I sintomi della depressione, quali sono

· 13 Dicembre 2018
Questo stato non si presenta da un giorno all'altro, anzi, spesso ci vogliono anni prima che i sintomi della depressione si manifestino del tutto

In alcuni casi i sintomi della depressione sono molto chiari da individuare, in altri invece passano quasi inosservati. Talvolta sia per chi ne è affetto sia per coloro che gli stanno vicino, è difficile capire se si soffre davvero di depressione; questa realtà è comune con i bambini e le persone anziane. Tuttavia, può anche accadere  il contrario. Una persona che si trova semplicemente in un momento triste o malinconico viene additata come depressa pur non essendolo davvero.

Quando parliamo di depressione, ci riferiamo a una patologia mentale, differente dalla normale tristezza. Questo stato non si presenta da un giorno all’altro, anzi, spesso ci vogliono anni prima che i sintomi della depressione si manifestino del tutto. Sebbene vi siano determinati elementi, variabili, problemi strutturali o fattori neuronali che possono condurre a tale condizione, non sempre ne sono la causa.

“Anche se non puoi evitare che l’uccello della depressione voli sulla tua testa, puoi impedirgli che vi faccia il nido.”

-Proverbio cinese-

I classici sintomi della depressione includono scarso entusiasmo, tristezza, irritabilità, mancanza di energia o stanchezza e la sensazione di impotenza e di rifiuto verso sé stessi e verso la propria immagine. Compaiono sensazioni e pensieri legati all’idea dell’abbandono, della colpa e del bisogno di protezione.

Rappresentazione di donna depressa

I sintomi della depressione meno evidenti

Alcuni sintomi della depressione sono meno facili da percepire, e sono tipici delle persone che affrontano la situazione in modo pre-cosciente. Questo vuol dire che si accorgono da sole che c’è un problema. Sono però prive di strumenti per capire fino in fondo la situazione e per rilevare la depressione, e non danno importanza nemmeno ai sintomi. Mettono in atto comportamenti e condotte che permettono di ignorare o nascondere il problema.

Uno dei sintomi della depressione è la presenza di strane abitudini alimentari e del sonno. Ad esempio, un’estrema sensibilità nei confronti dei cibi consumati e una frequente sensazione di nausea connessa agli alimenti. Ma ancora, pasti a orari sbagliati o non alimentarsi per periodi di tempo più lunghi del normale. Può presentarsi, tuttavia, anche la situazione opposta, ovvero rimpinzarsi di cibo per colmare il proprio vuoto interiore.

Altri sintomi della depressione possono essere la tendenza a manifestare una finta allegria, che non si prova davvero. Questo comportamento, inoltre, spinge a relazionarsi con tutte le persone che si hanno intorno senza mai arrivare a un profondo livello di intimità. Non si spendono molte ore con gli altri, e si hanno sempre dei pretesti per non andare a riunioni, incontri o semplici passeggiate.

Ulteriori sintomi legati alla depressione sono connessi alla sensibilità emotiva della persona che ne è affetta. Questa maggiore sensibilità può essere descritta come “a fior di pelle”. Così, la sua allegria è rara, ma esplosiva, e convive con eccessi di collera rivolti non solo alle altre persone e ai loro comportamenti, ma anche verso sé stessa. Piange per nulla, per esempio. In questi casi, può trattarsi di una depressione nascosta

Ali di farfalla

Tecnica per calmare i sintomi della depressione in soli cinque minuti

Nel 2007 un gruppo di studiosi della University of Essex, nel Regno Unito, ha condotto uno studio per valutare l’effetto della natura sullo stato d’animo. Sono partiti dal presupposto che circondarsi di elementi naturali può avere effetti positivi sulla salute. Tuttavia, hanno scoperto che questi effetti benefici sono di gran lunga maggiori di quanto si aspettavano e di quanto avevano previsto nelle ipotesi iniziali.

Si è giunti alla conclusione che il contatto con la natura può ridurre fino a un 70% i sintomi della depressione in un arco di tempo di soli 5 minuti. Intuitivamente sappiamo tutti che non è una buona idea starcene chiusi in casa se siamo giù di morale. Quello che non sapevamo, però, è che in questi casi il posto migliore per eliminare le nostre emozioni negative è un bosco, un giardino o qualsiasi luogo dove è presente la natura. Ignoravamo anche che per sperimentare questi enormi poteri curativi è sufficiente un tempo davvero corto: solo 5 minuti.

Attualmente esistono diverse correnti unite sotto il nome di ecoterapia. Si tratta di approcci che difendono i poteri curativi del contatto con la natura. Assicurano che tale contatto possiede un’energia in grado di curarci. Vari studi hanno dimostrato che stare in un ambiente più puro per periodi brevi di tempo, lasciandosi i problemi alle spalle, ricarica i livelli di energia.

Quando compaiono i sintomi della depressione, che possono essere chiari oppure più difficili da individuare, vale la pena di integrare la psicoterapia con il contatto con la natura. Basta solo trovare un luogo verde e restarvi per almeno cinque minuti.

Il contatto con altre forme di vita attiva una sensazione di benessere e ci aiuta a ripristinare il nostro equilibrio emotivo. Non costa nulla e richiede davvero poco tempo. Provatelo.