Fare l’amore significa anche ridere insieme

· 23 aprile 2016

Fare l’amore è una delle esperienze più belle e soddisfacenti che si possano vivere insieme ad un’altra persona. Ci sono persone che sostengono di fare sempre l’amore e altre che dicono di avere sempre rapporti sessuali. Quel che è certo è che non esiste una sola risposta giusta, ma che ogni persona è distinta e percepisce le situazioni in modo diverso.

Curiosamente, gli eschimesi definiscono fare l’amore come “ridere insieme”. In questo modo, eliminano qualsiasi senso di colpa e vergogna e utilizzano un termine che denota la complicità e il divertimento che presuppone l’intimità con la persona che amiamo.

“Fare l’amore implica una connessione con l’amore che non non si verifica sempre, nemmeno tra due persone che si amano”.
-Jorge Bucay-

Attualmente, con le nuove tecnologie, comunichiamo sempre attraverso i cellulari, quindi è frequente vedere coppie o gruppi di persone nei bar, per strada o in diversi luoghi, totalmente concentrati sui loro telefoni e incapaci di creare un momento piacevole con le persone che le circondano. Questo presuppone una certa umiliazione, poiché ciò che apparentemente ci avvicina, in realtà ci allontana sempre di più.

Condividere la nostra intimità con qualcuno è molto più che fare sesso, è complicità, affetto, aiuto, comprensione, rispetto, onestà. È un insieme di valori che sembra si stiano perdendo, perché probabilmente abbiamo paura di mostrarci alle persone per quello che siamo davvero.

fare l'amore coppia abbracciata davanti al camino

Fare l’amore significa creare intimità con un’altra persona

L’intimità con un’altra persona si crea condividendo il tempo, godendo delle conversazioni, per conoscere poco a poco l’altra persona e noi stessi, scoprendo interessi comuni e distinti. Ognuno di noi è un universo composto da molti elementi che ci rendono unici e che richiedono tempo e una certa vicinanza per essere scoperti e apprezzati.

“che l’anima che con gli occhi può parlare, anche con lo sguardo può baciare”
-Gustavo Adolfo Bécquer-

Fare l’amore significa condividere

Condividere con una persona che apprezziamo il nostro tempo è una cosa unica, perché si tratta di momenti che non si ripeteranno. Tuttavia, si tratta anche di condividere sguardi, carezze o baci carichi di significato.

A volte basta uno sguardo per capirsi con una persona: se ci guarda, sappiamo esattamente cosa vuole dire, senza che siano necessarie parole.

coppia che cena a lume di candela

Fare l’amore significa divertirsi

Divertirsi con qualcuno, condividere momenti piacevoli crea una grande intimità e complicità. A volte, a mo’ di protezione, ci manteniamo seri, anche se il senso dell’umorismo e l’autoironia sono qualità che creano empatia e che favoriscono l’avvicinamento.

Fare l’amore significa dimostrare affetto

Fare l’amore non significa solo stare a letto con un’altra persona e avere un rapporto sessuale. Fare l’amore significa accarezzare, guardare un’altra persona, godersi l’intimità che si crea insieme.   

L’affetto, inoltre, si dimostra aiutando e sostenendo la persona che amiamo quando ne ha bisogno, dandole un abbraccio quando è triste, mostrando il nostro supporto con una semplice carezza.

coppia a letto ride

Fare l’amore significa essere se stessi

La sessualità include molte più cose che il proprio atto sessuale, perché non si tratta solo di condividere il letto con qualcuno, fare sesso e sparire. La sessualità può manifestarsi in mille modi: una semplice passeggiata mano nella mano, uno sguardo profondo davanti la luce di una candela, il semplice sfiorarsi, un messaggio fuori orario, un incontro in un luogo inaspettato.

Sembra che abbiamo paura di essere noi stessi; non temiamo che vedano il nostro corpo nudo, ma nascondiamo la nostra  anima nel profondo, affinché nessuno la veda.

Serve coraggio per mostrare chi siamo e come siamo, per mostrare i nostri difetti, le nostre virtù e le nostre miserie. Tuttavia, solo essendo noi stessi potremo godere di una relazione piena con un’altra persona, smettendo di essere il personaggio che decidiamo di interpretare e permettendoci di essere chi siamo.

“Fare l’amore è spegnere la luce, riscrivere la storia, abbandonare la croce, mordere il desiderio, togliersi la maschera, graffiarsi le dita e lasciare l’animo in pace.”
-Miguel Mateos-