I migliori libri sulle abilità sociali

· 4 febbraio 2018

Vi sentite un po’ a disagio o insicuri quando vi relazionate con gli altri? Credete di essere sempre fuori luogo quando partecipate a degli incontri sociali? Non sapete come trovarvi bene e adattarvi a certe situazioni? Vi proponiamo una lista dei migliori libri sulle abilità sociali, affinché possiate acquisirle e svilupparle.

Ma prima di tutto ricordate che le abilità sociali si manifestano nei comportamenti che abbiamo quando interagiamo con gli altri! Sono la chiave per adattarci alle diverse situazioni, perché ci aiutano a relazionarci in modo adeguato e soddisfacente. E sapete qual è la cosa migliore? Che possono essere acquisite e allenate facendo pratica!

I migliori libri sulle abilità sociali

“Il segreto del carisma: impara l’arte e la scienza del magnetismo personale” di Olivia Fox Cabane

È uno dei libri sulle abilità sociali più utili e di rilievo se si desidera cambiare le sensazioni che nascono in noi stessi e negli altri quando dobbiamo prendere parte a un evento sociale.

È pensato soprattutto per quelle persone che si ritengono riservate, insicure, timide o che hanno scarse abilità sociali. “Il segreto del carisma: impara l’arte e la scienza del magnetismo personale” vi permetterà di rafforzare la vostra capacità di lasciare un segno nelle persone e vi aiuterà a controllare meglio la vostra emotività.

Per avere più possibilità di favorire il nostro benessere e quello delle persone che ci circondano, Olivia Fox sostiene che vi siano tre chiavi fondamentali: presenza, potere e vicinanza. Questo libro di svago, scienza e praticità vi trasformerà in persone più socievoli e sicure di voi stesse. Sembra facile! Perché non provarci?

“Idee forti. Dalle leggende metropolitane ai prodotti: perché alcuni concetti durano e altri no” Chip Heath e Dan Heath

Si tratta di una traduzione del libro “Made to stick”, uno dei più venduti nell’ambito della psicologia sociale. Ruota attorno all’idea di come comunicare in modo efficace.

Gli autori sembrano aver scoperto il segreto del successo comunicativo. Cercano di spiegare perché alcuni messaggi riescono a diventare memorabili mentre altri che a priori hanno migliori prospettive di successo non riescono a sopravvivere e falliscono, finendo in fretta nel dimenticatoio.

I loro esempi di casi reali illustrano che cosa fare e cosa non fare affinché un’idea abbia un impatto forte e resti impressa nella memoria. Allo stesso modo, scopriremo gli errori che commettiamo con maggiore frequenza quando cerchiamo di comunicare qualcosa. I loro consigli ci daranno delle regole da seguire per acquisire una grande capacità d’influenza.

Idee forti

“Quiet. Il potere degli introversi in un mondo che non sa smettere di parlare” di Susan Cain

Sono timido o introverso? Questa può essere una delle domande che ci poniamo con maggiore frequenza e che comporta maggiori difficoltà se cerchiamo di rispondere per conto nostro. Susan Cain non solo risponde alla domanda, ma fornisce anche uno dei contributi più utili e rilevanti degli ultimi anni in questo ambito.

Spiega il motivo per cui essere introverso non è sempre una caratteristica negativa, bensì naturale e che può persino giocare a nostro favore e avvantaggiarci quando ci muoviamo in determinati contesti. In tutto il libro la Cain analizza il conflitto che lei stessa vive nei confronti di un luogo comune: quello che afferma che le persone estroverse sono più coraggiose di quelle introverse.

L’autrice cerca di chiarire che a distinguere gli uni dagli altri è “semplicemente” la necessità di ricevere una maggiore o minore quantità di stimolazione. Inoltre, offre delle risorse pratiche a queste persone affinché tale caratteristica non impedisca loro di socializzare in modo corretto.

“Come trattare gli altri e farseli amici” di Dale Carnegie

Cos’avranno mai quelle persone che sembrano fare amicizia in qualsiasi posto si trovino? Questo libro mostra il valore strategico delle relazioni umane e ci dà la chiave per rafforzare il lato umano della vita. Cerca di spiegare come comunicare in modo emotivo con gli altri, senza però perdere la nostra capacità persuasiva e la nostra assertività.

Ci dà dei consigli per esprimere la nostra opinione in modo efficace e per difendere il nostro punto di vista in modo adeguato. Sottolinea l’importanza della capacità di negoziazione come metodo per evitare conflitti e risolvere problemi.

Alla fine, offre una sinossi pratica per aiutarci a interiorizzare meglio tutti i concetti spiegati. Senza dubbio, è uno dei classici indispensabili in questa materia e uno dei migliori libri sulle abilità sociali.

Come trattare gli altri e farseli amici

“Perché mentiamo con gli occhi e ci vergogniamo con i piedi?” di Allan Pease e Barbara Pease

Sapevate che solo il 7% della nostra comunicazione è verbale? Questo significa che trasmettiamo quasi tutto con il nostro corpo. Niente meno che il 93%. Questo è uno dei migliori libri sulle abilità sociali che ci insegna a decifrare il linguaggio del corpo.

È scorrevole, piacevole, concreto, preciso e molto illustrativo, dato che include una grande varietà di consigli pratici. Approfondisce l’ascolto attivo, ovvero l’importanza di non prestare attenzione solo alle parole che pronuncia l’altro ma a focalizzarsi anche su ciò che non dice, ma che mostra e cerca di comunicare.

Se volete essere in grado di interpretare gli altri, ciò che pensano anche se sono in silenzio o i loro gesti delatori, si tratta senz’altro di uno dei libri migliori e col quale divertirsi molto.

“Le abilità sociali a scuola. Percorsi operativi in apprendimento cooperativo per la scuola primaria” di P. Corbetta

Coltivare le abilità sociali sin dall’infanzia continua a essere una delle grandi sfide della psicologia odierna. E se potessimo leggere ai nostri figli un racconto prima di dormire che possa anche aiutarli a migliorare la loro pazienza? Questo è uno dei libri sulle abilità sociali che ci permetterà di farlo.

“Aiuto! Non sono capace di lavorare con i miei amici gnomi… datemi una mano voi!” Questo è il grido d’aiuto di Pof, uno gnomo misterioso che viene da un bosco lontano ed è alla ricerca di qualcuno che gli insegni a lavorare in gruppo. I bambini e le insegnanti accolgono la sua richiesta e si mettono al lavoro. Sperimentano così un nuovo modo di stare insieme a scuola che, sviluppando le abilità sociali, migliora i rapporti e l’apprendimento.

Il testo raccoglie unità didattiche mirate all’acquisizione delle abilità sociali nella scuola primaria e al loro utilizzo nelle diverse discipline secondo la metodologia dell’apprendimento cooperativo

Offre un modo divertente oltre che didattico per educare a delle qualità, come appunto la pazienza, che sono sempre un valore aggiunto in un’interazione sociale.

Lo sviluppo cerebrale del bambino quanto l’apprendimento di abilità sociali dovrebbero essere dei processi paralleli e ininterrotti. Inoltre, l’acquisizione di queste ultime aprirà una finestra di opportunità per il piccolo nei suoi primi anni di vita. Soprattutto nella fase prescolare e nel periodo della scuola primaria.

Per questo motivo, è cruciale insegnare fin da bambini l’importanza dello sviluppo di abilità positive, dove entrino in gioco l’empatia, l’assertività, la pazienza o l’ascolto attivo.

I libri sulle abilità sociali che abbiamo proposto vi aiuteranno senza alcun dubbio a procedere in questo senso!