Lavorare a maglia: 5 benefici emotivi

· 24 gennaio 2018

Lavorare a maglia o lanoterapia: è stato scoperto che quest’attività apporta una serie di benefici emotivi importanti. Se vi viene voglia di cucire, che sia un maglione, un gilet, un bavaglino o qualsiasi cosa vi passi per la mente, oltre a ottenere un meraviglioso capo fatto a mano, vi prenderete cura della vostra mente. Interessante, vero?

L’autrice americana Kathryn Vercillo, esperta di lavori manuali, ha fatto una ricerca sull’argomento. Frutto del suo lavoro è il libro Crochet Saved my Life (“L’uncinetto mi ha salvato la vita”). Ha inoltre dedicato la maggior parte del suo percorso professionale a dimostrare  i benefici che derivano dall’arte dei lavori manuali.

Perché lavorare a maglia ha dei benefici emotivi?

Sono varie le terapie che prevedono l’implemento del lavoro a maglia come esercizio per migliorare la salute del paziente. A quanto pare, il lavoro manuale apporta agilità al cervello, oltre a generare stabilità emotiva. Vediamo insieme i dettagli.

Donna che lavora a maglia

Lavorare a maglia riduce lo stress

Lavorare a maglia è una soluzione perfetta per ridurre l’ansia nei casi di stress elevato e nervosismo.

Ciò è dovuto alla grande quantità di concentrazione che richiede: quando cominciamo a concentrarci sugli uncinetti, a poco a poco tutto quello che ci circonda scompare, compresi i problemi, quasi come fossero un sottofondo che svanisce. Si tratta di un’ottima tecnica per rasserenare la propria mente poiché raramente prevede emozioni a valenza negativa come la rabbia, la tristezza o il rancore.

“Ci sono un sacco di persone in questo mondo che passano così tanto tempo a controllare la propria salute che non hanno più il tempo per godersela.”

-Josh Billings-

Migliora l’agilità cerebrale

Quest’aspetto è facilmente spiegabile. Come è logico, l’uncinetto o le altre tecniche per lavorare a maglia richiedono una buona concentrazione mentale così come motoria. Attivando in questo modo il cervello, si “affina” l’attività cerebrale. Come è intuibile, i benefici sono incredibili nel caso di persone anziane, in quanto la messa in azione di meccanismi psicologici di base, come l’attenzione sostenuta, ritarda gli effetti dell’invecchiamento.

Aumenta poi anche la coordinazione motoria, il che migliora i problemi di coordinazione soprattutto per bambini con disturbi all’attività motoria o persone con artrite o reumatismi.

Potenzia lo sviluppo sociale

Un’attività che stimola la concentrazione potrà mai avere benefici a livello sociale? Ebbene sì, e probabilmente molti di voi avranno avuto modo di vedere la propria nonna anni addietro riunirsi con altre amiche per cucire.

Sebbene da anni si sia pian piano perso questo aspetto di socializzazione, le iniziative per recuperarla sono ad oggi molte. Che sia sotto forma di corsi o terapie, lavorare a maglia sta tornando di moda: aiuta a scambiarsi idee e a condividerle con altre persone.

Gruppo di lanoterapia

Allevia la depressione

Il cucito è positivo anche per coloro che soffrono di depressione. Svolgere questa pratica favorisce la secrezione della serotonina, il nostro antidepressivo naturale. Tutto questo è quanto detto in uno studio pubblicato sul British Journal of Occupational Therapy, dove l’81% di casi trattati ha dimostrato notevoli miglioramenti dopo una sessione di lavoro a maglia.

Migliora l’autostima

Un altro enorme vantaggio di lavorare a maglia è la crescita dell’autostima. Ciò è dovuto al raggiungimento di nuove abilità e al senso di produttività che si prova realizzando tale attività. Ma c’è di più, è considerato un modo di rendersi utili per gli altri quando si cuce per amici e familiari.

Ad ogni modo, lavorare a maglia è una vera e propria forma espressiva. Un metodo per creare qualcosa di utile, bello e personale. Tutto questo può portare la persona a sentirsi orgogliosa del suo lavoro e, naturalmente, di chi lo ha realizzato: se stessa.

 “Fare quello che ti piace è libertà, amare quello che fai è felicità.”.

-Frank Tyger-

Migliora la qualità del sonno

Un altro disturbo che sembra colpire una fetta sempre maggiore di popolazione mondiale è l’insonnia. Il nostro sonno ha raggiunto pessimi livelli qualitativi a causa dello stress, dell’ansia e della tensione a cui siamo sottoposti. Tuttavia, il Dott. Herbert Benson, professore dell’Istituto Medico Mente e Corpo, ha dimostrato che il 90% dei suoi pazienti mostra miglioramenti a seguito di terapie che includono il cucito.

A quanto pare, concentrarsi su un’attività basata sulla ripetizione ci rilassa e ci calma. Ovviamente tutto questo ci permette di andare a dormire liberi da tensioni e in uno stato adeguato per il riposo.

Lavoro a maglia

Come abbiamo visto, lavorare a maglia apporta una serie di vantaggi a livello emotivo piuttosto inconfutabili. Quest’attività possiede un chiaro effetto antistress che può farci sentire meglio con noi stessi e con il mondo che ci circonda. Allora, perché non provarci?