Dieci modi per mantenere giovane il cervello

16 maggio 2015 in Psicologia 4 Condivisi

Secondo uno studio pubblicato da Keith L. Black, direttore del dipartimento di Neurochirurgia del Cedars-Sinai Medical Center, ci sono varie attività che qualsiasi persona può realizzare nella propria vita quotidiana per mantenere giovane il cervello. Non solo, assicura anche che seguendo alcune semplici abitudini ci sia un rischio minore di soffrire di malattie cerebrali.

Vi illustriamo quali misure prendere per ringiovanire il cervello e per prendersene cura.

1. Riposate quando siete stressati. Se una sensazione indefinita di angoscia e ansia vi pervade, che sia per l’eccesso di responsabilità o di preoccupazioni, la cosa migliora da fare è prendervi una pausa. Riposate e fate attività fisica, meditate o semplicemente rilassatevi.

2. Dormite quando ne avete bisogno. Se durante la giornata vi sentite stanchissimi, non esitate nello schiacciare un pisolino. Il corpo vi sta parlando: ascoltatelo! Dormire un po’ è un ottimo modo per proteggere il cervello.

3. Seguite un’alimentazione adeguata. La vostra dieta deve includere una buona quantità di cereali, legumi e verdure. La frutta secca è eccezionale per nutrire il cervello, così come gli alimenti che contengono acidi grassi Omega-3.

4. Abbiate dei passatempi salutari. Da un cruciverba a un rompicapo, qualsiasi attività di questo tipo è salutare per il cervello. Qualsiasi attività che richieda una buona dose di concentrazione è adatta per il cervello; ad esempio, potete svolgere un compito manuale o leggere.

5. Fate attenzione all’alcool. Gli alcolici devono essere bevuti con moderazione perché hanno effetti significativi sul cervello. In grandi quantità e bevuti in maniera abituale, possono arrivare a ridurre la massa cerebrale e a deteriorare varie funzioni cognitive, inclusa la memoria.

6. Non fumate. Uno degli effetti nocivi del tabacco è quello di danneggiare le cellule cerebrali. Gli aneurismi o gli incidenti cerebrovascolari sono frequenti nei fumatori. Il tabacco può anche causare lo sviluppo di un cancro ai polmoni e in un ampio numero di casi può formare metastasi nel cervello.

7. Vitamina B. Tutte le vitamine del gruppo B sono essenziali per il buon funzionamento del sistema nervoso centrale e periferico. Questa vitamina sembra incidere in modo diretto sulla concentrazione e sulla memoria, quindi è consigliato includerla nella alimentazione. Potete trovarla nelle viscere degli animali, nel pesce, nell’agnello, nella carne di maiale, nel lievito di birra, nei cereali integrali, nella frutta secca, nell’avocado, nei legumi, nella verdura, nei semi e nei funghi, perciò avete una vasta gamma di possibilità tra cui scegliere.

8. Prendetevi cura del cuore. Si sa che cuore e cervello sono uniti da legami importanti. Come dice un mantra, “ciò che è buono per il tuo cuore è buono per il tuo cervello”. Per questo dovete prestare attenzione a qualsiasi sintomo cardiaco. Controllate i livelli di colesterolo e trigliceridi attraverso l’attività fisica e una corretta alimentazione. Dovete inoltre essere a conoscenza del funzionamento della vostra pressione arteriosa. Un incidente cerebrovascolare può capitare in qualsiasi fase della vita. La prevenzione è il miglior rimedio per evitarli.

9. Somministrazione di glucosio. Il cervello funziona principalmente grazie al glucosio che entra nell’organismo. Per tale motivo non dovete trascorrere lunghi periodi a digiuno né mangiare solo quando vi sentite svenire. Il glucosio si ottiene da alimenti come frutta e proteine, di gran lunga migliori dello zucchero semplice.

10. Frutti rossi. Oltre a essere deliziosi, i frutti rossi hanno dimostrato di avere un’importante incidenza sul ringiovanimento del corpo, cervello incluso. Non dimenticatevi di mangiare fragole, more, lamponi e more selvatiche.

Immagine per gentile concessione di: jgmarcelino.

Guarda anche