Conoscete la sindrome di Asperger?

31 gennaio 2017 in Psicologia 684 Condivisi

Forse ne avete già sentito parlare o conoscete qualcuno che ne è affetto. Magari siete voi stessi che, mentre leggete quest’articolo dallo schermo del vostro computer, convivete con la sindrome di Asperger.

La sindrome di Asperger è un disturbo imparentato con l’autismo, ma che si differenzia da quest’ultimo, come ci dimostrano ricerche e studi che ne hanno approfondito le cause. La differenza più evidente ha a che vedere con la capacità di essere indipendenti nella vita adulta, contrario a quanto accade nei casi di autismo vero e proprio.

La sindrome di Asperger è un disturbo del neurosviluppo

La sindrome di Asperger è un disturbo del neurosviluppo dovuto alla presenza di un’importante base genetica ed ereditaria nella quale alcune strutture cerebrali si rivelano danneggiate. Scopriamo insieme cosa sono i disturbi del neurosviluppo.

bambino-cervello

Si tratta di un eterogeneo gruppo di problemi neurologici causa di alterazioni che colpiscono vari processi: quello cognitivo, comunicativo, della condotta e della motricità. Tali alterazioni sono dovute ad uno sviluppo cerebrale atipico.

In altre parole, il cervello delle persone affette da sindrome di Asperger funziona sotto molti aspetti in maniera diversa rispetto a chi non presenta alterazioni dello sviluppo neurologico. Non si può definire una cosa buona o cattiva, si tratta soltanto di un diverso funzionamento nel processo di ricezione e percezione delle informazioni.

Le persone con questa sindrome percepiscono il mondo in modo diverso

È quasi come se le persone che ne soffrono disponessero di codici diversi per interpretare il mondo e l’ambiente a loro circostante. Utilizzano filtri diversi che li portano a vivere in un modo che ad altri può sembrare strano. Chi non ha però mai conosciuto una persona che si comporta in maniera diversa o inaspettata rispetto al solito? Spesso siamo noi stessi a percepire la realtà in modo distorto, arrivando a comportarci in modi che gli altri possono ritenere strani.

Ma è arrivato il momento di analizzare più a fondo le caratteristiche della sindrome di Asperger. Secondo le varie Federazioni Asperger, si può parlare dei seguenti punti:

Caratteristiche della sindrome di Asperger

Alcune caratteristiche delle persone affette da questo disturbo sono le seguenti:

  • Persone socialmente inadatte che hanno difficoltà ad intrattenere relazioni con altri bambini e/o adulti. Possono essere ingenui e creduloni.
  • Spesso non sono consapevoli dei sentimenti o delle intenzioni degli altri e non riescono a comprendere le loro reazioni emotive.
  • Hanno un’enorme difficoltà a mantenere il ritmo di una normale conversazione. Si alterano facilmente a causa di cambi nella loro routine o periodi di transizione.
  • Interpretano letteralmente il linguaggio, e di conseguenza la loro comprensione di quello che sentono. Non capiscono l’ironia, prendono ogni parola sul serio. Per loro una frase come “ha un cuore che gli esplode dal petto” assume un significato letterale, ovvero una persona dal cuore talmente da grande da uscirle fuori.

bambino-che-gioca-in-acqua

Inoltre:

  • Sono molto sensibili ai suoni forti, ai colori, alle luci, agli odori e ai sapori.
  • Hanno la tendenza a sviluppare un interesse molto forte (una fissazione) per un tema o un oggetto, del quale possono arrivare ad essere autentici esperti. Molti bambini con la sindrome di Asperger, dopo aver visto un paesaggio per una manciata di secondi, riescono a riprodurne minuziosamente ogni caratteristica con una precisione spaventosa.
  • Non vantano una buona psicomotricità, per questo non hanno molto successo negli sport.
  • Spesso hanno difficoltà ad intessere e mantenere amicizie con persone della loro stessa età. Il motivo è che percepiscono il mondo in modo diverso dagli altri, e questo genera frustrazione. Lo stesso accade anche a noi quando non andiamo d’accordo con una persona perché i nostri modi di vivere e vedere il mondo sono antagonistici.

Conoscete una persona che ne è affetta? Mettetevi nei suoi panni e la capirete

Per questi motivi, bisogna riuscire ad andare oltre al loro disturbo. Le persone con sindrome di Asperger spesso si sentono incomprese, si sentono estranee all’interno di un mondo basato su regole che alle volte non coincidono con le loro. Non comprendono il significato di alcuni nostri comportamenti.

autismo

È bene lavorare a fondo per imparare a provare empatia verso di loro. Capire che il loro modo di percepire la realtà è diversa dalla nostra, ma che ciò non implica che sia negativa o positiva, semplicemente diversa.

Viviamo in un mondo meraviglioso in cui, per fortuna, siamo tutti diversi. Ebbene, le differenze hanno molto da insegnare. Esse arricchiscono le relazioni e ci aiutano ad essere più tolleranti e a disfarci della maggior parte dei pregiudizi che sopportiamo sulle nostre spalle.

Guarda anche