Grazie per essere come sei e per essere dove sei

10 dicembre 2015 in Emozioni 3 Condivisi

Grazie per essere rimasto, per non essere andato via, per esserti opposto a tutte le regole, per aver ignorato i pregiudizi, per aver deciso di restare, per non cercare scuse, per non rendermi triste…

Grazie per essere come sei e per essere dove desideri. Grazie perché so che a volte non è facile ricoprire quel ruolo, quello di persona-casa, quello di un cuore d’acciaio forgiato con il calore della fiamma “indimenticabile”.

Grazie a te ho capito che l’affetto sincero non finisce mai, che non è mai negoziabile o condizionale. Mi hai insegnato che dove uno decide di essere, è lì che vuole restare…

donne sostegno

Da quando ti conosco sono una persona migliore

Averti è un dono talmente gande che ho bisogno di tutta la vita per poterlo assaporare. Per questo, da quando ti ho nella mia vita, sono una persona migliore, più completa, più felice, con più voglia di vivere e con meno paure.

Mi piace avere qualcuno che conosce i miei fantasmi, le mie paure e i miei demoni. Mi piace il fatto che sai tutto di me e, nonostante ciò, non tremi all’idea di rimanere. Mi piace il fatto che mi ami quando non me lo merito, mi piace che mi fai capire che gli errori fanno parte del nostro essere.

Mi piace andare avanti accanto a te e stringendo la tua mano, capire che la vita non è tanto buia come i miei fantasmi vogliono farmi credere. Mi piace collezionare motivi per essere una persona migliore, sapere che tu ed io, insieme, siamo due granelli di sabbia e che ciò basta a cambiare il mondo.

donna con barca nei capelli

Grazie perché mi impedisci di naufragare

Grazie perché mi impedisci di affogare nella tristezza, nella pigrizia e nella pesantezza. Grazie per darmi dei motivi per andare avanti, per aprirmi gli occhi e per avermi svelato che ognuno di noi è un mondo che vale la pena di essere esplorato.

Grazie perché perdoni i miei ritardi, perché mi navighi accanto, perché mi guidi verso la riva, perché mi motivi a nuotare nei fiumi del sacrificio, del lavoro e della sfida. Grazie per la tua fiducia, perché mi fai sognare, perché mi credi capace di percorrere strade che nemmeno immaginavo esistessero.

Grazie perché mi racconti senza parole che esistono legami che non possono essere spezzati, che non tutto è usa e getta, che non c’è bisogno di spiccare tra la folla per brillare, che tutti siamo indimenticabili e che ci sono abbracci che sono in grado di ricomporre i nostri pezzi rotti.


Grazie per essere all’altro lato di quest’unione, perché tendi le mani, perché non abbandoni questo legame, perché permetti al tempo di scorrere e non punisci con la distanza.


Grazie perché riconosci in me i sorrisi di dolore, perché sai che non sto bene, perché mi capisci, perché mi offri calore, perché mi doni ossigeno, perché mi riporti in vita, perché non mi esigi mai niente, perché non mi intossichi.

luna che sorride

L’importanza dei rapporti significativi

Ci sono persone che, semplicemente, diventano i nostri angoli di paradiso preferiti, quei posti dove poter tornare sempre. Con loro condividiamo momenti impregnati d’amore, di comprensione e di confidenza.

Ci sono persone che diventano aria psicologica perché ci permettono di respirare e di riempire i nostri polmoni di ciò che è autentico. Questi rapporti ci aiutano a sostenerci, a stabilire il nostro ritmo e a capire la nostra strada.

È una fortuna potersi nutrire di permanenza, di amor proprio e d’interessi comuni. Tutto è più facile quando percorriamo parte della nostra vita accompagnati, quando sappiamo che dietro l’angolo c’è qualcuno che ci aspetta, quando ci sentiamo amati e degni d’amore.

Perché i rapporti significativi sono quelli che hanno le parole perfette per ogni momento, che percepiscono la quantità di baci di cui abbiamo bisogno, che conoscono il calore della reciprocità e della gratitudine, che lasciano spazio all’essenza, che ci guidano nella direzione giusta, che profumano e sanno di casa.

Guarda anche