La crisi di coppia e i suoi campanelli d'allarme

11 ottobre, 2020
Quello di coppia è un rapporto che deve stimolare e arricchire chi ne fa parte. Quando non succede, ci sono dei chiari segnali che fanno pensare a una potenziale crisi di coppia.

Quello con il partner è uno dei rapporti più importanti della nostra vita. Per questo motivo è fondamentale che il legame si mantenga sano, in modo che entrambi si sentano arricchiti. Tuttavia, molto spesso ignoriamo segnali importanti che ci indicano che qualcosa non sta andando come dovrebbe e che, dunque, sono indice di una crisi di coppia.

Ogni tappa del rapporto ha caratteristiche uniche, ma condivide con le altre determinati tratti. Quando stringiamo un legame affettivo con un altro essere umano, ci facciamo carico di certe responsabilità verso noi stessi e il partner. Proprio per questo dobbiamo impegnarci e lavorare sui motivi di attrito, in modo che non logorino il rapporto e non finiscano per generare sofferenza.

Quelle a seguire sono alcune delle situazioni più comuni che nuocciono alla coppia. Fare attenzione a questi campanelli d’allarme sarà utile a comprendere lo stato di salute della relazione e ad agire di conseguenza.

Campanelli d’allarme che indicano una crisi di coppia

Campanelli di allarme di una crisi di coppia.

Allontanarsi dagli altri

In genere accade all’inizio della relazione, per la fortissima voglia di entrambi di stare insieme tutto il tempo, oppure può verificarsi in un secondo momento a causa dell’inerzia della vita di coppia. Ma questa situazione potrebbe essere dovuta a un’eccessiva gelosia del partner e al suo essere possessivo/a, oppure potremmo essere noi stessi ad aver scelto di dedicare la maggior parte del nostro tempo al rapporto.

A ogni modo, è uno dei segnali d’allarme più importanti. Una relazione di coppia non deve indurci a perdere i contatti con le persone che amiamo, ad abbandonare la nostra carriera, le nostre passioni o il tempo per noi stessi.

Tutti questi elementi sono fondamentali per avere una vita sana e all’insegna dell’equilibrio; trascurare questo aspetto può alimentare una forte dipendenza dal partner.

Mancanza di equilibrio e crisi di coppia

Capita spesso di notare che in alcune coppie uno dei due membri investe molto più tempo, forze ed energie per salvaguardare il legame. È sempre la stessa persona a cedere, a fare progetti e a provvedere alle esigenze fisiche ed emotive, mentre l’altro si limita a ricevere, il più delle volte senza nemmeno ringraziare per quello che gli viene dato.

In un rapporto sano e appagante deve esserci reciprocità. In caso contrario, prima o poi il peso sarà impossibile da sopportare per uno dei membri, che inizierà a sentirsi frustrato, triste e solo. Questo non significa che debba essere tutto perfettamente equo in ogni istante, ma che è fondamentale avvertire che si tratta di un percorso da condividere.

Mancanza di rispetto

Il rispetto è fondamentale in qualunque rapporto interpersonale, e in modo particolare in una relazione di coppia. È possibile mancare di rispetto in modi diversi: dal più evidente (come nei casi di violenza fisica o psicologica) al più subdolo (come quando ci si prende gioco dell’altro o si sminuiscono i suoi interessi, le sue opinioni o sentimenti).

Bisogna avere ben chiaro che non è accettabile né tollerabile in nessun caso. Poco importa quanto ci si senta arrabbiati o frustrati: siamo adulti e dobbiamo essere in grado di sfruttare strumenti che non superino i limiti stabiliti.

Se il partner umilia, ridicolizza, ignora o sminuisce i nostri sentimenti, non dovremmo tollerarlo. Il rispetto inizia sempre da se stessi; siamo noi a insegnare agli altri come trattarci.

Forme di comunicazione inadeguate

Una comunicazione aggressiva, passiva oppure inadatta è un campanello d’allarme che non possiamo trascurare. Tutte le coppie hanno motivi di disaccordo, ma se sapranno esprimersi, potranno risolvere i conflitti senza dolore e senza conseguenze.

In caso contrario, l’incapacità di comunicare in modo onesto e assertivo aumenterà la distanza tra i due.

Coppia che litiga.

Come comportarsi davanti ai segnali di una crisi di coppia?

Riconoscersi in uno di questi punti non significa che la nostra relazione sia giunta al capolinea. È tuttavia importante non trascurarli, altrimenti i problemi potrebbero aumentare. Agire in tempo con il dialogo, modificando comportanti o persino cercando l’aiuto di un professionista se necessario, ci sarà d’aiuto per recuperare il legame.

I rapporti umani sono complessi e quelli di coppia, in particolare, fungono da specchio in modo ben più visibile. Proprio per questo motivo, tutti gli investimenti che facciamo in una relazione si tradurranno in un maggiore benessere per entrambi.

  • Rodriguez, C. (2013). Parejas viables que perduran en el tiempo. Diversitas9(2), 257-270.
  • Zafra, E. L., & Espartal, N. R. (2008). Relación entre cultura del honor, celos y satisfacción en la pareja. Boletín de Psicología94(1), 7-22.