Come recuperare la forza mentale

4 marzo 2015 in Curiosità 0 Condivisi

Viviamo in un mondo pieno di stimoli che possiamo seguire uno dopo l’altro senza sosta. Possiamo finire di vedere un episodio della nostra serie preferita e continuare con quello successivo senza fermarci. Viviamo in un’epoca di infinite opportunità con canali di comunicazione aperti 24 ore su 24.

Il riposo necessario

Malgrado i risaputi benefici del riposo mentale, ci è difficile rinunciare a questi stimoli piacevoli. Giorno dopo giorno sforziamo il nostro sistema mentale senza renderci conto che il riposo dipende unicamente dalla nostra volontà. Ciò avviene perché non siamo coscienti del fatto che il mondo non si ferma se non siamo noi a prenderci una pausa.

Curiosamente, da poco una azienda dolciaria ha creato zone di No-WiFi gratuite. In questi spazi ci sono dei dispositivi che bloccano qualsiasi segnale che possa permettere l’accesso a internet. In più, ci sono anche comodi posti su cui sedersi. Quello che si cerca di fare è molto semplice: godersi un bel libro o una conversazione senza le interruzioni della tecnologia moderna.

Siamo diventati così dipendenti dalla tecnologia da avere bisogno di spazi che ci liberino dalle costanti notifiche e dal bombardamento mediatico?

Idee per disconnettersi e riposarsi

Esistono varie soluzioni per avere la mente sgombra senza che ci venga imposto dall’esterno. Tra queste troviamo la meditazione, che consiste nell’eseguire esercizi di respirazione senza rumori o distrazioni intorno per entrare nell’introspezione seguendo messaggi positivi e rilassanti e per smettere finalmente di pensare a qualsiasi cosa possa causare stress nella nostra routine.

Un’altra opzione è quella di dedicarsi 15 minuti o anche più a sé stessi. Possiamo farlo con un bagno rilassante, con un pisolino o ascoltando musica rilassante. Chiudete gli occhi e immaginatelo: siete già rilassati, vero? Perché ci risulta più arduo dedicare un momento a queste attività piuttosto che a internet? Rifletteteci.

Un’ulteriore alternativa per disconnettersi è praticando determinati esercizi per obbligare la mente a non pensare. Può essere un’attività fisica ben strutturata e in compagnia oppure una passeggiata in solitudine in cui ci si ripropone di non seguire nessun tipo di schema, una semplice camminata.

Inoltre, esistono altre tecniche come quella che consiste nell’osservare un oggetto (ad esempio una candela accesa) e concentrarsi unicamente su questo senza fermarsi a pensare a niente.

Poco a poco la mente inizierà a evadere lasciando spazio a qualche minuto di silenzio interiore che eliminerà quello esteriore.

Infine, non dimenticate che per quanto la società attuale si impegni a offrirvi degli stimoli, voi avete sempre nelle vostre mani il potere di rinunciarvi e la possibilità del piacere che questo a volte comporta. Perdersi per ritrovarsi o uscire a prendere una boccata d’aria per poi tornare dentro sono piaceri che ci neghiamo, che a volte neanche immaginiamo per la paura di perderci cose che in realtà accadono in modo molto più lento di quello che il mondo circostante ci fa credere. Lasciate passare quel momento per poter guadagnare molto di più in quello stesso istante.

Immagine per gentile concessione di: Lisa Omarali

Guarda anche