Integrità personale, il pilastro dell'autostima

Che cos'è l'integrità personale dal punto di vista psicologico? In che modo agisce sull'autostima?
Integrità personale, il pilastro dell'autostima

Ultimo aggiornamento: 22 gennaio, 2021

Nathaniel Branden, noto psicoterapeuta e specializzato in autostima, sosteneva che lo sviluppo e il rafforzamento della fiducia in se stessi poggiano su sei pilastri. Uno di questi è l’integrità personale, ma di cosa si tratta esattamente?

Secondo lo psicologo americano, per godere di una sana autostima, ovvero un livello tale in cui ci si senta felici e soddisfatti di sé, è fondamentale lavorare su una serie di fattori. Nell’ordine in cui li cita troviamo:

  •  Vivere il presente con consapevolezza.
  • Accettazione completa di noi stessi.
  • Auto-responsabilità, ovvero accettare il fatto che siamo responsabili della nostra vita.
  • Auto-affermazione, che significa prestare attenzione alle nostre necessità.
  • Avere uno scopo nella vita.
  • Preservare la nostra integrità personale.

Che cos’è l’ultimo (ma non per importanza) punto, l’integrità personale, dal punto di vista psicologico? In che modo agisce sull’autostima?

Donna davanti a una porta a forma di buco di serratura.

Che cos’è l’integrità personale?

Branden la definisce “l’integrazione di ideali, convinzioni, regole e credenze della persona con la propria condotta. Quando le nostre azioni sono conformi ai nostri valori, quando gli ideali e la loro pratica concordano, abbiamo l’integrità”.

Dunque, l’integrità personale è presente quando agiamo secondo il nostro sistema di valori. In caso contrario, probabilmente percepiremo una dissonanza. Una sensazione fastidiosa che crea conflitto nella nostra autostima.

Vivere in armonia con desideri, valori, principi, convinzioni e ideali per noi fondamentali, ci protegge quindi da tale dissonanza. L’integrità personale, dunque, sussiste quando la nostra visione dell’Io è allineata a tutti questi elementi; un’unione che infonde serenità.

Per favorire questa unione, è certamente importante capire quali sono i nostri desideri, principi, convinzioni, valori o ideali. Attenzione, però: devono essere davvero nostri, inculcatici dagli altri o che cercano di imporci non valgono. Dobbiamo ignorare i valori di amici, colleghi, familiari o altri. Un esercizio di onestà con noi stessi, il risultato di un sincero dialogo interiore.

Perché pilastro dell’autostima?

L’autostima influenza le nostre decisioni, la nostra salute e il nostro benessere. Condiziona la vita a ogni livello: lavorativo, sociale, ludico, ecc. Si propaga a queste dimensioni attraverso un elemento portante: l’atteggiamento.

È dunque essenziale possedere sani livelli di autostima e per ottenerli occorre lavorare, oltre che su una serie di sfaccettature personali, sull’integrità personale. Più il nostro stile di vita sarà in linea con i nostri valori, più robusta sarà la nostra autostima.

“Sviluppare la nostra autostima è ampliare la nostra capacità di essere felici”.

Nathaniel Branden-

Disegno di un cuore e integrità personale.

In breve, agendo in base alle nostre convinzioni, ci sentiremo a posto con la nostra coscienza. Il nostro stato mentale verrà influenzato da questo scenario; per noi sarà più semplice riconoscerci nelle nostre azioni, cosa che rafforzerà la nostra autostima. È un circolo virtuoso.

Facciamo un esempio: una persona ha stima in voi e vi affida un lavoro. Voi lo eseguite bene, nel tempo richiesto e senza rinviarlo di continuo; alla fine gli chiedete un prezzo giusto. Questo, oltre a consolidare il rapporto con l’altra persona e farvi sentire soddisfatti per il lavoro ben eseguito, vi farà anche sentire felici per aver agito secondo ciò che pensate sia corretto. 

Sentendovi in pace con voi stessi rafforzerete la vostra autostima. Finirete per associare quel modo di agire con la sensazione di benessere, creando un’abitudine che vi farà guadagnare in termini di integrità personale.

Una simile condotta fa crescere l’autostima perché quando accettiamo noi stessi, ci valorizziamo e ci amiamo. Ecco perché è molto importante lavorare su questo pilastro fondamentale.

Potrebbe interessarti ...
Scala dell’autostima di Rosenberg: quanta autostima ho?
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Scala dell’autostima di Rosenberg: quanta autostima ho?

La scala dell'autostima di Rosenberg consta di dieci domande per valutare questa dimensione essenziale per il benessere psicologico.