescere, per migliorare e per avere successo in molti ambiti.

Immagine sovrapposta di ragazza

4. Hanno autocontrollo e stabilità emotiva

Le persone assertive sono in grado di costruire meccanismi efficaci per regolare le loro emozioni, per questo l’atteggiamento che predomina in loro è quella della serenità. Comprendono che ognuno di noi prova delle emozioni e che esse devono essere elaborate. Provano senz’altro ira, angoscia o dolore, ma hanno imparato che non esercitare alcun controllo sul timone delle loro vite conduce all’espressione errata delle emozioni che contengono grande energia.

Applicano questo stesso principio anche agli altri. Questo vuol dire che sanno comprendere i sentimenti altrui e provano a condurre anche gli altri verso uno stato di tranquillità. Le persone assertive non gettano benzina sul fuoco né cercano di manipolare gli altri sottolineando le loro “colpe” o debolezze. Aiutano gli altri a recuperare il proprio centro, affinché nessuna situazione sfugga al loro controllo.

5. Coltivano le loro abilità comunicative

La maggior parte dei problemi nasce da una cattiva comunicazione. Allo stesso modo, molte difficoltà vengono risolte nel terreno della comunicazione e del dialogo. A rendere complesso lo scambio di opinioni molte volte è un errato impiego degli strumenti necessari per farlo. Manca sincerità, la vera intenzione di giungere ad un’intesa o semplicemente non vi è chiarezza su quello che si vuole dire o dubbi sul modo migliore per esprimerlo.

Coppia che ride al tramonto

L’auto-conoscenza e la riflessione permettono anche di sviluppare le abilità comunicative. Ciò implica la capacità di esprimere in modo chiaro, semplice e sincero quello che si porta dentro. Tuttavia, implica anche essere nella disposizione di ascoltare attivamente quello che l’altro ha da dire. Le persone assertive conoscono senz’altro il valore della comunicazione e sono disposte ad investire le proprie risorse per migliorare il loro modo di comunicare.

6. Sanno mettere dei limiti

Non è sempre possibile essere in ottimi rapporti con gli altri. La realtà ci mette davanti persone che tendono all’abuso o che ospitano dentro di sé il desiderio di ferire, una specie di risentimento nei confronti della vita. Ciò genera tensioni dinanzi alle quali le persone assertive sanno dire “basta”. Capiscono che tutto ha un limite e che ci sono situazioni che esigono che questo venga marcato con chiarezza.

Allo stesso modo, non è sempre possibile soddisfare le aspettative o i desideri altrui. Qualora fosse così, si originerebbero colpe che a volte invitano ad ignorare se stessi. Sviluppando la propria assertività, ciò non accade: si può dire “no” senza che il rifiuto generi malessere interiore.

7. Sono emotivamente indipendenti

Chi è assertivo diventa capace anche di tollerare ed accettare il rifiuto o l’indifferenza da parte degli altri. Non agisce in funzione dell’approvazione altrui, bensì in accordo ai suoi valori, alle sue convinzioni e alle sue necessità. Come tutti, le persone assertive preferiscono essere apprezzate dagli altri, ma se non succede, non hanno la tentazione di agire contro la propria coscienza.

Ragazza con fiori attorno

Tutte queste caratteristiche sono instabili ed incomplete; ovvero se le si possiede, non vedremo compiuta la nostra aspirazione di trovare persone che siano assertive in ogni loro azione o parola. Nulla nell’uomo è completo, in ogni dimensione abbiamo un margine di crescita e per trarne giovamento, è sufficiente provarci sempre di più, sempre meglio.