Il potere dell’amore sulla salute

· 12 novembre 2015

L’amore presenta numerosi benefici per la salute. Tuttavia, qual è il vero potere di questo sentimento? Come può l’amore dare beneficio al corpo e alla mente?

Diverse ricerche hanno dimostrato una grande varietà di benefici per la salute, associati ad un rapporto di coppia felice. 

Per quanto riguarda i rapporti sessuali, nessuno può negare che il sesso sia una forma di attività fisica molto efficace che, inoltre, compie una funzione catartica nel liberare le tensioni e che aiuta a mantenere e a rafforzare l’autostima.

Tuttavia, oltre a questo, i rapporti di coppia presentano ulteriori vantaggi per la salute, i quali dipendono da diversi fattori, tra cui, ovviamente, il tipo di relazione.

L’amore fa bene al cuore 

Il cuore è simbolo visibile d’amore. Tuttavia, quando diciamo che l’amore fa bene al cuore, non lo diciamo in senso figurato.

Secondo una ricerca realizzata presso l’Università di Rochester a New York, mantenere un rapporto di coppia soddisfacente può migliorare il tasso di sopravvivenza, dopo un intervento chirurgico coronario.

Questo studio afferma che gli effetti della soddisfazione della vita di coppia sono importanti per la sopravvivenza tanto quanto l’identificazione dei fattori di rischio tradizionali, come l’obesità ed il consumo di tabacco.

Un altro studio, realizzato presso l’Università del North Carolina (USA), ci dice che le coppie che dimostrano affetto presentano reazioni più sane di fronte a compiti stressanti, come parlare in pubblico. Durante l’esperimento, si verificò che la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa erano più equilibrate nelle persone che prima del discorso avevano dato per dieci minuti la mano al proprio partner e che dopo avevano goduto di un bell’abbraccio di 20 secondi.

Gli autori dello studio dicono che questi risultati suggeriscono che le relazioni affettuose possono contribuire a migliorare la reattività dinanzi agli avvenimenti stressanti della vita.

L’amore e la mente

Altri ricercatori hanno affermato che anche il sesso aiuta a migliorare la salute mentale. Uno studio suggerisce che, così come altre forme di attività fisica, il sesso riduce i livelli di stress.

I ricercatori realizzarono prove di stress relazionate ad azioni come calcoli mentali ad alta voce e scoprirono che le persone che avevano avuto rapporti sessuali furono in grado di affrontare meglio lo stress rispetto ai partecipanti che non avevano avuto rapporti.

D’altra parte, anche la sensazione di benessere di una persona può migliorare tramite i rapporti sessuali.

In questo senso, uno studio realizzato dall’Università dell’Indiana- Bloomington con 3.000 persone di età compresa tra i 57 e gli 85 anni ha dimostrato che coloro i quali avessero rapporti sessuali in quel periodo giudicarono il proprio stato di salute migliore rispetto agli altri.

In questo studio non vennero presi in considerazione solo i rapporti fisici, ma anche l’avere un rapporto soddisfacente in generale. I ricercatori videro che le persone che rispondevano a questo quadro erano più propense a dire di avere una salute “eccellente” o “ottima”, invece di “buona” o “cattiva”.

Secondo la Mayo Clinic, inoltre, il pensiero positivo derivato da una relazione soddisfacente potrebbe portare a maggiori benefici per la salute, incluso la riduzione del rischio di contrarre raffreddori, depressione e ansia, così come il rischio di mortalità.

L’amore non è lo stesso per tutti 

Potrebbero i livelli di affetto e il tipo di relazione determinare i benefici per la salute che una persona riceve?

Nessuno sperimenta l’amore esattamente nello stesso modo degli altri. Ogni individuo si sente attratto da un tipo diverso di persona e si aspetta qualcosa in concreto da quest’ultima. Per questo motivo, le conseguenze dell’amore sulla salute cambiano.

Di recente uno studio realizzato nel King’s College London Institute of Psychiatry (Regno Unito) ha indagato sugli effetti del tipo di relazione sul sollievo da dolore.

Lo stile di attaccamento adulto si riferisce ai canoni esibiti dagli individui nei rapporti, in funzione al modo in cui cercano la vicinanza o desiderano allontanarla.

In generale la presenza di un partner in una situazione dolorosa sarebbe considerata confortante e di sollievo; tuttavia, non è stato il caso di tutti i partecipanti alla ricerca.

A un gruppo di donne furono inviati impulsi laser leggermente dolorosi nelle dita in presenza ed in assenza del proprio partner. Gli autori della ricerca videro che le donne che preferivano che il proprio partner non fosse presente sentivano davvero più dolore quando questi era presente.

Le donne che invece desideravano avere il partner vicino producevano ossitocina (conosciuta come ormone dell’amore), cosa che spiegherebbe perché provassero ridotti livelli di dolore. Secondo gli studiosi, l’ossitocina potrebbe essere parte di un meccanismo neurobiologico coinvolto nella formazione di effetti dell’interazione con altre persone vicine all’esperienza del dolore.

L’ossitocina è stata associata da diversi ricercatori alle parti del cervello coinvolte nelle condotte emotive, cognitive e sociali. L’intimità, come i rapporti sessuali, andare mano nella mano e guardarsi negli occhi, stimolano la secrezione di ossitocina negli uomini e nelle donne.

Possiamo vivere senza amore?

È vero che l’amore ci fornisce numerosi strumenti per migliorare la nostra vita, ma questo non vuol dire che non si possa essere felici senza un rapporto di coppia. Uno studio realizzato su delle suore ha dimostrato che i rapporti d’amore e sessuali non sono necessari per una buona salute ed una vita lunga.

Nonostante tutti i benefici per la salute offerti dal sesso, uno studio ha dimostrato che anche una vita di castità può fornire una vita lunga e sana. L’assenza di un partner, inoltre, non compromette uno stile di vita attivo e una forte funzione cognitiva durante la vecchiaia.