I segreti di Brokeback Mountain: una storia d’amore

· 30 marzo 2018

Lo scorso 22 gennaio è stato il decimo anniversario dalla morte dell’attore Heath Ledger, deceduto a causa di un’overdose accidentale di farmaci; un attore morto molto giovane, a 28 anni, ma dal quale abbiamo ereditato un importante lascito cinematografico, all’interno del quale vi sono titoli di particolare rilievo, come: CasanovaMonster’s Ball – L’ombra della vita, I segreti di Brokeback Mountain, Il cavaliere oscuro Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo, film che non è mai riuscito a completare e nel quale è stato sostituito da diversi attori.

Il suo ruolo più ricordato è senz’altro quello di Joker ne Il cavaliere oscuro, ruolo che gli è valso l’Oscar postumo e per il quale molti lo ricorderanno come “il miglior Joker della storia”.

Oggi vorremmo rendere omaggio a Ledger con un altro dei titoli che ha segnato la sua carriera, I segreti di Brokeback Mountain, un film di Ang Lee di cui è stata data la prima nel 2005 e nel quale Ledger ha collaborato con Jake Gyllenhall, Anne Hathaway e Michelle Williams, poi diventata sua compagna e la madre della sua unica figlia.

I segreti di Brokeback Mountain si basa sull’omonimo racconto di Annie Proulx; a questo film sono stati assegnati diversi premi, inclusi tre Oscar. La storia che ci presenta Lee parla d’amore, un amore vissuto in contesti isolati e solitari. Ambientato negli anni ’60 e ’70, I segreti di Brokeback Mountain ci mostra le pressioni sociali a cui erano e sono sottoposte le persone omosessuali.

L’omosessualità nel cinema

Sono sempre di più le persone che scommettono sull’inclusione di personaggi omosessuali nel mondo del cinema e della televisione, ma non è sempre stato così. Molti di questi personaggi, inoltre, sono stati spesso secondari o esclusi da relazioni romantiche, anzi di solito venivano associati a situazioni comiche. Escludendo il cinema indipendente, dove troviamo invece un altro tipo di storie, la verità è che nel cinema più commerciale incontriamo appena storie di amori omosessuali.

L’omosessualità è stata un grande tabù nel corso della storia e, nonostante si sia fatta molta strada, è difficile trovare scene di sesso fra omosessuali; al contrario, le scene intime fra eterosessuali sono molto abbondanti. In poche occasioni gli omosessuali sono protagonisti o ci presentano una storia in stile Romeo e Giulietta TitanicSembra che il genere più romantico sia riservato esclusivamente all’eterosessualità.

Su questa linea, ci rendiamo conto che risulta più semplice trovare scene d’amore fra donne piuttosto che fra uomini, persino nelle scene eterosessuali, dove il corpo nudo della donna è solito accaparrarsi più inquadrature rispetto a quello dell’uomo; a tale proposito, ricordiamo titoli quali La vita di Adele. Sembra che risulti meno scandaloso mostrare donne nude e scene lesbiche piuttosto che il corpo di un uomo o una scena gay, forse perché questo metterebbe in dubbio lo stereotipo eterosessuale di mascolinità.
Due uomini che si toccano appassionati

Nonostante tutti i premi e il successo del film, I segreti di Brokeback Mountain non è stato esente da critiche e polemiche. Lo stesso Ledger dovette sopportare alcune domande scomode e dal tono omofobico da parte della stampa e di alcune associazioni statunitensi vincolate alla Chiesa Cattolica che criticarono duramente il film.

Si arrivò a cancellarne la proiezione in alcuni cinema, fu proibito in Cina e censurato in Italia durante la messa in onda sulla televisione pubblica. Vennero censurate scene di rapporti intimi e baci omosessuali; tuttavia, vennero mantenute le scene durante le quali vi erano rapporti eterosessuali molto più espliciti di quelli omosessuali.

Anche così, il film svolse la sua missione, trattando un tema “controverso” con toni amabili, rispettosi e, soprattutto, mostrando il vero amore fra due persone, senza tenere conto del loro sesso.

I segreti di Brokeback Mountain: una storia d’amore

I segreti di Brokeback Mountain è un film lento, tranquillo, silenzioso… ma molto emotivo. Un film carico di sentimenti che ci propone qualcosa di mai visto prima nel cinema commerciale: la storia d’amore fra due uomini, apparentemente molto mascolini, che dovranno lottare per vivere il loro amore in una società che punisce gli omosessuali.

Ennis Del Mar, un giovane serio e poco loquace, e Jack Twist, un giovane allegro e comunicativo, trascorrono insieme un’estate lavorando come pastori sulle montagne, completamente isolati dal mondo. La solitudine, la complicità e la convivenza faranno sì che fra loro si verifichi un incontro sessuale che, all’inizio, genererà sentimenti confusi e, poi, farà nascere una storia d’amore che li accompagnerà per sempre. Le esigenze dell’epoca, la società patriarcale e lo stereotipo di mascolinità obbligheranno i protagonisti a vivere la loro relazione in clandestinità.

Uomini a cavallo

Sarà Jack a iniziare la relazione, mentre Ennis si mostrerà contrario anche se finirà per cedere e lasciarsi trasportare dai sentimenti. Presto, scopriamo che Ennis possiede una forte corazza e che si impegna molto per preservare le apparenze sociali. Sta per sposarsi con una donna e renderà molto chiaro a Jack di non essere “finocchio”. Questa corazza e negazione dei suoi veri sentimenti sono dovute a un trauma infantile: essere stato testimonio di una scena molto spiacevole, ovvero la tortura e l’omicidio di un uomo per il suo orientamento sessuale.

L’estate giungerà presto alla fine ed entrambi si lasceranno alle spalle la relazione, che resterà segretamente custodita fra le montagne. I traumi di Ennis ci renderanno spettatori di scene davvero violente fra i due perché, nonostante i suoi sentimenti nei confronti di Jack, si rifiuta di accettare di essere omosessuale e questo lo porterà ad agire con una certa aggressività.

Con il tempo, si rifaranno entrambi una vita insieme a una donna, entrambi diventeranno genitori e vivranno come ci si aspetterebbe dalla società. Ennis, però, vive una situazione più tormentata, la sua famiglia ha problemi economici e lui non è felice. Jack, al contrario, contrae il matrimonio con una donna ricca e la sua vita sembra molto più piacevole; nonostante ci si renda poi conto che tutto ciò non è altro che una facciata: neanche il suo matrimonio funziona davvero e la sua relazione con il suocero è estremamente complicata. Il suocero di Jack è il chiaro esempio del texano ancorato ai valori patriarcali che crede che tutti gli uomini debbano essere “ottimi maschi alfa”, con le abitudini associate a tale stereotipo.

Uomini abbracciati a petto nudo che fumano

Dopo diversi anni senza vedersi, Jack ed Ennis si incontrano di nuovo e da questo momento le loro scappatelle saranno sempre più frequenti; la passione e l’amore non sono scomparsi, nonostante il passare del tempo. Jack è disposto a lasciare tutto per iniziare una vita insieme a Ennis, è un uomo molto più libero e disposto a lottare per i suoi sentimenti, ma Ennis è vittima della società e non riesce a svincolarsi dal suo ruolo, ha paura di non essere accettato e di fare la stessa fine dell’uomo che ha visto da piccolo.

I segreti di Brokeback Mountain è un film che ci invita a mettere da parte i pregiudizi e a vedere la storia per quello che è: una vera storia d’amore. In un ambiente puramente texano, cattolico, conservatore, sorge una storia d’amore fra due uomini che li segnerà per il resto delle loro vite.