Colori e personalità: qual è la relazione?

28 Giugno 2019
Colori e personalità vanno a braccetto: le preferenze di colori tendono a essere correlate ad alcune caratteristiche della personalità. Scoprite il segreto di questo vincolo della psicologia umana.

Anche se molte persone ritengono che i colori non abbiano nessuna relazione con i sentimenti, le opinioni o i comportamenti, in realtà ne esistono altrettante che credono fermamente nella relazione fra colori e personalità. E, in effetti, quanti di voi sceglierebbero un colore che non vi piace per vestirvi o ridipingere il salotto?

Giusto per fare un esempio, quasi tutti affermano di avere uno o più colori preferiti. È anche vero che se viene chiesto il motivo per cui piace o meno un colore, pochissimi sanno rispondere.

Sembra che in ognuno di noi esista “qualcosa” di innato che determina questo vincolo idiosincratico con i colori. La psicologia del colore è la branca che analizza proprio la relazione fra colori e personalità.

Esplosione di colori

Colori e personalità: siamo tutti diversi

Ogni persona percepisce i colori in modo diverso e attribuisce essi diversi significati. E non sono solo le differenze funzionali del sistema percettivo-sensoriale a determinare una diversa percezione cromatica, pensiamo ad esempio alle alterazioni come il daltonismo, ma è il frutto della nostra stessa storia individuale che associa diverse tonalità emotive a ogni colore.

Di conseguenza, cercare di ridurre la relazione tra colori e personalità a una lista di regole comuni e di osservazioni valide per tutti può essere un’impresa molto difficile. Anzi, forse è addirittura impossibile, perché dovremmo considerare anche i seguenti fatti:

  • Uno stesso colore ha diverse tonalità, alcune più fredde, altre più calde , che possono ispirare diverse reazioni emotive nella stessa persona, pur trattandosi dello stesso colore.
  • Talvolta esiste una dissociazione tra i valori e le preferenze. Una persona può scegliere un determinato colore in un contesto, mentre può preferirne un altro in un’altra situazione. Ad esempio, il nero può essere sinonimo di classe ed eleganza per alcuni, mentre per altri è correlato all’oscurità e al lutto.

“Lasciami, lasciami immergere l’anima nei colori; lasciami ingoiare il tramonto e bere l’arcobaleno.”

-Khalil Gibran-

Studi sulla relazione fra colori e personalità

Nella maggior parte dei casi, il colore degli oggetti influisce in modo evidente nella scelta delle persone. Tuttavia, non esistono sufficienti prove scientifiche per confermarlo, dal momento che la maggior parte delle conclusioni degli studi condotti finora dipendono da prove circostanziali.

“Il colore deve essere pensato, sognato, immaginato.”

-Henri Matisse-

Anche se non disponiamo ancora di un’impalcatura scientifica solida, che convalidi la relazione tra colori e personalità, esistono alcuni princìpi e fenomeni che vengono accettati globalmente in ambito psicologico. Ad esempio, esiste consenso intorno alla constatazione che i colori preferiti da una persona ne riflettano, in gran parte, lo stato psicofisico e cognitivo.

D’altra parte, alcuni specialisti della psicologia del colore suggeriscono che, in generale, non è positivo evitare un colore. Anzi, affermano che è consigliato cercare di includere tutti i colori nella propria vita, perché indice di un maggiore equilibrio psico-affettivo.

Dimmi il tuo colore preferito e ti dirò chi sei

Tutto sembra indicare che la maggior parte delle persone ricorre alla scelta di un colore o di un altro in diversi aspetti della vita quotidiana, quando si tratta di vestirsi, di decorare la casa, di scegliere gli alimenti, ecc.

Si potrebbe dunque dedurre che la regolarità nella scelta dei diversi colori è il riflesso di regolarità dei caratteri della personalità, da cui deriverebbe la relazione fra le due cose.

La psicologia del colore ha evidenziato che in alcune occasioni i cambiamenti drastici nella scelta di un colore possono dipendere dallo stato d’animo di una persona e dalle sue dinamiche vitali.

D’altra parte, si è ipotizzato che il cambio da un colore preferito a un altro possa corrispondere alla necessità di usare un colore nuovo come stimolo per lo sviluppo di nuove qualità, necessarie per affrontare un nuove circostanze.

“Il colore è vita, perché un mondo senza colori appare morto. I colori sono le idee primordiali, i figli della luce.”

-Johannes Itten-

Colori a forma di cuore e sagoma umana

Il colore della personalità e le caratteristiche dell’individuo

Vi presentiamo alcuni attributi della personalità che la psicologia, negli anni, ha associato a colori specifici:

  • Rosso. Suggerisce forza di volontà, ambizione ed energia.
  • Blu. Descrive una tendenza alla stabilità dei princìpi e dei valori e un desiderio di vivere in accordo con essi.
  • Giallo. Potrebbe indicare una personalità sognatrice e perfezionista.
  • Verde. Suggerisce una necessità di sicurezza e riconoscimento.
  • Arancione. Può indicare il desiderio costante di relazionarsi e trascorrere il tempo in compagnia di altre persone.
  • Nero. È associato alla forza di volontà e all’indipendenza.
  • Marrone. Viene abbinato all’amore per la vita semplice e alla formazione di forti vincoli di amicizia.
  • Bianco. Le persone che amano questo colore hanno una personalità che ricerca la semplicità, l’apertura e la purezza.