La menopausa influisce sull'umore, ecco come

08 ottobre, 2020
In che modo la menopausa influisce sull'umore? È vero che il suo arrivo è associato a un certo grado di irascibilità? Scopritelo in questo articolo.

Quando una donna entra in menopausa, smette di avere il ciclo mestruale perché le ovaie non producono più estrogeni e progesterone. Di solito ciò si verifica tra i 45-50 anni e si manifesta con diversi sintomi, alcuni dei quali riguardano la sfera emotiva. In che modo, quindi, la menopausa influisce sull’umore?

Secondo i dati diffuse da diverse associazioni che si occupano dello studio della menopausa, fino al 75% delle donne sviluppa vari sintomi durante la menopausa.

Una volta raggiunta questa fase della vita, molte donne iniziano a percepire dei cambiamenti che riguardano sia il loro corpo sia il loro stato d’animo, e che si manifestano con sintomi di diversa natura. Si tratta di un periodo cruciale, che segna l’inizio di una nuova realtà.

Donna agitata con mano al petto.

Menopausa e stato d’animo: quale correlazione esiste?

La menopausa ha un impatto non solo a livello fisico, ma anche emotivo. Provoca, di fatto, diversi sintomi che riguardano lo stato d’animo, e tra questi sbalzi d’umore e irascibilità.

Anche a livello sessuale si verificano dei cambiamenti, che a loro volta possono riflettersi sullo stato d’animo. In questo spazio scopriremo i mutamenti che si ripercuotono direttamente sullo stato d’animo e altri che possono influire sul benessere della donna.

Sbalzi d’umore

Secondo il National Institute on Aging, gli sbalzi d’umore rientrano tra i possibili effetti della menopausa sullo stato d’animo. Possono essere bruschi e improvvisi oppure più graduali, ma in ogni caso si presentano quando la menopausa è alle porte o quando la donna è nel pieno di questa fase della vita.

Con l’arrivo degli sbalzi d’umore si può osservare un repentino passaggio dal pianto all’allegria; può capitare di arrabbiarsi senza sapere bene perché, sentirsi più tristi del solito senza motivo apparente, ecc. È bene tenere conto del fatto che opponendo resistenza, i sintomi potrebbero acuirsi.

A tal proposito, può essere utile accettare la nuova realtà come un’occasione per conoscersi meglio. Si consiglia di affrontare tutte le tappe della vita con naturalezza e con consapevolezza, consci del fatto che ci saranno sempre delle opportunità da cogliere.

La menopausa influisce sull’umore rendendo irascibili

Sempre secondo il National Institute on Aging, un altro sintomo della menopausa a livello emotivo è l’irascibilità. Ci riferiamo alla tendenza a infastidirsi o arrabbiarsi per qualunque cosa. Potremmo paragonarla alla suscettibilità, concetto che allude a una maggiore sensibilità a qualunque fattore esterno (come un commento, un gesto…).

Instabilità emotiva

Con l’arrivo degli squilibri ormonali tipici della menopausa, che si sommano alla fine dell’età riproduttiva, può manifestarsi anche una lieve instabilità emotiva, stando a quanto affermato dagli studiosi.

Questa instabilità è più o meno intensa a seconda dei fattori ambientali che riguardano la persona e dell’approccio adottato. Vedere che i figli lasciano la casa (sindrome del nido vuoto), per esempio, può accentuare questo sintomo.

In che modo la menopausa influisce sull’umore?

Abbiamo analizzato i cambiamenti emotivi più importanti durante la menopausa, ma ve ne sono altri che possono in qualche modo ripercuotersi sull’umore? Sì! Vediamo alcuni.

Difficoltà di concentrazione

I National Institutes of Health (NIH) sostengono che un altro sintomo tipico della menopausa è la difficoltà di concentrazione. Sebbene questo sintomo sia di natura cognitiva e non emotiva, di certo influisce negativamente sullo stato d’animo.

Non essere in grado di concentrarsi può suscitare emozioni quali rabbia, tristezza o confusione. Ovviamente questo non succede in egual misura a tutte le donne.

Donna con difficoltà di concentrazione.

Cambiamenti nella sfera sessuale, un altro modo in cui la menopausa influisce sull’umore

La libido, o desiderio sessuale, può calare con l’arrivo della menopausa. I dati scientifici indicano un calo pari al 50% degli ormoni androgeni, che interferisce con il benessere psicologico della donna e con il suo rapporto di coppia se questa esperienza viene vissuta in modo negativo. Possono insorgere sintomi quali depressione o ansia, anche se questo aspetto è molto soggettivo.

Secondo gli NIH, può manifestarsi secchezza vaginale (che influirà sulla sfera sessuale e, quindi, sullo stato d’animo). Per fortuna, tuttavia, esistono diversi prodotti per combattere questo sintomo, come prodotti in gel o lubrificanti.

Se volete approfondire l’argomento, date un’occhiata al sito dell’Associazione Italiana Menopausa (SIM) per reperire interessanti informazioni al riguardo. Infine, tramite la SIM potrete accedere a diversi documenti, notizie interessanti e dati riportati dalle ultime ricerche sulla menopausa.

  • Asociación Española para el Estudio de la Menopausia (AEEM)
  • https://www.nih.gov/
  • https://www.nia.nih.gov/