5 caratteristiche di un rapporto di coppia sano

12 giugno 2017 in Psicologia 1290 Condivisi

Una volta Friedrich Nietzsche disse che “c’è sempre un grano di pazzia nell’amore, cosi come c’è sempre un grano di logica nella follia”. È forse in quella parte di logica che possiamo trovare le caratteristiche di un rapporto di coppia sano?

Nel linguaggio popolare, quando incontriamo una persona di cui ci innamoriamo, diciamo che “ci fa impazzire”, ma è chiaro che in ogni rapporto ci deve essere un po’ di ragionevolezza. E a quel punto possiamo chiamarlo “rapporto sano”, fatto da persone che si comprendono, o possiamo dargli altri mille nomi diversi. Ma soprattutto va detto che in un rapporto del genere è possibile trovare un equilibrio, o almeno questo è ciò che sostengono alcuni esperti.

Per l’articolo di oggi, ci siamo basati sulle teorie della psicologa catalana Encarni Muñoz. Questa professionista delle relazioni di coppia ritiene che, per avere un rapporto sano, la prima cosa da fare è prestare ascolto al proprio criterio. Cosa chiedete da una relazione? La persona che vi sta accanto ve lo può dare? Vediamolo insieme.

Assumetevi la responsabilità del vostro stato emotivo

Un punto importante per avere una relazione di coppia sana è che ogni membro sia responsabile della propria felicità. È fondamentale che l’amore verso l’altro nasca da un solido amor proprio e da una forte autostima che rafforzi l’idea che abbiamo tante cose preziose da apportare alla relazione.

Ricordate che se vi sottovaluterete, potreste finire per incolpare il vostro partner o per dipendere troppo da lui/lei. È per questo motivo, che il rapporto deve essere tra eguali, ambedue dovete trovare un equilibrio nella ripartizione delle responsabilità.

Aprire i canali di comunicazione per mantenere l’equilibrio

Il secondo punto su cui fa leva la professionista catalana è legato all’importanza della comunicazione per stabilire e mantenere l’equilibrio di cui abbiamo appena parlato. A questo scopo, è fondamentale fare uso dell’empatia e saper aprire canali di ascolto attivo.

Non sarà sempre facile, ma è necessario mantenere la capacità di comprensione dell’altro. Bisogna comprendere i punti di vista del proprio partner e il motivo per cui fa ciò che fa. Dobbiamo essere flessibili e tolleranti, anche se non siamo d’accordo con lui/lei. Ci troviamo sulla stessa barca e abbiamo uno scopo comune.

Praticare l’assertività in quanto miglior forma di sincerità

Un rapporto di coppia sano non sarà mai basato sulla menzogna, questo è un punto fondamentale. Per questo motivo, è necessario che entrambe le parti siano sincere sulle questioni più importanti, le vere ancore della coppia. Se c’è qualcosa che vi dà fastidio, non tenetevelo dentro fino ad essere saturi, altrimenti diventerete custodi di centinaia di comportamenti che vi creano dispiacere.

“Quando qualcuno si mostra a te per quello che è davvero, fidati di lui”.

(Maya Angelou)

Per quanto il vostro partner vi conosca, inoltre, non conosce al 100% tutti i vostri pensieri. Se scegliete di dare tutto per scontato, è facile che molte situazioni si trasformino in discussioni e dinamiche negative. Anche se siete particolarmente in simbiosi, dunque, cercate di essere chiari quando vi esprimete. Non c’è niente di male a mostrarsi vulnerabili di fronte al proprio compagno di vita, in fondo è la persona che vi ama.

La fiducia è vitale

Questo aspetto è un classico nelle relazioni di coppia. Se non c’è fiducia da parte di entrambi, difficilmente si potranno raggiungere obiettivi comuni. È importante rendere il terreno fertile per la positività e che su di esso ci si senta fiduciosi e supportati.

In questo modo, avrete fede nel fatto che ogni volta che avrete bisogno del vostro partner, questi risponderà supportandovi, aiutandovi ad avanzare, a camminare e a proseguire. La fiducia, inoltre, allontanerà le tormente portate dalla gelosia. Pensateci su: se il vostro compagno vi ama e voi lo amate, cosa avete da temere?

“Amore non è guardarci l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione”

(Antoine de Saint-Exupéry)

Vivere il presente con realismo

Se vi concentrate su ciò che succederà, sul cambiare l’altro o sui dubbi che vi spingono a chiedervi se l’altro sarà un buon marito o una brava moglie, il vostro rapporto non avrà molto futuro. Una relazione sana vive nel presente, nel qui ed ora.

Così come non si può vivere nel futuro, non si può nemmeno vivere nel passato. Praticamente tutte le coppie hanno avuto dei problemi; una volta superati e perdonati, dovete lasciarli indietro. Non tirateli fuori ogni volta che c’è una discussione per usarli come un’arma o una forma di rimprovero.

“Mai sopra di te, mai sotto di te, sempre accanto a te”

(Walter Winchell)

Queste sono le caratteristiche di un rapporto di coppia sano, o almeno quelle classificate dalla psicologa Encarni Muñoz.

Guarda anche