Frasi di Abraham Maslow sui bisogni umani

22 luglio, 2020
Abraham Maslow è considerato il padre della psicologia umanistica, corrente di pensiero che si riflette in molte delle frasi che vi proponiamo oggi.

Abraham Maslow è stato uno psicologo americano, tra i principali fondatori della psicologia umanistica. Secondo questa corrente, gli esseri umani sono buoni per natura e hanno bisogno di un progetto di vita adatto alle loro esigenze. Le frasi di Abraham Maslow che vi proponiamo in questo articolo sono un fulgido esempio di questo pensiero.

Maslow è anche noto per la sua teoria della piramide dei bisogni. Con essa spiega ciò che dà impulso al comportamento umano, in quanto, a suo avviso, le nostre azioni sono il risultato della motivazione che ci spinge a soddisfare i nostri bisogni.

Inizialmente le sue teorie hanno avuto un’accoglienza tiepida, ma con il tempo hanno attirato l’attenzione degli psicologi a lui contemporanei. Nel 1967 l’American Humanist Association (AHA) lo ha nominato Umanista dell’anno. Chiunque lo abbia conosciuto lo descrive come un grande osservatore, oltre che un appassionato ricercatore.

In questo articolo abbiamo selezionato 5 frasi di Abraham Maslow su cui riflettere e che ci invitano, inoltre, a conoscerlo meglio.

5 frasi di Abraham Maslow sui bisogni umani

L’importanza del momento presente

«L’abilità di essere nel momento presente è una componente fondamentale nel benessere mentale.»

La prima frase di Abraham Maslow riguarda la relazione tra il momento presente e la salute mentale, uno dei concetti affrontati dalla psicologia umanistica.

Secondo lo studio El concepto de salud mental en psicología humanista-existencial (Il concetto di salute mentale nella psicologia umanistico-esistenziale), la salute mentale è intesa come un bisogno. Per tale ragione, Maslow pone enfasi su questo concetto, collegandolo alla capacità di trovarsi nel presente. Perché è solo quando siamo nel qui e ora, che ci liberiamo dalle aspettative, dalle preoccupazioni e dalle colpe.

Donna con le braccia alzate

Essere flessibili per adattarsi

«Se il solo strumento che possedete è un martello, vedrete in ogni problema un chiodo.»

Tra i bisogni di cui parlava Abraham Maslow vi sono sapersi adattare ed essere flessibili. Molte persone ritengono che debbano essere le circostanze ad adattarsi a loro, ma questa prospettiva può rivelarsi un vero fallimento.

Altri, invece, sanno adattarsi adattare alle circostanze ed essere flessibili. In altre parole, riescono a vedere oltre e cercano delle alternative. È bene tenere a mente che tutti siamo in grado di farlo. La nostra mente è flessibile, a meno che non ci aggrappiamo a delle convinzioni o crediamo di possedere una verità assoluta.

L’ottimismo deve essere autentico

«Un finto ottimismo prima o poi si traduce in delusione, odio e disperazione.»

Da diversi anni i libri dall’approccio positivista hanno iniziato a prendere piede e a svolgere un ruolo guida, invitandoci costantemente a sorridere e a essere ottimisti. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, si tratta di un finto ottimismo che prima o poi è destinato a cadere per lasciare spazio alla disperazione.

Non sempre è possibile essere ottimisti e, se capaci di coltivare tale atteggiamento, le fondamenta devono essere ben solide. Non ha alcun senso leggere messaggi positivi se poi non riusciamo a farli nostri, a riflettervi sopra e a piantare dentro di noi il seme di ciò che trasmettono. Perché, come recita una delle frasi di Abraham Maslow, dobbiamo coltivare un autentico ottimismo.

Ebbene, se non riusciamo a essere ottimisti, possiamo lavorare su questo aspetto, ma fingere mai. Ciò è solo causa di autoinganno e rischiamo di rimanere vulnerabili di fronte alla realtà, quando meno ce lo aspettiamo.

La paura nuoce allo sviluppo personale

«Ho imparato che il principiante può spesso vedere cose che l’esperto non vede. La cosa necessaria è non aver paura di sbagliare o sembrare ingenui.»

Si può affermare, senza paura di sbagliare, che nella società attuale prevale la paura. La paura di ciò che possono dire gli altri, di parlare in pubblico o di rendersi ridicoli, tra le tante. Timori che ci limitano e che, come afferma Maslow, nuocciono al nostro sviluppo personale.

Non bisogna mai avere paura di fare domande, anche se pensiamo che possano essere assurde. Allo stesso modo, se siamo insegnanti, ricercatori o specialisti in qualche materia, non dobbiamo permettere che il nostro ego ci impedisca di imparare da chi sta ancora percorrendo il proprio cammino. Perché la capacità di interrogarsi e la curiosità di saperne di più favoriscono la nostra crescita.

Uomo spaventato che si copre il viso

Frasi di Abraham Maslow: volere sempre di più

«La soddisfazione di un bisogno ne crea un altro.»

Indubbiamente, quest’ultima citazione di Abraham Maslow fa riferimento alla sua teoria della piramide dei bisogni e al percorso di evoluzione e di sviluppo dell’essere umano.  Una volta raggiunto un livello, cerchiamo di trovare i mezzi per passare a quello successivo.

Ed è per questo che le persone hanno sempre bisogno di nuovi obiettivi che consentano loro di migliorare. Ma ci sono anche persone che una volta soddisfatto un bisogno, non vanno oltre e si accontentano. Ciò porta a una stagnazione che alla lunga provoca frustrazione, il fastidio di non sapere cosa fare per risolvere la situazione e a trovarsi in una zona di comfort insopportabile.

Come si può vedere, queste frasi di Abraham Maslow ci invitano a riflettere su diversi aspetti che riguardano i nostri bisogni, le nostre azioni e, in sostanza, il nostro percorso di autorealizzazione.

  • Maslow, A. (2016). El hombre autorrealizado: hacia una psicología del ser. Editorial Kairós.
  • Maslow, A. H. (1994). La personalidad creadora. Editorial Kairós.
  • Maslow, A. H. (1991). Motivación y personalidad. Ediciones Díaz de Santos.