Consigli per tenere lo stress sotto controllo

· 8 luglio 2015

Lo stress è uno dei nostri peggiori nemici. Ne soffrite anche voi? Potreste essere stressati perché avete troppe cose da fare o perché avete troppo tempo libero. Gli estremi non sono mai positivi.

In entrambi i casi, dovete ricorrere a strumenti e risorse per eliminare lo stress e raggiungere la stabilità necessaria che vi permetta di portare avanti le vostre attività quotidiane. Lo stress provoca o accelera molte malattie, per questo è importante tenerlo sotto controllo.

Ci sono alcune semplici cose che potete fare e che vi aiuteranno a dominare questo “male” che spesso prende il sopravvento su di voi.

Usate un’agenda o un diario

Al giorno d’oggi è molto semplice procurarsi un’agenda interattiva. Probabilmente il vostro telefono avrà un calendario dove potete annotare tutti i vostri impegni più importanti. Se così non fosse, è sufficiente scaricare un’applicazione  e installarla. Queste agende sono fantastiche perché vi avvisano mezz’ora prima (o all’ora che avete impostato) che inizi l’attività programmata.

Questo primo passo è uno dei più importanti perché lo stress spesso nasce da una mancanza di controllo. Quante volte vi è capitato di iniziare un’attività la mattina e di terminarla solo nel tardo pomeriggio perché nel frattempo vi siete messi a fare altre cose?

È fondamentale annotare tutto quello che dovete fare, perfino le cose più semplici, in questo modo eviterete, ad esempio, di arrivare a casa senza aver fatto la spesa. Se la maggior parte del tempo sapete cosa dovete fare, allora eviterete lo stress di dover prendere decisioni.

Fate delle pause per far riposare la mente

Di solito la maggior parte di noi pensa che le ore di lavoro siano un buon indicatore della nostra produttività. La realtà non è così semplice e la nostra concentrazione ha dei limiti. Se li superiamo, iniziamo a commettere errori e, cosa peggiore, probabilmente il nostro umore peggiora. Una buona idea perché questo non accada è prendersi 10 minuti di pausa ogni 50 minuti di lavoro.

Bisogna cercare di pensare a qualcos’altro. Se non riuscite a risolvere un problema oppure non avete tempo a sufficienza, lasciatelo perdere per un attimo. Di sicuro, quando penserete a qualcosa di diverso e sarete distratti, la soluzione vi verrà in mente. È una buona cosa prendere le distanze e permettere alla mente di distrarsi per poi vedere le cose da un altro punto di vista.

Rilassarsi

Fate della musica la vostra miglior compagnia

La musica può essere di grande aiuto se la sapete utilizzare. Ci sono tipi di musica che aiutano a rilassare la mente, altri, invece, favoriscono la concentrazione e l’attenzione. 

Anche se esistono regole generali che suggeriscono il tipo di musica da ascoltare a seconda del momento, la cosa migliore è provare perché ogni individuo reagisce in maniera differente. Ad esempio, la musica che a voi serve per allentare la tensione accumulata, ad altri sarà utile per altri scopi.

Se volete ascoltare della musica mentre state lavorando, è meglio utilizzarla, almeno all’inizio, durante le attività più sistematiche. Le attività più complesse, infatti, richiedono una grande concentrazione e, salvo qualche rara eccezione, la musica può essere motivo di distrazione.

Infine, conoscete tutti l’influenza della musica sullo stato d’animo. Così, potete utilizzarla in modo che agisca direttamente sul vostro umore e indirettamente sullo stress.

Fate un’attività che vi piace

Ora che avete organizzato ed annotato le cose principali, che vi siete liberati delle preoccupazioni e che la musica ha svolto il suo compito, è necessario che alterniate le attività obbligatorie e le responsabilità con un’attività che vi piaccia.

Ricordate che il vostro tempo è un valore e proprio per questo non è necessario corrergli dietro. Le attività che vi piacciono vi permettono di respirare e di entrare in connessione con voi stessi.

Non dimenticate di tanto in tanto di improvvisare o prendere parte ad un’attività che non sapete quando terminerete. Siete voi ad avere il controllo, ma questo non significa che siate delle macchine che reprimono i propri desideri o che dobbiate essere condannati ad una vita inquadrata e spartana.

Mettete da parte la routine

Fate in modo che la realtà si adatti per generare in voi la sensazione di maggior benessere possibile. Dovete sapere che ci sono persone che si sentono a loro agio all’interno di una routine, altre no. Imparate a conoscervi e non privatevi di stabilire il vostro livello di routine a seconda delle vostre esigenze.

La routine non deve farvi sentire in trappola, ma non dovete nemmeno ritrovarvi all’interno di un caos temporale che non farà altro che causarvi malessere.

In conclusione, comportarsi in modo intelligente quando si tratta di organizzare o non organizzare il proprio tempo diminuirà le possibilità che lo stress cronico o acuto, assieme alle sue inevitabili conseguenze, faccia la sua comparsa.