Dipendenza da stress, in cosa consiste?

26 luglio, 2020
Se l'infanzia è stata caratterizzata da drammi stressanti e angoscianti, molto probabilmente in età adulta si proverà la ben nota dipendenza da stress.

Provate noia nella vostra relazione di coppia? Anche se va tutto bene fate l’impossibile per auto-sabotarla? Se la risposta a queste domande è “sì”, probabilmente soffrite di dipendenza da stress. Per averne la conferma, tuttavia, bisogna esaminare la propria storia familiare.

Molte persone tendono a scegliere partner che le feriscono e quando trovano qualcuno che è esattamente il contrario, finiscono per annoiarsi. Questa dicotomia non è affatto assurda. Trova spiegazione nell’infanzia, dove il primo esempio di relazione -quella dei genitori- è stato caratterizzato da tradimenti, urla, stress e molti drammi.

Il modello avuto come esempio e le esperienze dell’infanzia spiegano il motivo per cui si è attratti da alcune persone piuttosto che altre. Che tipo di partner tendiamo a scegliere se soffriamo di dipendenza da stress?

Dipendenza da stress: la ricerca del dramma

Bambino che piange

Se soffriamo di dipendenza da stress, significa che i nostri genitori hanno avuto una relazione piuttosto tempestosa, o quantomeno noi l’abbiamo vissuta così. Di certo era caratterizzata da drammi.

In genere si tratta di persone emotivamente immature che non capiscono quanto lo stress e l’ansia permei lo spazio vitale dei figli. Avevamo paura che litigassero? Ci aizzavano contro l’altro genitore? Avevano atteggiamenti passivo-aggressivi?

Malgrado tutto ciò, abbiamo amato i nostri genitori. È anche possibile che solo un genitore si comportava male, mentre l’altro ci ripeteva frasi del tipo  “devi voler bene a papà/mamma, in fondo è una brava persona”. Questo è l’amore che abbiamo conosciuto durante l’infanzia, ecco perché quando incontriamo una persona che ci fa rivivere una dinamica simile, ce ne innamoriamo.

Ogni tipo di dipendenza è cattiva.

-Carl Gustav Jung-

Il meccanismo di rinforzo-ricompensa

Quando si nasce in seno a una famiglia come quella descritta, si attiva un meccanismo di rinforzo-ricompensa per cui l’ansia, lo stress e l’adrenalina fanno la loro comparsa quando i genitori litigano, urlano o si creano situazioni di abuso.

La controparte, invece, risiede nella tranquillità e nel benessere provate quando va tutto bene. Ciò provoca la secrezione di serotonina e dopamina, che portano a sviluppare la dipendenza da stress.

Dipendenza da stress e noia

Se si soffre di dipendenza da stress, ci si annoia quando si trova una persona che ama e tratta bene. Si tende quindi a pensare di non amare davvero quella persona, finendo per lasciarla o tradirla.

Ma questo può essere un errore; non la amiamo? Il più delle volte non è così. La amiamo, ma poiché identifichiamo l’amore con qualcos’altro, confondiamo la noia come un indizio di disinteresse.

Ciò succede quando si associa l’amore a costanti picchi di adrenalina, non alla tranquillità o persino alla monotonia. Per tale ragione, spesso, ci si arrabbia senza motivo, si tradisce o ci si inventa una scusa qualsiasi affinché la relazione raggiunga quel picco di adrenalina a cui si è stati esposti fin dall’infanzia.

Si tratta senz’altro di un problema che impedisce di creare relazioni sane e pacifiche. Sebbene sembri difficile uscire dalla dipendenza da stress, con il giusto aiuto è possibile.

La dipendenza da stress può indurci a chiudere relazioni potenzialmente positive per cercarne altre che ci facciano vivere una girandola di emozioni.

Donna che piange

La presa di coscienza

La dipendenza da stress non è altro che questo, una dipendenza. Prenderne coscienza, guardare la situazione da altre prospettive e chiedere aiuto a uno psicologo possono aiutarci a notare quando cadiamo nella nostre stesse trappole.

Quando stiamo con una persona e iniziamo a provare noia, sapendo che si tratta di una trappola, non prenderemo decisioni affrettate, come chiudere la relazione, scappare o lasciarla per qualcuno che ci garantisca l’adrenalina, lo stress e il disagio a cui siamo aggrappati.

È difficile uscire da una dipendenza, ma non è affatto impossibile. Sono tante le persone che vivono relazioni tragiche e che le rendono infelici. Rapporti nei quali le bugie, l’infedeltà e la manipolazione sono sempre presenti, non lasciando spazio alcuno alla tranquillità e alla calma.

Se la nostra infanzia è stata caratterizzata da un ambiente simile, è naturale sviluppare tale dipendenza. Tuttavia, è sempre possibile riprogrammare quell’idea così dannosa dell’amore. Naturalmente, sempre con l’aiuto di un professionista.

  • Becoña Iglesias, E., & Cortés Tomás, M. (2016). Manual de adicciones para psicólogos especialistas en psicología clínica en formación.
  • Cuervo Martínez, Á. (2010). Pautas de crianza y desarrollo socioafectivo en la infancia. Diversitas: Perspectivas en psicología6(1).
  • Newman, K., Harrison, L., Dashiff, C., & Davies, S. (2008). Relaciones entre los tipos de padres y comportamientos de riesgo en la salud del adolescente: una revisión bibliográfica integrada. Rev. Latino-Am. Enfermagem16(1), 142-150.