Conoscete il disturbo paranoide di personalità?

· 14 settembre 2017

La caratteristica principale del disturbo paranoide di personalità è un modello di sospetto e diffidenza generalizzata verso gli altri. Le intenzioni altrui vengono interpretate come malevole.

Questo modello, di solito, viene identificato in età adulta, anche se ci possono essere degli indizi precoci, ed è presente in vari contesti. Gli individui con questo disturbo pensano che gli altri li sfruttino, danneggino o ingannino, anche se si tratta di ipotesi infondate.

I soggetti che soffrono di disturbo paranoide di personalità sospettano, senza alcuna prova che sostenga la loro idea, che gli altri cospirino contro di loro. Possono anche arrivare a pensare che gli altri possano attaccarli all’improvviso, in qualsiasi momento e senza motivo; per tale motivo, mostrano sempre un atteggiamento difensivo.

Disturbo paranoide di personalità: il mondo è un luogo ostile e devo proteggermi

Questi soggetti sentono spesso di essere stati danneggiati profondamente e in modo irreversibile da una o più persone, anche se non vi è alcuna prova di tale danno o che sia stato intenzionale. Sono sempre preoccupati per via dei dubbi ingiustificati circa la lealtà o fedeltà dei loro amici o conoscenti. Per loro, il mondo è un posto pericoloso e molto minaccioso.

Le persone con il disturbo paranoide di personalità esaminano accuratamente le azioni dei loro conoscenti per scoprire se hanno intenzioni ostili. Qualsiasi trasgressione in tema di onestà o fedeltà che possano percepire serve a sostenere i loro sospetti nascosti. Rispetto agli altri, questi individui hanno una tendenza più pronunciata a favorire le informazioni che confermano le loro supposizioni.

Si sorprendono quando un amico mostra fedeltà, non riescono a fidarsi o non credono che sia vero. Se si mettono nei guai, si aspettano che gli amici e le famiglie li attacchino o li ignorino. Se ottengono il loro aiuto, non smetteranno di pensare che vi sia un interesse nascosto e egoistico da parte della persona che li aiuta.

“La caratteristica essenziale del disturbo paranoide di personalità è una forma di sospetto e diffidenza generalizzata verso gli altri”

Gli individui affetti da disturbo paranoide di personalità sono riluttanti a fidarsi o a mantenere un rapporto stretto con gli altri perché temono che le informazioni che condividono possano essere utilizzate contro di loro. Possono rifiutarsi di rispondere a domande personali, dicendo che le loro informazioni non sono affari di nessuno. Vedono significati nascosti, degradanti e minacciosi nei commenti o nelle azioni totalmente privi di malizia.

Ad esempio, una persona con questo disturbo può erroneamente interpretare l’errore di un commesso come un tentativo deliberato di ingannare. Può anche percepire un commento informale di un collega come un attacco diretto e premeditato. Inoltre, i complimenti vengono spesso fraintesi e può scambiare un’offerta di aiuto come una critica al suo comportamento o può pensare che l’altro lo aiuti perché creda che sia un incapace.

Vi conviene trattarmi bene o ne pagherete le conseguenze

Le persone con il disordine paranoide di personalità sono piene di risentimento e non sono disposte a perdonare gli insulti o i disprezzi che credono di aver ricevuto. Anche le piccole offese suscitano grande ostilità in loro. Inoltre, i sentimenti di astio durano a lungo.

Poiché si aspettano di continuo cattive intenzioni da parte degli altri, spesso pensano che il loro carattere o la loro reputazione vengano attaccati o o che siano stati minacciati in qualche modo. Sono veloci a difendersi e reagiscono con rabbia agli insulti che ricevono. Queste persone possono essere patologicamente gelose e spesso sospettano che il loro partner sia infedele senza alcun vero indizio.

I 7 sintomi principali del disturbo paranoide di personalità

Come immaginerete, gli individui con il disturbo paranoide di personalità sono generalmente difficili da sopportare e spesso hanno problemi nelle loro relazioni. Ma questo non è tutto … A questo punto è possibile considerare quanto segue: quali sono i principali sintomi di questo disturbo?

  • Sospetto, senza fondamento, che gli altri sfruttino, causino danno o deludano l’individuo.
  • Preoccupazione ingiustificata riguardo la lealtà o la fiducia di amici o colleghi.
  • Scarsa propensione a fidarsi degli altri a causa della paura ingiustificata che l’informazione venga utilizzata maliziosamente contro di loro.
  • Lettura distorta di significati degradanti o minacciosi nei commenti o nelle azioni privi di malizia.
  • Rancore persistente (ovvero, non dimenticano gli insulti o gli sgarbi).
  • Percezione che il proprio carattere venga  attaccato o che la propria reputazione non possa essere apprezzata dagli altri e la volontà di reagire rapidamente con rabbia o contrattacco.
  • Sospetto ricorrente, senza giustificazione, riguardo all’infedeltà del coniuge o del compagno.

La carta della diffidenza e dell’ostilità

L’eccessivo sospetto e l’ostilità delle persone con il disturbo paranoide di personalità può essere espresso discutendo tutto apertamente, con reclami ricorrenti o con un atteggiamento distante e apparentemente ostile.

Dato che sono estremamente attenti a  cercare potenziali minacce, possono agire in modo cauto, segreto o maligno. Pertanto, sembrano freddi e privi di sentimenti di tenerezza. Il loro carattere combattivo e sospettoso può provocare una risposta ostile negli altri, che a sua volta serve a confermare le loro aspettative originali (profezia di auto-realizzazione).

“Le persone con il disturbo paranoide di personalità sono solite avere pensieri quali: “mi vogliono truffare”, “mi inganneranno”, “vogliono prendermi in giro”…

Quando controllare tutto quello che li circonda non è sufficiente

Poiché le persone con il disturbo paranoide di personalità non hanno fiducia negli altri, esigono fortemente poter affrontare tutto da soli. Questo dà loro un forte senso di autonomia.

Inoltre devono  avere un elevato grado di controllo sul loro ambiente. Dono rigidi, incapaci di collaborare e ipercritici con gli altri. Questo è paradossale, dato che essi stessi hanno grandi difficoltà ad accettare le critiche.

È colpa di tutti, tranne mia

Le persone affette da tale disturbo spesso incolpano gli altri per i propri difetti. A causa della loro rapidità nel contrattacco,  rispondendo alle minacce che percepiscono intorno a loro, possono essere coinvolti con frequenza in controversie legali.

Cercano di confermare la colpevolezza altrui attribuendo motivazioni malevole. Tale atteggiamentoo è una proiezione delle proprie paure.

Fantasie di potere

Le persone affette da disordine paranoide di personalità spesso hanno fantasie grandiose e irrealistiche. Molte volte riguardano potere e rango. Tendono a creare stereotipi negativi sugli altri, in particolare sui popoli diversi dai loro.

Attratti dalle formulazioni semplicistiche del mondo, spesso si dimostrano molto attenti dinanzi alle situazioni ambigue e difficilmente corrono dei rischi. Possono essere percepiti come fanatici e possono aderire fermamente a culti o a gruppi di persone che condividono il loro sistema di credenze paranoiche.

In sintesi, le persone con il disturbo paranoide di personalità sono molto diffidenti e sospettose. Interpretano le motivazioni altrui come malevole e ritengono gli altri responsabili di tutti i loro mali. Utilizzano gran parte della loro concentrazione poiché provano il bisogno di monitorare l’ambiente intorno a loro per individuare eventuali attacchi o minacce.

In questo senso, anche loro vivono male e hanno bisogno di aiuto,  pensate a come potreste sentirvi se aveste continui motivi per sospettare che le persone intorno a voi vogliano farvi del male.