Comprensione del testo: l'importanza della famiglia

06 giugno, 2020
La capacità di comprendere un testo nel bambino si forma grazie al legame sviluppato in famiglia. Per questo motivo è importante insegnargli cosa leggere e come cercare significato nelle storie. 
 

Il bambino desidera imparare, tutta la sua realtà ruota intorno alla continua scoperta di un mondo che è nuovo ai suoi occhi. In questo processo, i libri, le lettere e le parole giocano un ruolo fondamentale. Hanno un richiamo potente sulla sua attenzione, sebbene la comprensione del testo sia ancora da formare.

Probabilmente avrete visto un bambino che inventa storie davanti a un libro aperto, perché ancora non è in grado di leggere. In questa fase interpreta i disegni e immagina universi fantasiosi, senza porre limiti alla propria capacità creativa.

Crescendo, il bambino impara presto a leggere, ovvero a interpretare quei segni che sono le lettere e che, uno davanti all’altro, formano parole di significato chiaro.

Una volta consolidata la lettura, subentra un nuovo processo a cui non sempre i genitori danno la giusta considerazione: la comprensione del testo. Che ruolo occupa la famiglia in tal senso? Fondamentale, come vedremo subito.

Padre legge libro ai suoi figli

Comprensione del testo nel bambino e ambiente familiare

Ricerche di autori come Stevenson e Rasinski dimostrano che il coinvolgimento dei genitori migliora la fluidità di lettura del bambino nelle prime tappe dell’apprendimento. È pertanto giustificata e deve essere incoraggiata.

 

Stevenson e Rasinski hanno studiato gli effetti della partecipazione dei genitori sullo sviluppo della fluidità di lettura. Il progetto ha coinvolto famiglie di studenti delle scuole elementari.

Nel corso della ricerca sono stati valutati i progressi compiuti dai bambini in diverse abilità collegate alla lettura. I partecipanti sono stati suddivisi in gruppi sperimentali e di controllo. I genitori che rientravano nei gruppi di controllo avevano funzioni di sostegno; uno dei loro compiti era realizzare letture occasionali con i bambini, ma non sistematiche.

I bambini del gruppo sperimentale, invece, hanno ricevuto dai genitori la formazione ideale per migliorare la fluidità nella lettura; con il supporto di materiali espressamente raccomandati dai tutor hanno dedicato a questa attività 15 minuti al giorno.

L’importanza della famiglia

Secondo lo studio citato, gli alunni che hanno potuto usufruire di un aiuto specifico da parte dei genitori hanno mostrato risultati positivi doppi rispetto ai bambini che non lo hanno ricevuto.

L’aiuto di mamma e papà ha avuto come conseguenza una maggiore capacità nel riconoscere le parole e una maggiore velocità nel farlo. È inoltre aumentata la comprensione e la fluidità di lettura.

È interessante notare che i bambini che hanno preso parte all’esperimento hanno mostrato un grande entusiasmo, considerando l’esperienza utile e divertente. Hanno dichiarato di aver imparato a leggere meglio, a capire con più facilità le parole difficili e di aver appreso ogni volta qualcosa di nuovo.

 

“Lasciateci leggere e danzare – due divertimenti che non potranno mai fare del male al mondo.”

-Voltaire-

Leggere con i genitori aumenta la comprensione della lettura nel bambino

Come collaborare in famiglia alla comprensione del testo nel bambino

Abbiamo visto quanto i familiari possano aiutare il bambino a migliorare la comprensione del testo. Come mettere in pratica questo principio? Ecco alcuni spunti.

  • La figura del tutor ha il compito di mantenere i contatti con la famiglia attraverso note informative e colloqui periodici. Lo scopo è migliorare il lavoro di lettura realizzato tra le mura domestiche.
  • Di solito i genitori non hanno molto tempo libero. Ecco perché si può limitare il lavoro da dedicare alla lettura fluida a 10-15 minuti al giorno. È importante, invece, che sia costante.
  • Il genitore non è un insegnante; deve assistere a dimostrazioni ed essere formato in modo specifico allo sviluppo delle abilità di comprensione del testo.
  • I genitori ricevono materiale selezionato su cui lavorare. Questo può comprendere libri di poesie, canzoni, indovinelli… Con gli strumenti appropriati il miglioramento sarà progressivo e costante.
  • Può essere interessante realizzare sessioni di lettura condivisa che siano semplici, divertenti e brevi per stimolare l’interesse dei bambini.
 
  • L’insegnante predispone un registro in cui genitori ed educatori possano segnare i lavori svolti e i progressi.

È accertata la stretta relazione tra famiglia e comprensione del testo nel bambino. Sta a noi, in quanto genitori e caregiver, lavorare nella giusta direzione per promuovere lo sviluppo ottimale del bambino.

Rasinski, T., Stevenson, B. (2005). The Effects of Fast Start Reading: A Fluency-BasedHome Involvement Reading Program, On the Reading Achievement of Beginning Readers. Kent State University.