Essere felici secondo la scienza: 7 consigli

· 13 giugno 2018

Essere felici secondo la scienza significa mantenere un equilibrio che permetta al cervello di lavorare agilmente e mantenersi in salute. Non dovrebbe essere un problema per nessuno raggiungere questo stadio, poiché l’istinto naturale ci porta a proteggere e preservare la nostra salute.

Paradossalmente, tuttavia, molte persone vivono quasi come fossero nemiche di se stesse. Si fanno male fisicamente ed emotivamente, in modo cosciente o meno. Per questo, risulta loro così difficile sentirsi felici o sperimentare benessere.

Non serve avere molto per essere felici. La felicità è il risultato del proprio atteggiamento e stile di vita, più che dei beni o di quello che è possibile ottenere. Oggi vi illustreremo sette modi per essere felici secondo la scienza.

 “Non c’è dovere che sottovalutiamo tanto quanto il dover essere felici.”

-Robert Louis Stevenson-

Come essere felici secondo la scienza

1. Trovare un’occupazione, senza fretta

Il lavoro non è soltanto un mezzo per mantenersi e guadagnare. Lavorare è un modo per sviluppare le nostre abilità e potenzialità per evolverci come esseri umani.

La cosa più sana è fare un lavoro che ci piace, senza fretta né urgenza. È bene organizzare il proprio tempo cercando di equilibrare il lavoro con il riposo. Svariati studi dimostrano che svolgere i compiti senza fretta ci permette di mantenere la concentrazione più a lungo e di aumentare la produttività.

Ragazzo che fotografa

2. Dormire a sufficienza

Essere felici, secondo la scienza, dipende anche dalla quantità e dalla qualità del sonno. Al contrario di quello che molti credono, non si dorme per riposare – durante il sonno il cervello è più attivo che mai.

I ricordi spiacevoli della giornata vengono processati attraverso l’amigdala, quelli positivi tramite l’ippocampo. Quando non si dorme, l’ippocampo ne risente molto più dell’amigdala, per questo la mancanza di sonno genera stati d’animo negativi.

3. Fare sport

A questo riguardo è stato condotto un noto esperimento con persone che soffrivano di depressione. Una volta divise in tre gruppi, al primo furono somministrati solo medicinali, al secondo si ordinò di svolgere attività fisica, mentre al terzo venne assegnata una combinazione di medicine ed esercizi.

Dopo un mese i tre gruppi migliorarono in maniera proporzionata. Tuttavia, dopo tre mesi le differenze cominciarono a essere significative. Nel primo gruppo il 38% presentava ancora segni di depressione, nel secondo il 31%, mentre nel terzo gruppo soltanto il 9%. Per questo motivo, secondo la scienza, essere felici è legato anche allo sport.

Fare sport

4. Avere almeno quattro relazioni significative

L’uomo è un essere sociale, ma le attuali condizioni di civilizzazione ci portano ad adottare comportamenti individualisti. In fondo abbiamo tutti bisogno degli altri, del loro riconoscimento, della loro compagnia e del loro affetto.

Uno studio ha rivelato che chi ha cinque o più relazioni significative è più propenso ad affermare di essere felice. Per relazione significativa si intende quella su cui poter fare affidamento, essere se stessi e confidarsi.

5. Uscire

È positivo riservare del tempo per la casa, tuttavia restare rinchiusi non è una buona idea. Una camminata di 20 minuti al giorno all’aperto esercita un’influenza molto positiva sul nostro stato d’animo.

L’università del Sussex, Regno Unito, ha svolto una ricerca al riguardo, giungendo alla conclusione che la gente si sente particolarmente felice nei luoghi caldi mentre passeggia nei pressi del mare. Un effetto simile viene prodotto nei luoghi rurali, ma non in quelli urbani.

6. Tempo per il divertimento

Lo psicologo Dan Gilbert ha condotto uno studio sulla relazione tra il tempo che si dedica al divertimento e la felicità. Ne è emerso che le persone non solo traggono beneficio dallo svolgimento di attività divertenti, ma anche pianificandole.

In particolare è stato rilevato che la gente si sente particolarmente felice organizzando cene, feste e viaggi. Il sentimento di soddisfazione, quindi, può prolungarsi fino fino addirittura a due settimane. È emerso anche che ci sentiamo più felici quando spendiamo per comprare esperienze anziché oggetti.

7. Meditare ed essere grati

Un noto sperimento sulla meditazione realizzato presso il Massachusetts General Hospital ha permesso di vedere ai raggi X il cervello di alcuni pazienti prima e dopo aver realizzato esercizi di meditazione di piena attenzione. È stato così evidenziato che dopo la meditazione le zone associate allo stress mostrano un’attività minima.

Meditazione per essere felici

D’altro canto, il Journal of Happiness Studies ha pubblicato uno studio sulla gratitudine. A 219 pazienti è stato chiesto di scrivere lettere di ringraziamento per tre settimane. I loro sintomi sono stati analizzati prima e dopo l’esercizio, e ne è emerso che i sintomi depressivi erano spariti grazie a questa semplice attività.

Questi sono soltanto alcuni dei cammini da intraprendere per essere felici, secondo la scienza. A detta degli studi, insomma, essere felici dipende dal modo in cui viviamo e da come alimentiamo la nostra mente. Quel che c’è fuori conta poco.