Entrare in sintonia con una persona introversa

· 16 settembre 2018

Per entrare in sintonia con una persona introversa, bisogna scegliere il momento adeguato. Bisogna avvicinarsi con sincerità e senza artifici, per scoprire magari che è un’eccellente conversatrice. Ci renderemo conto che sotto a un’apparenza alle volte distante abita una persona che sa ascoltare, che evita le chiacchiere inutili, che sprigiona entusiasmo e che sa allacciare vincoli forti e leali.

Facendo un piccolo ripasso della bibliografia sull’introversione, ci renderemo conto di un aspetto curioso: è solo dal 2010 che questo tipo di personalità non viene più visto in chiave negativa, bensì se ne evidenziano le virtù e le caratteristiche piene di potenziale. Il libro Quiet, il potere degli introversi in un mondo che non sa smettere di parlare ne è un esempio.

In questo articolo parleremo delle strategie più utili per entrare in sintonia con una persona introversa.

“La timidezza è la paura della disapprovazione sociale o dell’umiliazione, mentre l’introversione è una preferenza per gli ambienti che non sono tra i più stimolanti. La timidezza è intrinsecamente dolorosa; l’introversione non lo è.”

-Susan Cain-

Nel 1935 gli psicologi Davis e Rulon pubblicarono uno studio dove, per la prima e unica volta fino agli inizi del 2000, si parlava degli interessi delle persone introverse. Non le definiva il disinteresse per la società, né erano l’esatto opposto delle persone estroverse. Avevano abilità sufficienti per essere coinvolti negli obiettivi di qualsiasi società. A distinguerle era l’impegno verso i propri ideali e le grandi doti da conversatori.

Quest’ultimo dato fu duramente criticato all’epoca. In quegli anni, l’introversione era associata alla timidezza patologica in cui la persona manca di qualsiasi abilità sociale. Al giorno d’oggi, quest’idea è stata annullata, soprattutto per un dettaglio che non possiamo dimenticare: l’introversione non è una caratteristica unitaria. Ciascuno di noi si posiziona su un punto diverso della linea che congiunge introversione ed estroversione.

Ragazza che pensa

Scopriamo insieme i segreti per entrare in connessione con una persona introversa.

Come entrare in sintonia con una persona introversa?

Introversione non è sinonimo di timidezza. Sappiamo anche che la personalità introversa non presenta carenze di tipo sociale, né rifiuto, né qualsiasi componente patologico che renda difficoltosa la connessione con gli altri. In realtà, a definire gli introversi sono una serie di dinamiche comportamentali che vanno in concomitanza con il loro focus mentale, le loro emozioni e persino con un cervello che elabora le informazioni in maniera diversa.

  • Preferiscono gli ambienti tranquilli. Non scansano la socializzazione o gli incontri in ampi gruppi di persone, tuttavia gli scenari troppo stimolanti li sfiniscono psicologicamente.
  • Sono introspettivi, osservatori, immaginativi.
  • Hanno pochi amici, preferiscono una cerchia ristretta di amicizie con cui stabilire vincoli forti e significativi.
  • Preferiscono le conversazioni profonde, non amano i pettegolezzi né attirare l’attenzione.
  • Prestano attenzione ai dettagli.
  • Sono guidati da una forte motivazione, sono fedeli ai loro valori, non hanno bisogno di andare d’accordo con tutti.
  • Hanno passioni artistiche: musica, scrittura, disegno…

Tenendo a mente i gusti, i comportamenti e le dinamiche che tracciano tale profilo, vediamo adesso quali sono le strategie migliori per entrare in connessione con una persona introversa.

1. Rispettare i tempi e i canali di comunicazione

Per entrare in connessione con una persona introversa, bisogna innanzitutto comprendere un aspetto. Il suo mondo si basa su un ritmo diverso, più calmo, più sereno, più prudente. Bisogna evitare un approccio in cui si impone subito la propria presenza, avviando un monologo che si conclude chiedendo il numero di telefono. Sono tre grandi errori.

L’idea è quella di accettare i ritmi, i tempi della persona introversa. Un’ottima scelta è far sì che al momento del primo contatto emerga un argomento di interesse comune. Bisogna anche sapere che esistono dei canali di comunicazione che gli introversi tendono a evitare: non amano le chiamate regolari, preferiscono i messaggi a cui possono rispondere con i loro tempi, senza pressioni e senza ansie.

2. Una cipolla con tanti strati interessanti

La persona introversa è fatta di vari strati, come una cipolla che nasconde un epicentro luminoso. Per potervi arrivare, bisogna non soltanto rispettare i suoi tempi, ma anche imparare a sfogliarla strato dopo strato, un po’ per volta. A tale scopo, è necessario alimentare mutua fiducia.

Soltanto se saremo sinceri, vicini, umili e coerenti in ogni momento, potremo stabilire un vincolo di amicizia o di amore con questa persona.

Persona di spalle davanti a una porta in mezzo alla natura

3. Non farli sentire al centro dell’attenzione

Non preparate una feste a sorpresa per una persona introversa. Non organizzatele il compleanno in una sala piena di invitati dove lei sarà al centro dell’attenzione. Una situazione del genere è ideale per una personalità estroversa. Con una persona introversa, invece, bisogna creare momenti speciali in cui tutto sia semplice e spontaneo, con le persone giuste, senza pressioni né sguardi sconosciuti, e che non la faccia sentire in obbligo di fare qualcosa che le crea disagio.

4. Conversazioni significative

Evitate i monologhi o i dialoghi superficiali. In questi casi, vi tratterà con educazione, ma senza ascoltarvi. Per entrare in sintonia con una persona introversa, scegliete argomenti più intelligenti e profondi. L’ideale è senza dubbio parlare di argomenti in comune come libri, serie televisive, mete, progetti, valori affini che vi uniscano.

5. Il piacere del silenzio

Condividere con una persona i silenzi può dare luogo a momenti magici. Perché è in questi momenti che regna la fiducia, che ciascuno ha la possibilità di essere se stesso, senza forzature in quanto ad atteggiamenti o conversazione. Per entrare in sintonia con una persona introversa, non c’è niente di meglio che cercare un ambiente tranquillo in cui predomini la calma, dove il silenzio possa creare un vincolo tra entrambi e far crescere la complicità.

6. Rispettare gli spazi

Non serve darsi appuntamento tutti i giorni o chiamarsi ogni due ore. Non serve spiegare tutto quello che fate o non fate. Le persone introverse hanno bisogno dei loro spazi per ricaricare le batterie, per nutrirsi, per essere se stesse nell’equilibrio della loro solitudine, con i loro gusti e le loro passioni. Non vuol dire che vi amano meno, che sia come amici o come partner.

Entrare in sintonia con una persona introversa può essere più facile di quello che pensiamo. E il risultato non potrà che essere soddisfacente. Queste persone sono perle da scoprire e con le quali si potranno stabilire vincoli straordinari.