Irascibili quando si ha fame: perché?

La nostra pelle non diventa verde come quella di Hulk, ma quasi. Quando la fame ci tormenta, le nostre emozioni cambiano e compaiono malumore, impazienza e irascibilità... Qual è la causa di questo fenomeno?
Irascibili quando si ha fame: perché?

Ultimo aggiornamento: 12 luglio, 2022

È un dato di fatto che si tende a diventare irascibili quando si ha fame. Sebbene alcuni lo camuffino meglio, basta osservare i più piccoli per notare questa associazione diretta: piangono e mostrano condotte poco piacevoli quando hanno fame.

Quell’istinto di base viene vissuto in modo intenso, doloroso e inquietante. Anche gli adulti, indipendentemente dall’età, vengono trascinati da queste emozioni fastidiose.

Non compare solo il borborigmo, comunemente noto come “la pancia brontola”; s entirsi affamati può disattivare la capacità di di gestire intelligentemente la frustrazione o la rabbia. Si tratta di un fenomeno molto comune, ma anche unico, e che merita un approfondimento.

Alcune reazioni aggressive possono essere conseguenza della fame

Donna arrabbiata che si copre la testa con un cuscino.
Il cervello ha bisogno di “carburante” per poter regolare le emozioni. In assenza del necessario apporto energetico, gli è impossibile dominare la rabbia.

Perché si diventa irascibili quando si ha fame?

Quando si torna a casa dopo una lunga giornata di lavoro, non siamo semplicemente esausti, ma anche arrabbiati. Questa emozione non sempre ha a che fare con tutto quanto accaduto al lavoro. Ci sentiamo di cattivo umore perché non mangiamo da troppo tempo.

Non ricevere nutrienti ha un chiaro effetto sul cervello. È importante sapere, prima di tutto, che il cervello stesso sonda continuamente le riserve energetiche e nutrizionali dell’organismo. Quando rileva bassi livelli, attiva la sensazione fisiologica della fame.

Ciò è spesso accompagnato dall’impossibilità di regolare gli stati d’animo quando si ha un grande appetito. Non si gode delle necessarie energie per questo, quindi stati come irascibilità, rabbia o frustrazione vengono vissuti più intensamente e possono portare a scatti di ira.

Sebbene il cervello rappresenti solo il 2% del peso corporeo, utilizza dal 20% al 30% delle energie totali.

Bassi livelli di glucosio

Uno studio condotto presso l’Università di Guelph in Canada ha analizzato la relazione tra fame e umore rintracciando nei bassi livelli di glucosio il motivo per cui si diventa irascibili quando si ha fame.

Quando i livelli di questa fonte di energia basilare per il cervello diminuiscono, si prova disagio emotivo. L’ipoglicemia, dunque, è un fattore determinante per la comparsa di stress fisiologico e psicologico. Va aggiunto, inoltre, che questa realtà interessa allo stesso modo le persone e gli animali.

Il diverso stato d’animo guida anche il comportamento verso una maggiore disinibizione e persino aggressività, cosa che facilita l’istinto di caccia nel mondo animale.

Nell’universo umano, molti di noi hanno assistito a più di una discussione, scontro o parola fuori luogo quando si è in preda alla fame. Quando le giornate sono molto lunghe e si rimanda l’ora del pasto, lo stato d’animo ne risente.

Fame, ansia e desiderio di cibi malsani

Va ricordato un altro fattore che spiega perché si tende a essere irascibili quando si ha fame. Molte volte quando si è colti da un intenso appetito si desiderano cibi poco sani.

Sebbene il cervello rappresenti solo il 2% del peso totale di una persona, è un organo molto esigente e consuma il 30% delle energie. Se per diverse ore non riceve l’adeguato apporto di energia, si accusano stress, disagio e ansia.

E se c’è qualcosa di cui l’ansia ha bisogno, è un apporto rapido e intenso di cibi che generano alte dosi di dopamina, ed esso viene fornito dal cosiddetto cibo spazzatura.

Non c’è niente di così piacevole per alleviare il malumore come una pizza, un pacchetto di patatine, un hamburger con tante salse… Tuttavia, questi alimenti ricchi di grassi saturi hanno un apporto energetico molto basso e creano dipendenza. Entro poche ore, il cervello avrà bisogno di altre energie.

Per evitare i cali di glucosio, si consiglia di mangiare un frutto lontano dai pasti, latticini o fonti di proteine vegetali.

Donna che mangia la pizza e perché siamo irascibili quando si ha fame.
I cibi calorici e malsani come la pizza offrono un sollievo temporaneo. Dopo poco, la fame si ripresenta.

Irascibili quando si ha fame: alcuni se la cavano meglio

Molti di noi sono di cattivo umore quando hanno fame. Altri, invece, non vedono il loro umore alterato. A cosa è dovuta questa differenza nelle reazioni emotive? I processi chimici e neurali sono complessi e variano notevolmente da persona a persona.

C’è chi si mostra sempre calmo e rilassato. Altri, invece, hanno maggiori difficoltà a controllare il loro malumore quando hanno fame e diventano insopportabili. In entrambi i casi, si presentano maggiore stanchezza e minore rendimento cognitivo. Risulta difficile pensare, mantenere l’attenzione, essere creativi.

Ricordiamo che lo stimolo della fame è primario, il più elementare nell’essere umano. Dopotutto, la nostra sopravvivenza dipende da esso e il cervello deve attirare l’attenzione.

Potrebbe interessarti ...
Fame vera e fame emotiva: come distinguerle
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Fame vera e fame emotiva: come distinguerle

Riconoscere le principali differenze tra fame vera e fame emotiva si rivela utile per contrastare le spiacevoli conseguenze della seconda.



  • Thomas Horman, Maria Fernanda Fernandes, Yan Zhou, Benjamin Fuller, Melissa Tigert, Francesco Leri. An exploration of the aversive properties of 2-deoxy-D-glucose in rats. Psychopharmacology, 2018; DOI: 10.1007/s00213-018-4998-1
  • Swami V, Hochstöger S, Kargl E, Stieger S. Hangry in the field: An experience sampling study on the impact of hunger on anger, irritability, and affect. PLoS One. 2022 Jul 6;17(7):e0269629. doi: 10.1371/journal.pone.0269629. PMID: 35793289; PMCID: PMC9258883.