Ignacio Solares: Lettere a una giovane psicologa

Se state pensando di studiare psicologia, vi consigliamo di leggere questo libro di Ignacio Solares; scritto con grande passione, vi aiuterà a comprendere le grandi sfide di questa scienza.
Ignacio Solares: Lettere a una giovane psicologa

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2021

State pensando di studiare psicologia? Avete qualche amico o conoscente che ha questo sogno nel cassetto? Vi piacerebbe conoscere la storia e l’evoluzione di questa scienza? Lo scrittore Ignacio Solares ha firmato un libro dedicato a tutti coloro che amano la psicologia ma che non hanno ancora un’idea chiara su questa interessante e appassionante materia.

Sono oltre duecento le pagine che Ignacio Solares ha utilizzato per rispondere alle domande di sua figlia. Da qui il titolo del libro, che cerca di rispondere alle inquietudini di chi ancora non ha ben chiaro il proprio futuro professionale.

“Perché trovi la psicologia così divertente?”

Chi è Ignacio Solares?

Ignacio Solares è uno scrittore messicano che ha già pubblicato una ventina di opere, alcune tradotte anche in Italia. Ha ricevuto diversi riconoscimenti nel suo paese e a livello internazionale. Esiste persino un premio che porta il suo nome, essendo Solares uno dei maggiori scrittori mondiali di narrativa storica.

È un grande studioso di filosofia, lettere e storia ma, stranamente, prima di questo libro non aveva mai fatto alcuna incursione in campo psicologico. Una ragione in più per farvi conoscere meglio il messaggio e il contenuto di questo libro.

lo scrittore messicano Ignacio Solares

La psicologia spiegata in modo semplice

Cartas a una joven psicóloga (Lettere a una giovane psicologa) è stato pubblicato nel 2003 a Città del Messico. L’opera appartiene al genere epistolare e contiene dodici lettere. Ognuna di queste ci offre una panoramica, teorica e storica, di un argomento che Ignacio Solares considera importante per la “giovane psicologa“.

Il libro non è unico nel suo genere, dal momento che progetti editoriali simili sono diventati dei bestsellers, come ad esempio: Lettere a un aspirante romanziere di Mario Vargas Llosa, Lettere a un giovane poeta di Rainer Maria Rilke o ancora Com’è bella la matematica. Lettere a una giovane amica di Ian Stewart.

In tutte queste opere la costante è il destinatario, i giovani. Rappresentano una porta aperta su mondi così ampi che potrebbero scoraggiare chi sta per iniziare un percorso di studi. L’obiettivo è stimolare la curiosità e raccontare parte di queste realtà.

Come abbiamo anticipato, Ignacio Solares decise di scrivere questo libro per rispondere alle domande della figlia. In 12 lettere ha cercato di raccontarle cos’è la psicologia e cosa ha rappresentato nel corso della storia umana. Con un lessico semplice e chiaro, spiega argomenti come la psicoanalisi, l’inconscio collettivo, la teoria della sincronicità, il comportamentismo, il pragmatismo e tanti altri argomenti che hanno contribuito a fondare le basi della scienza. Il libro è scritto con una narrazione fluida e facile da capire.

Un libro per ispirare l’inizio di una carriera in campo psicologico

Riuscite a immaginare il lusso di poter leggere parte delle conversazioni che si svolsero tra grandi pensatori? Ignacio Solares riporta frammenti di corrispondenza, per esempio tra Jung e Freud, Freud e Charcot, oltre a stralci di note come quelle scritte da Mesmer. Naturalmente lo scopo non era fare un riassunto della psicologia quanto, piuttosto, far capire cos’è, come funziona e, soprattutto, a cosa serve.

Per questo motivo, il libro può rispondere ai dubbi e quesiti di chi è interessato a conoscere meglio la psicologia. Di chi, come sua figlia, deve prima di tutto comprendere cosa significhi, per loro, questa scienza. Certamente è un’opera che potrebbe ispirare l’inizio della carriera di un grande psicologo.

Testa che perde ingranaggi

A chi piacerà questo libro di Ignacio Solares?

Per gli amanti della lettura, non esistono libri belli o brutti, dato che ognuno insegna sempre qualcosa. Certamente, in questo caso, se avete una passione per la psicologia o nutrite qualche curiosità in materia, non potete perdervi questo libro. Non dimenticate però che è dedicato principalmente ai “giovani psicologi”, cioè a chi ancora non ha mai affrontato un compendio, un testo universitario o un saggio di Freud, Jung e altri.

Anche se non avete familiarità con la materia, Ignacio Solares vi proporrà un lungo viaggio nel tempo, ma allo stesso tempo concreto, cercando di scoprire e rivedere gli eventi più importanti che si sono verificati durante l’evoluzione della psicologia. Non tanto come scienza bensì come ramo della conoscenza (e questa, forse, è una delle critiche che si possono fare al libro).

Leggerlo non vi renderà esperti in psicologia, ovviamente. Ma il tempo investito darà i suoi frutti. Essendo l’inizio di una discussione, una volta letta l’ultima pagina, sicuramente sentirete la necessità di saperne di più. Funzionerà un po’ come la tecnica del “piede nella porta” di Robert Cialdini.

Il libro è una mappa del tesoro che vi aiuterà ad esplorare e scoprire questa affascinante scienza.

Potrebbe interessarti ...
La psicologia è una scienza?
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
La psicologia è una scienza?

Vi siete mai chiesti se la psicologia è una scienza? Vediamo in questo articolo in che modo sfrutta il metodo scientifico per studiare la mente del...