Il problema della dipendenza dal sesso

· 16 luglio 2016

La dipendenza dal sesso, o satiriasi, in psicologia è considerata un disturbo della personalità, ovvero una patologia.

Ogni dipendenza è nociva, ma alcune sono particolarmente più radicate di altre. Se possiamo comprendere che ludopatici e alcolisti dovrebbero evitare il gioco e l’alcol, potremmo anche capire che coloro che sono dipendenti dal sesso o i consumatori compulsivi di cibo (bulimici) non possono assolutamente eliminare tale dipendenza, poiché cibo e sesso, in misura ragionevole, risultano necessari.

La dipendenza dal sesso secondo il DSM-5

Il DSM-5 (Manuale dei disturbi mentali) definisce la dipendenza dal sesso come un disturbo da ipersessualità. Un disturbo ossessivo compulsivo che porta chi ne soffre all’assoluta incapacità di controllo volontario dei propri pensieri. Sarebbe necessario aggiungere che, secondo esperti psichiatri, tutti quegli atti ossessivi che ostacolano la nostra capacità di condurre una vita regolare, interferendo dunque nel nostro ambito sociale e lavorativo, possono considerarsi chiaramente disturbi patologici.

I dati statistici conosciuti (studi di sessuologi) mostrano una dipendenza piuttosto diffusa: Un milione e mezzo di persone in Italia, 19 milioni negli Stati Uniti e 3 milioni in Argentina, per fare alcuni esempi. Bisogna capire, però, che una persona può mantenere una vita sessuale molto attiva durante tutta la sua esistenza, senza per questo essere considerata dipendente dal sesso.

Il dipendente non è soddisfatto di sé, non possiede alcun controllo sulle azioni che compie e si aggiunga anche il fatto che il suo comportamento lo obbliga in tal modo a soffrire di uno stato d’animo negativo. Come in ogni dipendenza, con il passare del tempo chi ne è affetto avrà bisogno di maggiori e migliori stimoli per soddisfare le proprie necessità. Quel piacere, solo momentaneo, si ridurrà in poco tempo ad un circolo vizioso, autodistruttivo, una continua ricerca di nuovi obiettivi che sazino quell’inquietudine. Ricorrere al sesso in modo compulsivo può indicare la necessità di riempire la propria solitudine o il proprio vuoto esistenziale con agenti esterni che aumentino l’autostima.

amore-senza-sesso-sesso-con-amore

La dipendenza dal sesso implica di solito un ampio e compulsivo ricorso alla pornografia, alla masturbazione e ad appuntamenti o rapporti sessuali multipli durante la medesima notte (con sconosciuti o tramite la prostituzione). Se una tale forma di interpretare il sesso annulla o interferisce con le vostre attività quotidiane, potete considerarvi dipendenti dal sesso. Come per ogni dipendenza, il passo imprescindibile da fare per uscirne consiste nell’accettare il problema come un fatto reale che manipola e pregiudica la vostra attività giornaliera. Le migliori aspettative per trovarvi soluzione sono cercare aiuto professionale e mettersi in contatto con centri specializzati in questioni sessuali.