Depressione psicotica: sintomi e trattamento

Esiste un tipo di depressione che provoca temporanei episodi psicotici, gravi situazioni in ​​cui la persona può diventare autolesionista. Conoscere i sintomi di questo disturbo può aiutarci a riconoscerlo nelle sue fasi iniziali.
Depressione psicotica: sintomi e trattamento

Ultimo aggiornamento: 22 gennaio, 2021

La depressione maggiore è una delle realtà cliniche più gravi, ma la depressione psicotica è debilitante e terrificante. Si verifica più spesso di quanto pensiamo, soprattutto tra gli anziani. Si manifesta con allucinazioni, delusioni, tristezza, sensi di colpa e persino comportamenti autolesionisti. Una condizione psicologica che merita senz"altro grande attenzione.

È estremamente importante diagnosticare il prima possibile questo tipo di depressione, perché è comune ricorrere al suicidio quando nella sua fase acuta. Ciò è particolarmente vero per le persone che soffrono di depressione per lungo tempo senza ricevere una diagnosi e per chi abbandona il trattamento.

Questo grave disturbo mentale può essere trattato con successo se si interviene in tempo. Agire il prima possibile diventa fondamentale. Un"altra variabile che ha un peso importante nella prognosi è la qualità dell"aiuto sociale di cui può usufruire il paziente.

Donna che soffre di depressione.

Quali sono i sintomi della depressione psicotica?

Abbiamo a disposizione una grande quantità di informazioni su schizofrenia, disturbo bipolare e depressione non psicotica. La depressione psicotica, invece, ha ricevuto poca attenzione fino al momento presente.  Uno studio condotto dall"Università di Cambridge sottolinea il bisogno di comprendere meglio l"eziologia di questa realtà clinica.

La depressione psicotica è più comune negli anziani, soprattutto quando hanno una storia familiare di psicosi o disturbo bipolare. Allo stesso modo, i dati mostrano che un paziente ricoverato in ospedale a causa di depressione maggiore su quattro mostra depressione psicotica. Ci troviamo, quindi, di fronte a una condizione mentale più comune di quanto pensiamo e con conseguenze spesso problematiche.

Vi invitiamo a scoprirne i sintomi secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-V), in cui la patologia viene descritta come una forma di depressione maggiore.

Sbalzi di umore

La persona con depressione psicotica mostra uno stato d"animo triste e abbattuto. Spesso è di cattivo umore e presenta frequenti gli scatti di ira e aggressività senza una ragione apparente.

Bassa autostima accompagnata da deliri e farneticazioni

Tra i sintomi psicotici più ricorrenti vi sono  costante senso di colpa, sensazione di impotenza e mancanza di autostima. Questi possono dare vita a situazioni estreme, in cui si ha la percezione di non contare niente né per la propria famiglia né socialmente.

Le delusioni alimentano l"idea di non essere amati da nessuno. Ciò causa spesso grande confusione tra le figure vicine alla persona con depressione psicotica.

Cambiamenti nelle abitudini del sonno

Tra i sintomi della depressione psicotica vi è la tendenza a dormire durante il giorno e rimanere svegli di notte. I cambiamenti nelle abitudini del sono sono una costante tra questi pazienti.

Avere allucinazioni di cui di solito non si fa parola

Un sintomo comune (e allo stesso tempo problematico) di questa condizione psicologica sono le allucinazioni; che non sempre condivide con gli altri. Le più comuni sono le allucinazioni uditive, ovvero la persona sente delle voci che le dicono, ad esempio, che un parente non la ama e che vuole avvelenarla. Oppure che soffre di alcune malattie e che morirà a causa di esse.

La persona affetta da depressione psicotica sa bene che questo fatto non è normale. Nella maggior parte dei casi, dunque, sceglie tacere ostacolando così la diagnosi.

Sintomi della depressione psicotica: disattenzione verso la cura di sé

Un altro sintomo della depressione psicotica è la completa disattenzione verso le abitudini igieniche e di cura personale. La persona non si lava, non cambia i vestiti, non pulisce la casa, etc.

Smette di relazionarsi e comunicare con gli altri

Nei casi più gravi, la famiglia si accorgerà che la persona con depressione psicotica si allontana gradualmente. Smette di interagire, di preoccuparsi degli altri, di dedicare tempo ai suoi hobby. La sua vita quotidiana si trasforma.

Esce di casa sempre di meno, fino a quando non rimane relegata nel silenzio del proprio letto o, al massimo, di quel divano da cui raramente si alza.

Anziano preoccupato.


Come viene trattata la depressione psicotica?

Non parlare dei sintomi accusati è uno dei motivi principali per cui la diagnosi di depressione psicotica risulta spesso complessa. La persona sa bene che le voci che sente o i pensieri deliranti non sono normali, quindi li tiene per sé. Pur così, la sofferenza è così devastante che in alcuni casi si ricorre all"autolesionismo o addirittura al suicidio.

L"intervento dei parenti è decisivo. I familiari devono essere consapevoli della realtà personale vissuta dal paziente. Una diagnosi precoce di depressione psicotica in molti casi frena il decorso della malattia con le conseguenze che ne derivano. Come anticipato all"inizio di questo articolo, la suddetta condizione clinica può avere una buona prognosi se diagnosticata in tempo.

Il trattamento a base di antidepressivi e antipsicotici favorisce la regolazione dell"umore. Anche la terapia cognitivo comportamentale risulta efficace nella maggior parte dei casi. Infine, ma non meno importante, è essenziale stabilire un continuo controllo medico e psicologico del paziente.

Potrebbe interessarti ...
I trattamenti più efficaci contro la depressione
La Mente è MeravigliosaRead it in La Mente è Meravigliosa
I trattamenti più efficaci contro la depressione

Dopo aver ricevuto una diagnosi accurata, è importante scegliere la terapia migliore. Ecco i trattamenti più efficaci contro la depressione.



  • Jääskeläinen, E., Juola, T., Korpela, H., Lehtiniemi, H., Nietola, M., Korkeila, J. y Miettunen, J. (2018, 1 de abril). Epidemiología de la depresión psicótica – Revisión sistemática y metaanálisis. Medicina psicológica . Prensa de la Universidad de Cambridge. https://doi.org/10.1017/S0033291717002501
  • Nietola, M., Huovinen, H., Heiskala, A., Nordström, T., Miettunen, J., Korkeila, J., & Jääskeläinen, E. (2020). Early childhood and adolescent risk factors for psychotic depression in a general population birth cohort sample. Social Psychiatry and Psychiatric Epidemiology55(9), 1179–1186. https://doi.org/10.1007/s00127-020-01835-7