Forse siete nella vostra zona di comfort

19 gennaio 2016 in Psicologia 5 Condivisi

A tutti piace sentirsi sicuri e tranquilli nella vita. Ci piace la stabilità e sapere di avere tutto sotto controllo.

Nonostante ciò, a volte sopravvalutiamo questa situazione per paura del cambiamento e finiamo per perderci molte opportunità ed esperienze di vita. In questi casi, di sicuro ci troviamo nella nostra zona di comfort.

Esperienze che, se avessimo il coraggio di vivere, di sicuro ci aiuterebbero a sentirci più sicuri e più felici di noi stessi. Perché? Perché…

Ogni volta che superiamo nuove sfide, per quanto piccole, la nostra autostima aumenta, impariamo, cresciamo e maturiamo come persone.

È quasi come essere sul bordo di una piscina nella quale tutti si divertono e noi non abbiamo il coraggio di tuffarci perché l’acqua è troppo fredda, finché magari qualcuno non ci spinge e finalmente diciamo: “Come si sta bene, avrei dovuto buttarmi prima!” Ecco cosa significa uscire dalla propria zona di comfort.

persona nella sua comfort zone

Come capire se siamo nella nostra zona di comfort

Temiamo le nuove sfide

Se non avete voglia di fare bungee jumping, perché dovreste farlo? Ma se invece ne avete voglia, perché non dovreste farlo? Ecco la differenza tra l’essere nella propria zona di comfort e il non esserci.

Quando abbiamo voglia di fare qualcosa, ma non lo facciamo per paura e priviamo così noi stessi di ciò che vorremmo pur di continuare a stare tranquilli dove siamo, ci troviamo nella nostra zona di comfort.

“La mente che si apre a una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente”.

-Albert Einstein-

Vorremmo migliorare in qualcosa, ma ce lo impediamo

Sognate di fare un viaggio da soli o vorreste parlare con quella persona che vi piace tanto, ma la paura e l’insicurezza che avete nella vostra vita vi paralizzano. Di sicuro, siete nella vostra zona di comfort.

Il nostro corpo ce lo dimostra con prove fisiche

Quando ci provate, quando cercate di fare qualcosa di nuovo che vi piace o vi intriga, vi sudano le mani, sentite una stretta allo stomaco, vi gira leggermente la testa, etc.

Anche il corpo ci avvisa dei cambiamenti e, a volte, è così egoista da paralizzarci. Nonostante ciò, è sempre possibile cambiare punto di vista e usare il corpo come un indicatore.

Stiamo male con noi stessi

Quando non vi lanciate, dopo state male con voi stessi, vi sentite colpevoli per non essere stati in grado di affrontare una sfida.

La colpa è collegata al passato e, a volte, al vittimismo. Può anche essere un indicatore che ci ricorda che siamo nella nostra zona di comfort.

Come uscire dalla zona di comfort

1. Affrontare nuove sfide

Per quanto piccole, dovete affrontare nuove sfide.

Vorreste viaggiare, ma avete paura per via di un malanno, una difficoltà o perché non avete mai preso l’aereo? Allora iniziate con un piccolo viaggio, poi fatene uno più grande, quello dopo ancora più grande… Vedrete come, poco a poco, supererete quell’ostacolo.

2. Rischiare senza paura

È ovvio che tutti dobbiamo essere più o meno cauti, ma è anche vero che la vita va vissuta, non pensata.

Correte il rischio che quella persona che vi piace tanto vi dica di no, accettate quel posto di lavoro che vi hanno offerto anche se pensate di non essere all’altezza, anche se finiranno con il licenziarvi…

Quando ciò accadrà e quando forse penserete di aver fallito a causa di tutti quei “no”, ricordatevi che non è così, non sono stati fallimenti, bensì trionfi.

Ne siete usciti più forti, ora siete in grado di affrontare nuove sfide. Ora potete affrontare il rifiuto, perché anche questo fa parte della vita. Sapete accoglierlo come fosse un amico, ormai tutto è una sfida, ma voi sapete come superarle.

cartello comfort zone

3. Informarsi sull’intelligenza emotiva

Spesso restiamo ancorati ai nostri pensieri vecchi e obsoleti. Leggere e informarsi apre nuovi orizzonti, soprattutto se ha a che vedere con l’intelligenza emotiva.

Inizierete a vedere molte cose da un nuovo punto di vista. Forse, così, inizierete a non dare troppa importanza alle cose che in realtà sono insignificanti, forse ora vi sentite più fortunati, ecc.

4. Imparare da chi ha intelligenza emotiva

Esistono molte persone che possiedono un’intelligenza emotiva innata. Basta passare un momento con loro per dire: “Mi sento come nuovo”. Non perdete i contatti con loro e immergetevi nella loro esperienza.

5. E soprattutto, non spossarsi… Andare avanti un po’ alla volta

Datevi tempo. Non abbiate fretta, ognuno ha il proprio ritmo nella vita. L’importante è avanzare in ciò che volete e desiderate.

E ricordate che la stabilità può offrirvi tranquillità, ma arriverà un momento nel quale vi limiterà e non vi permetterà di andare avanti. Correte dei rischi e lanciatevi per coronare i vostri sogni, uscite dalla vostra zona di comfort!

Guarda anche