Crescere insieme nel rapporto di coppia

30 aprile 2016 in Psicologia 33 Condivisi

Costruire. Crescere insieme. Offrirsi alla vita. Abbattere il castello. Risollevarlo. Svegliarsi. Sognare. Dormire. Mangiare. Divorare. Baciare. Amare. Volersi bene. Discutere. Non essere d’accordo. Riconciliarsi. Sorridere. Abbracciarsi. Ammirare. Coltivare l’affetto. Accarezzare. Emozionare. Tutto questo e molto di più è un rapporto di coppia che cresce insieme.

Conoscere i gusti del partner, sapere cosa lo rende felice o triste, ricordare i nomi dei suoi artisti preferiti, mantenere conversazioni intellettualmente stimolanti, avere fiducia e libertà, offrire dettagli speciali, etc., questo è il mondo emotivo di una coppia, con una mappa d’amore e dei percorsi dettagliati.

Allora, è in questo modo che si costruisce un rapporto di coppia senza codipendenza? Sì, perché ognuno conosce le paure e le preoccupazioni dell’altro e non vuole fondersi con esse. Questo è un aspetto essenziale per una coppia che cresce.

Coppia-che-si-abbraccia

La mappa dell’amore del rapporto di coppia che cresce

Secondo lo psicologo John Gottman, le mappe o cartine dell’amore sono una parte della mente in cui immagazziniamo tutte le informazioni rilevanti sulla vita del partner. Ricordarlo e fare attenzione ai cambiamenti nei sentimenti nel partner ci permette di conoscere i suoi obiettivi di vita, le sue preoccupazioni e le sue speranze.

Abbiamo accesso alle informazioni relative agli eventi importanti della vita del nostro amore, alle sue preferenze e ai suoi gusti.
Condividere

Dobbiamo dedicare del tempo a ricordare qualsiasi cosa accada che sia rilevante per il partner. Anche se dovrebbe rimanere tutto nella nostra mente, non sarebbe male annotare su un foglio in modo costante. È un grande esercizio di etero-conoscenza. Vediamolo insieme:

Personaggi nella vita del partner

  • Amici
  • Potenziali amici
  • Rivali, nemici, avversari

Ultimi eventi importanti nella vita del partner

  • Eventi imminenti (quello che il partner attende con entusiasmo o che aspetta con timore)
  • Attuali tensioni del partner
  • Attuali preoccupazioni del partner

Speranze e aspirazioni del partner (riguardo se stesso e gli altri)

Questo punto deve essere schematico e va arricchito continuamente. Ogni membro della coppia può annotare su un quaderno un’informazione che lo riguarda e poi scambiare il quaderno con il partner. Ad esempio:

Coppia-che-si-bacia

Le mie battaglie e i miei successi

  • Di quale evento della tua vita sei particolarmente orgoglioso/a?
  • I tuoi successi come hanno influenzato la tua vita? Come hanno influenzato l’idea che hai di te stesso/a, le tue capacità, i tuoi obiettivi e le cose per cui lotti?
  • Quale grado di importanza ha l’orgoglio nella tua vita (vale a dire, l’esperienza di sentirti orgoglioso/a, di essere lodato/a, di lodare a tua volta, etc.)?
  • I tuoi genitori ti hanno dimostrato di volerti bene? Come? L’amore veniva manifestato in famiglia? Se no, quali sono state le conseguenze nel tuo rapporto di coppia?
  • Che ruolo ha avuto nel tuo rapporto di coppia l’orgoglio per i tuoi successi? Che ruolo hanno avuto le tue battaglie? Cosa vorresti che il partner sapesse di questi aspetti che ti riguardano, del tuo passato, del tuo presente e dei tuoi piani per il futuro?

Le mie ferite e le mie guarigioni

  • Quali difficoltà hai affrontato? Perdite, delusioni, sfide, problemi, stress, traumi profondi…
  • Come ti hanno reso più forte? Come hai canalizzato il tuo dolore?
  • Come hanno influenzato il tuo rapporto di coppia? Cosa vorresti che il partner sapesse e capisse di questi aspetti che ti riguardano, del tuo passato, del tuo presente e dei tuoi piani per il futuro?
  • Come esprimi e come invece esprimeva la tua famiglia ogni emozione quando eri bambino/a?
  • Qual è la tua filosofia riguardo all’espressione dei sentimenti?
  • Qual è la differenza tra il modo in cui tu esprimi i tuoi sentimenti e il modo in cui lo fa il partner? Cosa si nasconde dietro a queste differenze? Quali sono le implicazioni?

La mia missione, la mia eredità, chi voglio diventare

  • Devi immaginarti in cimitero davanti alla tua tomba: cosa vorresti vedere scritto nell’epitaffio?
  • Cosa vuoi che la gente pensi della tua vita?
  • Qual è il tuo scopo? Qual è il suo significato?
  • Come vorresti che fosse la tua vita tra 10 anni?
  • Etc.

Coppia2

La forza sta nella conoscenza

Non si tratta di longevità nella relazione, ma di qualità dell’intimità. Entrare in contatto con gli aspetti esterni della vostra vita (ad esempio, le passioni) e con il vostro mondo interiore (desideri, principi, paure, etc.) vi permetterà di comportarvi in modo emotivamente intelligente all’interno del rapporto di coppia.

Entrare in connessione con il partner ed essere aggiornati sui cambiamenti nella mappa dell’amore del partner e del rapporto di coppia insieme vi aiuterà a non destabilizzavi in termini di sentimento nei periodi di cambiamento (ad esempio, quando si ha un figlio).

Infine, bisogna sottolineare che se il vostro obiettivo è quello di una relazione sana, allora non dovrete mai rilassarvi e smettere di conoscere il vostro partner, di ammirarlo, di aggiornare la mappa dell’amore con lo scopo di avvicinarvi di più e potenziare lo sviluppo individuale e di coppia.

Guarda anche