Come trasformare le vostre paure in sfide

· 15 ottobre 2015

La paura è probabilmente l’emozione che sta alla base di tutte le altre in grado di farci sentire a disagio, tanto dentro come all’esterno. Riesce infatti a creare dei muri che non permettono all’essere umano di svilupparsi in modo completo e di godersi la vita.

Uno dei primi sentimenti che proviamo sin dalla nascita è infatti la paura. Ed è normale provarla quando ci troviamo di fronte a situazioni e persone che cambiano il modo in cui viviamo e che ci portano a modificare qualcosa in noi stessi.

Possiamo trovarci a dover fare i conti con diversi tipi di paure: dalla paura di stare da soli, a quella di non trovare un partner che ci faccia sentire completi e in pace con noi stessi, al non essere in grado di fare nuove amicizie, al sentire che non riusciremo a raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti nella vita.

La paura mal gestita e incompresa ci paralizza, e può portarci a non tirare fuori il nostro vero potenziale. Riuscire a vincerla è quindi necessario per sentirci bene con noi stessi e condividere con gli altri le nostre emozioni.

Possiamo lottare contra la paura e trasformarla in una sfida?

Non tutto ci deve fare davvero paura. Esiste un segreto per affrontare i nostri timori: lottare contro di essi e trasformarli in punti di forza. Davvero si può? Certo che sì, e oggi vi spieghiamo come farlo.

1. Riconoscete le vostre paure.

Per trasformare le paure in sfide, il primo passo è fare un esercizio di autoanalisi. È essenziale essere sinceri con noi stessi e riconoscere che cosa ci fa paura.

Quando raggiungiamo quella consapevolezza, ci permettiamo di riconoscere la situazione e agire contro di essa con gli strumenti più efficaci. Non preoccupatevi se credete che quella paura sia solo vostra e che nessuno dei vostri amici la provi: l’importante è che colpisce voi, la vostra persona, e questo la rende un problema a cui bisogna trovare una soluzione, per il vostro benessere.

Iniziate a riconoscere, identificare e catalogare le paure che sentite e che avete nella vostra vita. Molte saranno comuni a diverse persone, come la paura dei serpenti, e altre più personali, come la paura di parlare in pubblico.

Catalogare le vostre paure secondo il loro livello di importanza nelle vostre attività quotidiane vi permetterà di rendervi conto di quali paure hanno una maggiore ripercussione sulla vostra vita, e vi aiuterà a capire quali sono quelle da risolvere per prime, perché vi impediscono di avanzare.

2. Fatevi le giuste domande, per ottenere le giuste risposte.

Quando vogliamo trasformare la paura in una sfida personale, una delle domande più comuni, ma che dobbiamo evitare di farci è: “Perché ho paura?”.

Se vogliamo ottenere risposte positive e funzionali per imparare ad avanzare e fare passi da gigante, è vitale chiederci: “Che cosa ottengo con questa paura?”. Probabilmente la risposta sarà: non riesco a raggiungere i miei sogni, non mi pongo nuovi obiettivi, non mi sento bene, non sono felice.

Quando riuscite a riconoscere le vostre paure, è arrivato il momento di riconoscere i vostri sogni e obiettivi. Questo passo vi permetterà di evitare che il protagonista dei vostri dubbi sia quella paura che vi blocca. Quando desideriamo fare qualcosa, ma siamo bloccati dalla paura, è molto più produttivo pensare al successo personale che raggiungeremmo se riuscissimo a fare ciò che vorremmo.

3. Imparate a porvi degli obiettivi.

Quando siete arrivati a questo punto e avete superato la “paura di avere paura”, è importante porsi degli obiettivi e avere dei sogni da realizzare. Questi obiettivi devono essere coerenti con le vostre aspettative ed essere realisti rispetto alla vostra attuale situazione personale.

Per riuscirci, un ottimo esercizio è valutare e conoscere le nostre capacità, prima di porci delle sfide personali. Molte delle nostre paure sono basate su delle presunte carenze interiori, che ognuno di noi in quanto essere umano ha. Per questo non è produttivo porsi degli obiettivi impossibili, perché questi riusciranno soltanto a danneggiare la vostra autostima.

Se volete essere consapevoli del vostro potenziale ed essere sicuri di essere in grado di realizzare l’obiettivo che vi siete posti, una buona tecnica è stilare una lista degli obiettivi che avete già raggiunto in precedenza.

Questo esercizio vi permetterà di ricordare ed essere consapevoli della straordinaria persona che siete, di amarvi e prendervi di nuovo cura di voi stessi, di premiarvi e, cosa ancor più importante, di permettervi di alzare pian piano il livello delle vostre aspettative. Vi sentirete così soddisfatti del vostro successo in modo graduale, tenendo sotto controllo la paura mentre raggiungete man mano tutti gli obiettivi che vi siete posti.

4. Imparate a premiarvi.

Il fatto di aver vinto una sfida, non significa che dobbiate smettere di avanzare. Significa soltanto che avete raggiunto un obiettivo, imparando a controllare la paura che provavate e a motivarvi per andare avanti. Non dovete fermarvi e bloccarvi.

È fondamentale che, dopo esservi premiati per il successo, non vi fermiate. Se lasciate passare troppo tempo, correte il rischio di trasformare le vostre sconfitte future nella scusa per pensare che non valete più a niente e che siete peggiorati; in questo modo, tutto il lavoro positivo fatto per migliorare la vostra persona andrà in fumo.

5. Imparate a reagire di fronte alle sconfitte.

Non è la fine del mondo. Il trucco è relativizzare le vostre sconfitte, dicendovi che non è poi così grave: non dovete insultarvi o castigarvi, come se aveste fatto qualcosa di orribile.

Un modo per farlo è imparare a gestire come ci valutiamo e ci riferiamo a noi stessi nei momenti negativi: dobbiamo sempre farlo in modo positivo ed equilibrato, visto che questo ci permetterà di tenere sotto controllo le paure ed eliminare i nostri limiti personali.

Questi cinque punti vi aiuteranno a trasformare le vostre paure in sfide emozionanti e positive. Vi invitiamo quindi a prendere carta e penna e a mettervi al lavoro: scrivete qual è il vostro prossimo obiettivo, il vostro sogno nel cassetto da realizzare, e come riuscirci superando i vostri timori.

Condividete con noi le vostre sensazioni, e fateci sapere se questi consigli funzionano. Di sicuro riuscirete a scalare qualsiasi vetta!