Frasi per superare la tristezza

26 gennaio 2018 in Emozioni 578 Condivisi
Ragazza che legge frasi per superare la tristezza

Le frasi per superare la tristezza ci ricordano che anche se ci sono giornate tristi nel nostro calendario, abbiamo l’obbligo di risollevare il nostro animo dagli abissi più bui e farlo volare di nuovo. Quando tocchiamo il fondo, non ci resta che riprendere la spinta, rinnovarci a partire dalle nostre ceneri, facendo della tristezza una significativa lezione di vita.

Sappiamo bene che non è facile. Spesso non manca chi cerca di tirarci su di morale con le classiche frasi sulla motivazione personale, le stesse pronunciate in molti video che spopolano sulla rete e che cercano di offrire supporto. Sappiamo che una frase, da sola, non può curare né illuminare d’improvviso l’uscita dal nostro tunnel personale di frustrazione e sofferenza.

Tuttavia, queste espressioni ci obbligano a riflettere. Nella complessa maestria richiesta dal sapersi districare nel labirinto delle nostre emozioni e problemi, i libri e gli stralci di saggezza tramandata che contengono le frasi di alcuni autori si rivelano finestre per svelarci il mondo. Sono ponti che mettono in luce l’esistenza di altre strade che possiamo percorrere per porre riparo ad alcuni dei nostri problemi più comuni.

Possiamo dire con certezza che le frasi per superare la tristezza di tutti i giorni sono utili, pratiche e vale la pena averle sempre sotto mano o, perché no, vicino al cuore.

Mulini con ali di farfalla

Frasi per superare la tristezza quotidiana

Immaginiamo per un attimo la nostra mente come un giardino. Un’ampia estensione di terra che in alcuni momenti si trova incolta e piena di erbacce, specie invasive che la privano della sua naturale bellezza. Quelle erbacce sono i pensieri negativi che si stanno diffondendo con foga nel nostro giardino, nella nostra mente.

Per avere un giardino sano e pieno di florida vegetazione, dobbiamo essere capaci di strappar via innanzitutto le erbacce (i pensieri negativi, ossessivi e corrosivi), per poi iniziare a nutrire per bene la terra, darle acqua, fertilizzanti e semi che faranno crescere di nuovo degli splendidi fiori.

I semi che pianteremo possono essere proprio quelle frasi. Citazioni, dichiarazioni e consigli da seminare nella nostra mente per permetterci di riflettere, generare un cambiamento, aprire varchi lì dove prima c’erano soltanto muri… Prendiamole come regali di saggezza e facciamone buon uso.

1.Muoversi, favorire il cambiamento

“Le tue emozioni non dovrebbero essere paralizzanti. Non dovrebbero difendersi. Non dovrebbero impedirti di essere tutto quello che puoi essere.”

-Wayne Dyer-

Abbiamo già parlato in passato del patrimonio psicologico e spirituale di Wayne Dyer, grazie al quale milioni di persone sono state introdotte alle migliori strategie di crescita personale che hanno permesso loro di comprendere, per esempio, molte dei propri atteggiamenti limitanti, quelle zone maligne che non sappiamo gestire e che ci impediscono di avanzare.

Quando incorriamo in momenti del genere, quando ci invade la tristezza o il malumore, non possiamo né dobbiamo rimanere paralizzati. Non dobbiamo “lottare” contro le nostre paure o i nostri problemi, dobbiamo capirli, sminuzzarli, renderli piccoli piccoli per poi imparare da essi e andare avanti.

2.Che niente e nessuno rovini la nostra giornata, godiamocela!

“Scrivi sul tuo cuore che ogni giorno è il giorno più bello dell’anno.”

-W. Emerson-

Ralph Waldo Emerson fu uno scrittore, filosofo e poeta statunitense del XIX secolo. La sua opera e la sua visione dell’essere umano hanno contribuito allo sviluppo di quello che oggi conosciamo come New Thought. Quel patrimonio intellettivo che abbonda di frasi per superare la tristezza quotidiana.

Uno dei suoi migliori insegnamenti è semplice, utile e cristallino: perché dobbiamo sprecare quello che ogni giorno ha da offrirci? Il qui e ora non si ripeterà più. Ricordiamo sempre, dunque, che nessuno ha il diritto di spegnere la nostra opportunità di essere felici. Sottraiamo il potere a quelle nuvole scure che aleggiano nella nostra mente e godiamoci la giornata.

Bambina che guarda farfalle volare dalla finestra

3.Non facciamo influenzare dalla negatività altrui

“L’uomo è afflitto dalla cieca ossessione di raccontare i suoi problemi. Poche volte parla delle sue gioie. Se ne parlasse a dovere, potremmo condividere la felicità l’uno con l’altro.”

– Fëdor Dostoevskij –

Se c’è qualcosa che può arricchirci davvero è leggere i grandi classici, come Čechov o Dostoevskij. È impossibile non identificarsi nelle loro storie, nei profili che tracciano dell’essere umano, e la frase sopra riportata esemplifica al meglio questo concetto.

Non possiamo negare che le persone abbiano bisogno di parlare degli eventi spiacevoli, dei problemi. Poche volte passa una giornata senza che ci tocchi ascoltare una critica o quanto una persona detesti questo o quello. Sarebbe conveniente mettere un filtro a queste dinamiche affinché la nostra salute mentale possa trarne beneficio, in tutti i sensi.

Proviamo a cambiare canale, proviamo a ribaltare la situazione. E se diffondessimo l’allegria? E se diventassimo ossessionati dal raccontare solo cose positive?

4.Aprire gli occhi, fidarsi

“Dove una porta si serra, un’altra se ne apre.”

-Miguel de Cervantes-

Questa è una delle frasi per superare la tristezza e offrire speranza più conosciute e più diffusa. La riflessione che ci lascia è quasi obbligata: quando crediamo di aver toccato fondo e che non c’è più alcun uscita, in realtà davanti a noi può spalancarsi non un’altra porta, bensì un mondo intero. Non ci resta che imparare a scorgerlo.

5. Se cadiamo 10 volte, rialziamoci 11

“Non ho fallito. Ho solamente provato 10.000 metodi che non hanno funzionato.”

-Thomas Edison-

L’uomo sbaglia, l’uomo cade e tocca il fondo. Ma non lo fa una volta sola, a volte inciampa fino a 20 volte sulla stessa pietra. Vi sembra una buona scusa per arrendersi? Assolutamente no: in questa vita sopravvivono soltanto i testardi, e anziché vedere un errore come un finale, una caduta come una perdita irrecuperabile, dovremmo imparare a considerarli lezioni da far nostre per provarci meglio la volta dopo.

6.Siamo qui per crescere

“Ogni filo d’erba ha un proprio Angelo che lo incoraggia sussurrandogli: Cresci!”

-Il Talmud-

Questa è una bella e utile frase contenuta nel Talmud. Ogni cosa che popola il nostro mondo ha in realtà un unico scopo: crescere. Ciò nonostante, a volte perdiamo di vista questo principio e ci limitiamo a starcene buoni, paralizzati dalla paura, attanagliati da una tristezza che ci ossida e ci strappa le ali.

Dobbiamo evitare di arrivare a tanto e, invece, essere liberi, investire nel movimento, nella vita e in quei cambiamenti che ci avvicinano alla libertà.

7.Anziché (pre)occuparci… Occupiamoci!

“La preoccupazione è come una sedia a dondolo: ti dà qualcosa da fare, ma non ti fa arrivare mai da nessuna parte”.

-Erma Bombeck-

Questa è senza dubbio una delle frasi per superare la tristezza e la preoccupazione quotidiana più arguta e utile che esista. Il motivo? Bisogna ammettere che la maggior parte di noi lo fa: si lascia trasportare  in maniera ossessiva dal via vai di alcuni pensieri. Le paure, le delusioni e i fallimenti agiscono come onde che ci colpiscono e ci mandano alla deriva.

Preoccuparci non ci porterà da nessuna parte, al contrario “occuparci” di quello che ci priva della calma lo farà. Mettiamoci in moto e vedremo svanire subito le nostre paure e tristezze quotidiane.

Per concludere, sappiamo che esistono molte altre frasi per superare la tristezza e che quelle di cui vi abbiamo parlato oggi sono solo un piccolo tesoro che possiamo scegliere di far nostro, che possiamo usare come vitamina per la mente, come medicina contro il malumore. Vale la pena di tenerle a mente.

Guarda anche