Eduard Punset, carismatico divulgatore scientifico

· 1 Maggio 2019
Eduard Punset è stato capace di parafrasare i concetti scientifici più complessi usando il linguaggio comune per renderli accessibili a buona parte della popolazione. Un merito che pochi possono vantare.

Controverso, carismatico e innovatore. La figura di Eduard Punset ha rappresentato, per molti, il primo approccio alla scienza. Giurista, scrittore, economista, politico e divulgatore scientifico; è stato attraverso il suo programma Redes, andato in onda per quasi due decenni che milioni di spagnoli, suoi connazionali, si sono affacciati per la prima volta al contorto balcone che è la scienza. Punset, infatti, ha sicuramente ricoperto molte mansioni, ma è stato innanzitutto un grande divulgatore.

In qualche modo, ha permesso che la scienza arrivasse nelle case degli spagnoli. Questo strano oggetto di studio, incomprensibile e noioso, si è trasformato come per magia in qualcosa di piacevole e divertente.

Eduard Punset ha saputo giocare con la curiosità del suo pubblico, semplificando ciò che appariva troppo difficile e rendendolo interessante. Il che, allo stesso tempo, lo ha reso bersaglio di numerose critiche. Gli spettatori hanno iniziato a credere che Punset fosse un ricercatore, ma in realtà la scienza non è il suo ambito di specializzazione.

Per tutta la sua vita si è tenuto alla larga dai cliché della sua epoca e lo si può osservare anche nel suo lavoro. Un personaggio delle forti convinzioni politiche e con tanta voglia di fornire al mondo punti di vista nuovi e radicali. Eduard Punset si è sempre pronunciato a favore delle nuove tecnologie e delle teorie scientifiche più provocatrici. E, dunque, ha sempre cercato di far arrivare queste nuove scoperte in tutto il mondo. E in questo, è stato un vero maestro.

Eduard Punset

La vita

Eduard Punset nasce a Barcellona nel 1936, figlio di un medico rurale di Tarragona. Sin dalla sua giovinezza mostra un grande interesse per il mondo del sapere, lo studio, la conoscenza. Ha sempre mostrato una grande voglia di scoprire il mondo in tutti i suoi aspetti.

Negli Anni ’60 Punset si sposta a Los Angeles per prendere il diploma alla North Hollywood School, dove chiaramente impara l’inglese. Tornato in Spagna, si laurea in diritto presso l’Università Complutense di Madrid e si iscrive al partito comunista, mentre la Spagna si trovava ancora sotto il regime dittatoriale.

In quel periodo, conosce e si trova d’accordo con le idee di Jorge Semprúm. A causa dei problemi legati alla dittatura, Punset decide di ritirarsi in esilio e continuare i suoi studi all’estero. Conoscendo l’inglese, può spostarsi a Londra e ottenere una laurea magistrale in scienze economiche. Per un periodo vive anche in Francia, dove si diploma presso l’École Pratique des Hautes Études de Paris.

Eduard Punset e la politica

Poco dopo aver concluso i suoi studi, Punset lavora come redattore economico per la BBC. È stato direttore economico dell’edizione latinoamericana del seminario The Economist. Per un periodo lavora anche come economista presso il Fondo Monetario Internazionale negli Stati Uniti e ad Haiti. Alla morte di Francisco Franco, Eduard Punset torna di nuovo in Spagna e si dedica alla politica.

Viene eletto consigliere dell’economia e delle finanze della Catalogna dall’unione di centro catalana (UCD). Durante gli Anni ‘80, periodo in cui lavora come Ministro delle Relazioni per le Comunità Europee porta a compimento un importantissimo lavoro di apertura della Spagna verso l’esterno. Inoltre fa una breve esperienza con Convergenza e Unione, ma dopo pochi mesi abbandona il suo seggio.

In seguito viene eletto eurodeputato dalla UCD e poi lavora autonomamente. Durante la sua permanenza al Parlamento Europeo tutelò parte del processo di trasformazione economica dei paesi dell’Est Europa in seguito alla caduta del muro di Berlino. In seguito a numerosi ulteriori tentativi, nel 1995 decide di abbandonare definitivamente la vita politica.

Il suo lavoro come divulgatore

In questo momento Punset compie un grandissimo lavoro come specialista in temi d’impatto e delle nuove tecnologie. Professore associato di Marketing internazionale presso la ESADE. Presidente dell’Istituto Tecnologico Bull e professore di Scienze, Tecnologie e Società presso la Facoltà di economia dell’Istituto Chimico di Sarriá presso l’Universita Ramón Llull.

Inoltre, Punset ha svolto lavori di consulenza in importanti settori e imprese e ha scritto vari libri sull’analisi economica e sociale.

Cervello

Nel 1996 nasce Redes, un programma di divulgazione scientifica che avrebbe segnato la consacrazione definitiva della sua già brillante carriera professionale. Durante i diciotto anni in cui il programma è andato in onda, nel corso delle 600 puntate Punset ha intervistato grandi personalità del mondo della scienza e della tecnologia.

Il programma affrontava innumerevoli argomenti ed era impostato in maniera tale che il mondo della scienza fosse, per la prima volta, accessibile alla gente comune. Da questo programma sono emerse puntate che possono considerarsi veri e propri capolavori della divulgazione delle neuroscienze, della psicologia positiva, delle nuove tecnologie nel campo della formazione, della psicologia e delle emozioni e di molti altri argomenti affascinanti. È proprio da questa tappa della sua vita che nascono molti dei suoi libri.

Insomma, Punset è stato una delle personalità più rispettate, ma anche criticate della Spagna contemporanea. Ma non c’è dubbio sul fatto che durante la sua carriera televisiva sia stato capace di risvegliare la curiosità e la “vocazione scientifica” di molti spettatori. Un uomo coraggioso che ha puntato su tutte le novità, sia nel campo della tecnologia che delle idee. Una persona capace di tradurre i concetti scientifici più complessi nel linguaggio comune per renderli accessibili a gran parte della popolazione. Un merito che pochi possono vantare.