La gratitudine cambia la vita

· 12 gennaio 2016

Quante volte vi siete arrabbiati oggi? Non importa perché, solo che vi siete arrabbiati. Avete mai pensato che probabilmente avete più del necessario? La gratitudine è un regalo che facciamo a noi stessi quando riconosciamo le nostre ricchezze.  

La gratitudine ci permette di guadagnare certezze quando ci sembra di non avere niente. Ci garantisce la pace quando riconosciamo che abbiamo persone al nostro fianco, anche se spesso crediamo di essere soli. La gratitudine ci cambia la vita quando le diamo la possibilità di dimostrarci quello che abbiamo.   

“Quando bevete acqua, ricordatevi della fonte”
-Proverbio cinese-

Potrete cercare ciò di cui avete bisogno, senza pressioni

Quante volte avete sognato una vita migliore, ma successivamente vi siete resi conto che ce l’avete già e vi siete sentiti in colpa? Questo succede perché non siete grati per quello che avete. La gratitudine permette di arrivare alle mete ambite, godendo di ciò che si ha oggi.  

ragazza in bicicletta

In questo modo, possedendo oggi ciò di cui si ha bisogno, sarà molto più facile sentirsi bene e godersi gli obbiettivi raggiunti. La mancanza di gratitudine è quella che può provare un criceto, che passa le sue giornate a girare su una ruota, infelice.

La gratitudine ci offre più occasioni per essere felici

Quando ci fermiamo a pensare quant’è bella la vita, prendiamo coscienza di ciò che possediamo. Questo cambia il nostro modo di vedere le cose. Sicuramente avrete conosciuto qualcuno a cui sembra le cose vadano sempre bene. Solitamente queste persone parlano delle cose che le rendono felici e di quanto ne sono grati.

Prima di pensare che queste persone non abbiano problemi, analizzate su cosa concentrano le loro attenzioni. E voi? Se passate più tempo a concentrarvi sulle situazioni negative, vedrete solo quelle. Potreste passare una giornata meravigliosa, in compagnia dei vostri migliori amici, ma non rendervene conto.

Se vi sembra che ora vi vada tutto storto o che niente abbia senso, fermatevi un attimo, fate un respiro profondo e pensate alle cose che potrebbero farvi sentire grati. Vedrete che ne troverete tante.

“La gratitudine è la parte più importante di un uomo buono”
-Francisco de Quevedo-

La gratitudine rende felici

Se passate la vita pensando che sareste più contenti con un lavoro diverso da quello che fate o in un altro posto, sarete perennemente infelici. È importantissimo prefissarsi sempre nuovi obbiettivi, ma questi non devono essere un pretesto per la negatività.

Siate grati per ciò che avete. Ad esempio, se il vostro lavoro non vi piace davvero, mostratevi almeno grati per averne uno e per non essere disoccupati. Potete cercare un’alternativa migliore, perché vi sentirete più tranquilli e felici di ciò che fate.

La gratitudine va dimostrata

Le persone parlano spesso e, a volte, straparlano. Potreste essere grati nei confronti dei vostri genitori, che vi hanno donato la vita. Andare a trovarli spesso sarà il miglior modo per dimostrarlo.

Non importa quello che dite, ma il modo in cui lo dimostrate. Se non ci credete, pensate a quali sono le cose più importanti per voi. Sicuramente sarete d’accordo con noi sul fatto che un gesto vale più di 1000 parole.  

“Quando la gratitudine è assoluta, le parole non servono”.
-Álvaro Mutis-
bicchiere coi cuori

La gratitudine vi permette di perdonare

La nostra vita è piena di relazioni e momenti che non sono sempre piacevoli. A volte dobbiamo allontanarci dalle persone tossiche per preservare la nostra salute mentale.Invece di allontanarvi pieni di rabbia, siate grati per il tempo passato insieme e per ciò che vi hanno insegnato.

La gratitudine funziona come una porta. Quanto più sarete capaci di mostrarvi grati, più velocemente si rimargineranno le ferite, e potrete in questo modo perdonare e dimenticare. Provate subito ad essere grati, e ve ne renderete conto!

La gratitudine deve accompagnarvi nel bene e nel male

Non  potete ringraziare solo per le cose positive che vi accadono e sperare che le cose negative spariscano. Pensate alle esperienze e alle persone negative come un modo per migliorare voi stessi. Entrambe vi danno motivi e ragioni per continuare ad essere grati.

“La gratitudine è come un liquore orientale che si conserva solo in botti d’oro: profuma gli animi grandi e inasprisce quelli piccoli”.
-Jules Sandeau-

In un primo momento, potrebbe risultare complicato essere grati a chi vi ha feriti, ma non dovete dimenticare che questo fa parte della vita e della crescita. Iniziate ad essere grati e vedrete i risultati…Provateci!

Gurda anche:  Namasté: il valore della gratitudine e del riconoscimento